L’ADUTEI e le destinazioni estere 2012 oltre la crisi

Adutei destinazioni estere
Roma, (informazione.it - comunicati stampa - turismo) «Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo» e noi lo abbiamo fatto andando a Roma per partecipare all’annuale workshop con la stampa organizzato dall’ Associazione Delegati Ufficiali del Turismo Estero in Italia (ADUTEI), a cui aderiscono 37 Paesi con lo scopo di incrementare il flusso turistico italiano verso le mete estere. Promozioni sempre più razionalizzate nonchè mirate a prodotti di punta sul territorio e secondo le stagionalità, questo il motivo conduttore dell’offerta turistica dei 16 enti turistici presenti all’incontro. Le destinazioni estere, anche in questo momento di crisi economica, sono sempre tra le più richieste dai turisti italiani, pertanto l’offerta turistica si è adeguata alle nuove richieste di una clientela esigente, che pur riducendo il tempo della vacanza, pone maggiore attenzione alla qualità dei servizi.
Il nostro viaggio virtuale comincia con l’Olanda dove dal 22 al 26 febbraio avrà luogo il 79°Holland Flowers Festival, una fantastica opportunità per rendere l’inverno un po’ più caldo e soleggiato. Ad aprile apre i battenti Floriade 2012 che su di una superficie di 66 ettari, di cui 7.000 metri quadrati coperti, attende due milioni di visitatori che avranno la possibilità di vedere i fiori più belli ma anche piante, alberi, frutta e verdura provenienti da 25 paesi. Il verde è nei pensieri e nel cuore degli olandesi che hanno inaugurato a L’Aia, la città con più verde per abitante d’Europa, il nuovo taxi “verde” completamente elettrico con la tariffa standard di cinque euro. L’Ente del turismo olandese (www.holland.com), presente al workshop Adutei con Anna Malagoli ci ha raccontato i tanti motivi per andare in Olanda. Se si vuole visitare uno dei famosi musei di Amsterdam o provare i cafè e i bar del quartiere Jordaan, il tour guidato e gratuito di “Sandeman New” aiuterà ad orientarsi in città. Amsterdam gode di grande fama per avere uno dei più importanti centri storici al mondo.
Piccarda Frulli, vicedirettore Italia di Svizzera Turismo (www.svizzera.it), ha presentato la nuova guida che consente di organizzare il tempo da trascorrere in nove città elvetiche dalla mattina alla sera dove vengono suggeriti itinerari, visite e degustazioni. Tra le magnifiche nove Basilea, città svizzera della cultura con i suoi ben 40 musei, vanta la più elevata densità museale del Paese e tra queste la Fondazione Beyeler e i musei delle culture o di belle arti che entusiasmano gli appassionati d’arte del mondo intero. La capitale Berna, la città vecchia costruita in modo pittoresco su un’ansa del fiume Aare, offre sei chilometri di portici medievali, patrimonio UNESCO, che si snodano attraverso i vicoli romantici e vivaci del centro storico. La dott.ssa Frulli, accompagnata dal dott.Enrico Bernasconi della Ferrovia Retica SA sarà a Napoli mercoledì 14 in occasione del Swiss Business Lunch Napoli, giunto alla sua seconda edizione ed organizzato dall’Ambasciata con la collaborazione del Console onorario di Svizzera a Napoli, Avv. Adriano Aveta, per presentare le attività di Svizzera Turismo e promuovere le relazioni economiche e commerciali con la Regione Campania.
Tutto è pronto in Irlanda ove a Belfast il 31 marzo si inaugura il nuovo museo ispirato al Titanic e a come era la vita all’epoca della sua costruzione, nella cui città il transatlantico venne varato e che rivive oggi attraverso la forma della sfortunata nave. «Un ampio programma di eventi spettacolari - ha detto Carla Rezza dell’Ufficio stampa del turismo irlandese (www.irlanda-travel.com) - sono previsti per commemorare il centesimo anniversario del naufragio del Titanic in programma nel prossimo anno per ricordare e onorare questo momento significativo della storia».
Altrettanto affascinante sarà vivere l’esperienza di alloggiare in qualche vecchio faro di cui l’Irlanda è ricca che si affacciano sull’immenso panorama dell’oceano per chi vuole pace e tranquillità senza però allontanarsi troppo dalle attrazioni cittadine.
Per chi desidera una vacanza con un clima mite, vi è l’isola di Malta così vicina e così ricca di storia. I primi insediamenti sull’arcipelago maltese risalgono al 5000 a.C. lasciandoci in eredità alcuni mirabili esempi di opere architettoniche, come l’ipogeo di Hal Saflieni, risalente al 3600 a.C., unico tempio sotterraneo al mondo. Divenne necropoli in tempi preistorici e dichiarato nell’80 patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. «Le festività religiose come il Natale - ha detto Giulia Gambacciani dell’Ente del turismo maltese (www.visitmalta.com) - sono qui molto sentite. Le famiglie si dedicano ai grandi preparativi per il pranzo di Natale, mentre espongono in vendita su banchetti ai lati delle strade le prelibatezze culinarie più disparate».
«La Croazia - ha detto la dirigente dell’Ente croato per il turismo (www.croazia.hr), Ivona Tokic - a conferma dell’amicizia tra le due capitali: Roma e Zagabria, in occasione delle prossime festività di Natale ha regalato alla città di Roma un grande albero di più di dodici metri che sarà illuminato dall’8 dicembre in Piazza del Campidoglio in perfetto stile zagabrese con 400 sfere e altrettanti specchietti».
La Croazia, la terra delle diversità, ha sempre attratto il turista per la sua moltitudine di isole e le sue incredibili risorse naturali che vengono decantate sin dai tempi antichi. Dante le dedicò alcuni versi affascinato dalle bellezze dell’azzurro del suo mare. La costa croata ha sviluppato infrastrutture tese a soddisfare le esigenze tanto dei turisti in cerca di avventura, quanto di chi pretende un alto livello di comfort, ed è
sempre alla ricerca del massimo equilibrio tra i prezzi proposti e l’alta qualità dell’offerta.
L’Ente nazionale ceco per il turismo (www.turismoceco.it), rappresentato dal Direttore Lubos Rosenberg, propone un Natale ricco di tradizioni, di fede e di magia. «Nelle piazze - dice Zuzana Rolnà, che si occupa dei rapporti con la stampa, - lungo i vicoli, tra le bancarelle, dentro le mura di antichi castelli, nelle chiese, si sente l’aria natalizia con le storie che si tramandano ogni anno. La vigilia di Natale si festeggia con il digiuno di una giornata, si dice che chi digiuna la sera vedrà un porcellino d’oro che porta fortuna. La cena della Vigilia sarà a base di zuppa di pesce e carpa fritta con insalata di patate accompagnata da vino brulè e idromele bollente.
Una passeggiata per Praga significa passeggiare attraverso i secoli; è come sfogliare un manuale della storia dell’architettura europea, dal gotico allo stile floreale e funzionalistico. Nella Repubblica ceca molti luoghi sembrano come se fossero usciti dalle favole; si contano oltre duemila castelli gotici e ville rinascimentali e barocche in cui vengono organizzate serate da ballo a cui si può prendere parte.
L’Austria ora o mai più ! Dice la responsabile del Centro Sud Italia dell’Austria Turismo (www.austria.info), Brigitte Wilhelmer : «Vienna celebra nel 2012 il 150° anniversario della nascita di Gustav Klimt e le offerte non mancano. Due pernottamenti con colazione a buffet in un hotel a 4 stelle, nonché l’utilizzo della Vienna card per circolare gratuitamente e l’ingresso gratuito al Museo Belvedere - dove si potrà ammirare il “bacio” di Gustav Klimt, il genio dello stile liberty - partono da 89 euro a persona.
Viaggiare in Romania è come vivere in un’epoca di altri tempi: città medievale, chiese in legno e monasteri dipinti, fortezze e castelli contrade nascoste tra colline dove il tempo scorre a ritmi ancora lenti. « Irresistibilmente attratta dalla moderna Mitteleuropa ma nel contempo fiera della sua identità culturale di stampo ortodosso e bizantino, la Romania rinnova l’ampiezza del raggio d’azione turistico aprendo lo scrigno dei suoi tesori di insospettata bellezza»: così la nuova Guida Verde del Touring Club Italiano. «La Romania punta per il prossimo biennio sul turismo di qualità - dice Joana Podosu Ciutre dell’Ente nazionale del turismo della Romania (www.romania.it) - con una forte tendenza verso la cultura e le tradizioni. Passi importanti sono stati fatti verso il turismo verde grazie ai fondi europei e nazionali per lo sviluppo dei piccoli centri rurali che dispongono di nuove piste di sci e di innumerevoli piste ciclabili e di parchi di divertimento.»
Il Presidente Adutei, nonché Direttore del turismo sloveno (www.slovenia.info), Gorazd Skrt, ha evidenziato come le terme della Slovenia offrono la possibilità di rivivere regali sensazioni del passato, lo splendore della natura ed il confort delle moderne opportunità per la salute. Le terme, come quelle di Catez, Dobrna, Toplice, Lasko e Lendava, con oltre i diecimila posti letto di diverse categorie offrono un ventaglio di opportunità: attività sportive, intrattenimento, piaceri gastronomici.
Un appuntamento a cui è difficile sottrarsi: vivere l’atmosfera del presepe vivente delle Grotte di Postumia a tre passi da Trieste, che offrono una visione suggestiva e irripetibile con i giochi di luce di stalattiti e stalagmiti che si incontrano lungo i tre chilometri aperti al pubblico. « In Polonia - dice Wioletta Kucner Del Do dell’Ente nazionale polacco per il turismo (www.polonia.travel) - dall’ 8 giugno al 1 luglio 2012 si terrà il Campionato europeo di calcio che attirerà un gran numero di visitatori nelle quattro città nei cui stadi verranno giocate le partite: Varsavia, Breslavia, Danzica e Poznan. » Ben 4.000 laghi sono presenti nella regione di Mazuria che vanta imponenti boschi e fiumi, particolarmente amati dagli appassionati di kajak. La Polonia, il paese di Chopin, appare di notevole interesse per i turisti e le ragioni sono molteplici: la ricchezza del patrimonio naturale, i monumenti storici, il rispetto per la tradizione, il fascino del presente e la grande ospitalità. La modernità, che in questa Nazione si manifesta ad ogni passo, è accompagnata dal pieno rispetto delle tradizioni e delle peculiarità culturali regionali. Si tratta di un paese molto vario dal punto di vista paesaggistico come le montagne dei Carpazi e dei Sudeti, le pianure e gli altopiani che occupano la parte centrale del paese, mentre verso nord si trovano le spiagge sabbiose della costa baltica.
Se si ha voglia di anticipare la primavera le Canarie offrono un Natale all’insegna del sole. Nel mese di dicembre (a informarci è Carla Villalta responsabile dell’ufficio stampa dell’Ente del turismo spagnolo di Roma) non è così insolito poter godere di una giornata in spiaggia, bagno compreso, e di notti tiepide in cui le luci natalizie accese sulle palme creano una atmosfera molto particolare. Da non perdere lo spettacolare presepe di sabbia nella spiaggia di Las Canteras di Gran Canaria. Fino all’8 gennaio si potranno visitare le opere di scultori di otto nazionalità diverse. La superficie del complesso scultoreo è di circa 600 metri quadrati e attualmente si considera la più grande d’Europa.

Vera De Luca
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Contatto
veracde luca
giornalista
via petrarca 101 b
80122 napoli Italia
veradeluca@libero.it
3386584804
Ufficio Stampa
Vera De Luca
 giornalista (Leggi tutti i comunicati)
Via F Petrarca 101 B
80122 Napoli Italia
veradeluca@libero.it
3386584804