Marco De Santi. Strani Estranei _ Estratti Stranianti

Le sue opere hanno il dono di farci riflettere sulle problematiche del contemporaneo senza fare troppo rumore: non esplodono mai, magari un giorno potrebbero implodere, collassando silenziosamente, e allora l’eco della loro vibrazione si propagherebbe lontano, lontano, lontano…
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) Dal 28/02 al 14/03 a cura di Francesca Balena Arista

(Marco De Santi Designer & Visual Artist Polimi Professor)

EconomART di Amy d Arte Spazio Milano presenta “Strani Estranei”, solo show dell’artista Marco De Santi.

Con “Strani estranei” la galleria di ricerca milanese apre la nuova stagione espositiva 2019.

Saranno presentati lavori della serie -reietti- e installazioni scultoree recenti con degli inediti; opere nate da una nuova sperimentazione di bioplastiche del dip. Smart Materials dell’I.I.T di Ge donate dalla galleria all’artista.
“Strani Estranei” di Marco De Santi è un progetto economART di Amy d Arte Spazio.
Il testo critico a cura di Francesca Balena Arista, esplicativo e illuminante, parla di forze, implosioni, collassi e trasformazioni - entropia a km 0 - che il nostro occhio, ormai alienato quasi non percepisce.

Marco De Santi dà forma a incerti accumuli di povere cose come se stesse componendo fiori in un prezioso ikebana giapponese. […] Le sue opere hanno il dono di farci riflettere sulle problematiche del contemporaneo senza fare troppo rumore: non esplodono mai, magari un giorno potrebbero implodere, collassando silenziosamente, e allora l’eco della loro vibrazione si propagherebbe lontano, lontano, lontano…
Francesca Balena Arista - “Equilibrio Disequilibrante”

[…] I lavori di Marco De Santi rispecchiano un’attitudine progettuale e dimostrano la sua capacità di trasferire in forme e emozioni lo stato ideologico del nostro momento storico. Non importano i confini disciplinari, si tratti di Design del prodotto o Design degli interni o Arte o Architettura.
L’importante è visualizzare la precarietà dei sentimenti soprattutto collettivi. […] Sono quindi oggetti-installazione realizzati con lo spirito della performance, quando per gli artisti prende valore non solo il risultato finale ma anche la costruzione stessa, processi di accumulo e di composizione spesso molto pazienti, rigorosi, calmi, vagamente ossessivi.
Michele De Lucchi

Opening: 28 febbraio h. 18.30
Mostra: dal 28 febbraio al 14 marzo (h. 10.00/13.00-15.00/18.00, sabato e festivi su richiesta)
Testo critico: Francesca Balena Arista

Amy d Arte Spazio
Via Lovanio 6 - Milano
+3902654872
M2 Moscova
[email protected]
www.amyd.it

Press e Comunicazione
Vittorio Schieroni
[email protected]
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Contatto
Anna D’Ambrosio
AMY D Arte Spazio
Via Lovanio 6
Italia
[email protected]
Ufficio Stampa
Vittorio Schieroni
Via Voghera 14
20144 Milano Italia
[email protected]