La ripresa passa dal ritorno del turismo straniero, di Clerici

Fonte: Giornale Informazione Quotidiana_“La ripresa passa dal ritorno del turismo straniero” – Articolo pubblicato si QN IL GIORNO del 5 giugno 2021
milano, (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni)

      di Achille Colombo Clerici

Il ‘ponte’ della Festa della Repubblica con 9 milioni di turisti in viaggio e città d’arte, spiagge, monti e laghi affollati come non accadeva da tempo è di buon auspicio per la stagione 2021, come d’altronde è confermato dalle prenotazioni. Ma la crisi del settore causata dalle pandemia –  già costata nel 2020 28 miliardi di euro, 1,5 punti di Pil – verrà superata non prima del  prossimo anno. Per raggiungere l’obiettivo, sarà necessario attrarre i turisti stranieri che già nella Grande Crisi del 2008 hanno rappresentato un importante volano economico, mitigando le conseguenze del crollo del turismo domestico.

Lo afferma, assieme agli operatori del settore, il ministro del Turismo Massimo Garavaglia: “La prima priorità è ripristinare la fiducia nei confronti del turismo internazionale: a monte di tutto c’è la ripresa dell’afflusso dei turisti stranieri”.

Nel 2019 gli arrivi di stranieri sono stati 63 milioni, per 218,8 milioni di presenze, ed una spesa 44,3 miliardi di euro. La Germania è storicamente il primo Paese di provenienza dei turisti stranieri (27,1%), seguita a distanza da Stati Uniti, Francia, Regno Unito (tutti intorno ai 6,5 punti percentuali). Ma chi spende di più pro- capite sono Russi e Cinesi, che sarebbero assenti quest’anno per motivi sanitari (e politici).

Attrarre nuovamente i turisti significa anzitutto rassicurarli sul piano della sicurezza sanitaria. Il messaggio da diffondere è che la vacanza in Italia non comporta rischi per la salute e limitazioni di sorta.  

Utile quindi l’iniziativa di Enit che ha realizzato Visit Italy Web Radio, la prima web radio internazionale per la promozione e il rilancio del turismo italiano attraverso l’intrattenimento musicale, con 27 sedi distribuite in Europa, Americhe, Asia, Oceania.

Anche Milano, la città più duramente colpita, con la regione, dalla pandemia, si attiva per riprendere il ruolo di città fortemente attrattiva. L’obiettivo dell’area Turismo del Comune di Milano è fare sistema con i partner di settore per una promozione efficace della città e del suo posizionamento internazionale come sede di grandi eventi, meeting e congressi, che generano un rilevante indotto. Ma il Comune non può esser lasciato solo: altre città europee sono supportate dai rispettivi governi.

l turismo internazionale comunque, per rilanciarsi, deve “reinventarsi” con il digitale, onde interpretare le esigenze del turista e cercare risposte alle stesse.  

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Informazione Quotidiana
Redazione
Italia
[email protected]
Allegati