ERF&TeatroMasiniMusica 2018-19 presentano “Concerto in ricordo di Padre Albino Varotti” Coro Euridice

Mercoledì 5 dicembre – ore 21, FAENZA – Chiesa di San Francesco
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)

ERF&TeatroMasiniMusica 2018-19
presentano

“Concerto in ricordo di Padre Albino Varotti”.
Coro Euridice..
Piero Scattolin, maestro del coro.
Orchestra Arcangelo Corelli.
Piero Monti, direttore.

musiche di Varotti, Vivaldi.

Mercoledì 5 dicembre – ore 21.00
FAENZA – Chiesa di San Francesco

Mercoledì 5 dicembre, presso la chiesa di San Francesco di Faenza, alle ore 21.00 si esibisce il Coro Euridice, diretto dal maestro Piero Scattolin, insieme all’Orchestra Arcangelo Corelli, diretta da Piero Monti, con un concerto in ricordo di Padre Albino Varotti, il compositore e frate francescano emiliano, che si è spento all’inizio di quest’anno. Verranno suonati brani dello stesso Varotti e di Vivaldi, altro celebre sacerdote e compositore.

Padre Albino Varotti entra nell'Ordine dei Frati Minori Conventuali presso il collegio serafico di Longiano (Forlì), dove inizia l'attività musicale. A Bologna intraprende gli studi musicali di composizione e direzione d'orchestra con Lino Liviabella, compositore e pianista. Ha insegnato sia in vari Istituti statali e dell'Ordine francescano, sia presso il Conservatorio statale “Luigi Cherubini” di Firenze ricoprendo la cattedra di armonia e contrappunto. Compiuti gli studi teologici, presso il Seminario Vescovile faentino, viene consacrato sacerdote da mons. Giuseppe Battaglia, vescovo di Faenza. Nel 1966 - 1967 è stato maestro di cappella della Basilica di San Francesco in Assisi. Ha inoltre riordinato gli archivi musicali francescani di Assisi e di Bologna. Ha lavorato Faenza presso il Convento annesso alla Basilica di San Francesco, dove è stato Direttore della Cappella Musicale. Ha trascorso gli ultimi anni della sua vita a Castel Bolognese (di cui è stato insignito nel 2007 della cittadinanza onoraria e di cui ha composto l'inno nel 2013) presso la casa protetta Camerini.

Insigne musicista, studioso e didatta, avendo avvicinato moltissimi giovani alla musica, portandoli a più livelli, Albino Varotti merita l’omaggio doveroso di Faenza. Il concerto si svolgerà nell’ambito delle iniziative promosse e organizzate in occasione del 40° anno dalla fondazione dell’Associazione Musicale “Gabriele Fattorini”, costituita il 10 novembre 1978. Tra i 16 soci fondatori, i principali promotori furono P. Albino Varotti e Vittorio Monti (padre di Piero Monti, il direttore d’orchestra dell’evento, ed ex Assessore del Comune di Faenza).

A interpretarne i brani sarà la Società Corale Euridice, la più antica istituzione corale di Bologna. Nacque come coro orfeonico intorno al 1880 nell'ambito delle balle canore che animavano i rioni della Bologna ottocentesca. Il coro ha tenuto concerti in Italia e all'estero per importanti associazioni musicali in stagioni di musica da camera, festival internazionali e in programmazioni di Enti teatrali e Università; ha realizzato incisioni riguardanti la parte più significativa del proprio repertorio. Da segnalare inoltre alcune prime esecuzioni in epoca moderna di musica rinascimentale ottocentesca e contemporanea. Dal 1976 il coro è diretto da Pier Paolo Scattolin, a cui è affidata la direzione artistica di tutte le attività.

Come orchestra si esibirà invece l’Orchestra Angelo Corelli, una realtà che rappresenta un punto di incontro e di riferimento per i musicisti di zona, operando come un’autentica fucina artistica e lanciando giovani talenti sempre nuovi. Lunga, articolata e varia la serie di eventi che hanno visto protagonista l’Orchestra, impegnata in stagioni musicali capaci di incontrare il favore di critica e istituzioni, con incoraggianti riscontri di pubblico. A dirigerla sarà il Maestro Piero Monti.


Programma

P. Albino Varotti
Composizioni per Organo solo, organista Riccardo Tanesini

Antonio Vivaldi
“Gloria” RV 589 per tre voci soliste, Coro e Orchestra

P. Albino Varotti
“Laudes Italiae” Cantico per voce di Tenore solista, Coro a 4 voci miste e Orchestra

P. Albino Varotti
“O Miseratrix” per Coro e Orchestr

Curricula artisti
Pier Paolo Scattolin, nato a Bologna nel 1949, svolge attività come direttore d'orchestra, di coro e compositore. Ha compiuto gli studi musicali con Manzoni, Clementi, Grandi e Franchini per la composizione, con Ferrara, Bellini e Gelmetti per la direzione d’orchestra, Gotti per la musica corale; presso il Conservatorio "G.B.Martini" di Bologna, ha conseguito i diplomi di musica corale e direzione di coro (1974), di composizione (1980), di direzione d'orchestra (1982). E’ inoltre laureato in “Lettere classiche” presso l’Università di Bologna.
Inizia l’attività didattica come ricercatore retribuito con incarico di esercitazioni presso l’Istituto di Filologia classica, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Bologna (cattedra di Storia della Musica, Prof. Alberto Gallo, 1972-74).
Docente di “Esercitazioni orchestrali” presso il conservatorio di Rovigo (1982-86), è stato successivamente direttore del Conservatorio di Mantova dal 1986 al 1997; direttore protempopre dell’Istituto pareggiato O.Vecchi di Modena nel 2006/7 è stato docente di Musica corale e direzione di coro e di musica da camera barocca presso il Conservatorio di Musica di Bologna fino al 2014.
Dal 1976 è direttore artistico della Società Corale Euridice di Bologna, con la quale svolge attività concertistica a cappella e sinfonico-corale e dal 2013 è direttore della Cappella musicale di S.Biagio Di Cento (Ferrara).
È il responsabile artistico della “Scuola di Musica Euridice” e del corso di formazione per direttori di coro “Chorus” organizzati dal coro Euridice. Dal 1978 al 1988 ha diretto l'”Ensemble di musica contemporanea” di Bologna collaborando con il violinista Enzo Porta a numerose prime esecuzioni; dal 1985 al 2001 è stato direttore principale dell'orchestra Camerata Padana di Carpi.
E’ direttore ospite e svolge attività concertistica con importanti formazioni strumentali, orchestrali e corali internazionali, fra cui recentemente il quartetto “Kronos” di Los Angeles, il “Coro da Camera di Cracovia”, l’orchestra di Tarnow (Polonia). Fra le collaborazioni artistiche più continue si segnalano quelle con il Coro “Studium Canticum” di Cagliari (dir. Stefania Pineider), il “Coro Polifonico Europeo G.De Cicco” di Siracusa (dir. Carmela De Cicco), il coro giovanile “Euphonios” di Prato (dir. Elia Orlando), il “Latinobalcanica Ensemble” di Bologna. Nel 2000 ha partecipato alla tournée europea di “Voices of Europe”. Dal 1998 al 2001 è stato responsabile artistico del Coro “Gaudeamus” del Liceo classico Minghetti di Bologna.
È direttore artistico del Festival Corale Internazionale “Città di Bologna”.
Ha fatto parte della commissione artistica del concorso per direttori di coro “M. Ventre” di Bologna; è stato presidente del concorso di composizione “Seghizzi” di Gorizia e dell’ A.E.R.CO (Associazione Emiliano - Romagnola Cori), per Europa Cantat (Torino, 2014) ha svolto un seminario sulla musica aleatoria e improvvisata è stato membro della commissione artistica della FE.N.I.A.R.CO. (Federazione Nazionale Italiana Associazioni Regionali Cori) e infine giurato nelle più prestigiose concorsi nazionali e internazionali.
Nel 2004 ha fondato il Coro da camera di Bologna”, formazione professionale specializzata nella produzione di musica barocca, contemporanea e nel repertorio sinfonico-corale e che nel 2009 ha inaugurato la stagione sinfonica di Santiago de Compostela. Nel 2016 ha fondato il gruppo di strumenti antichi “Circe” di Bologna. E’ autore di numerose composizioni orchestrali, cameristiche (strumentali e vocali) e corali.
Le sue composizioni editate per coro sono raccolte in due volumi dal titolo Itinera I (2007) e II (in corso di stampa); nella sua produzione si segnalano inoltre le fiabe in musica per ragazzi “Il suonatore di cornamusa” e “La principessa della cenere”, il Requiem per coro e strumenti (2008), Fragmenta per pianoforte (1980); Ludus per orchestra giovanile (1987); Ricercare per spinetta o celesta (1987); Zodiacus I per chitarra (1987) e Zodiacus IV per arpa, pianoforte e due voci; la suite sinfonica “...quando quello sciamano della luna...” per orchestra (2001), Bagatella in contrappunto per pianoforte (2002), Piccola suite natalizia per oboe, violino, arpa, voce e organo (2007), Riverberi per due trombe e organo (2008) e l’oratorio Trenodia (2015).
Numerosissime le composizioni editate da Suvini-Zerboni, Carrara, Armelin, Chiostro armonico, Feniarco, Aerco. Svolge stages in Italia (per conto di varie associazioni regionali) e in Europa di perfezionamento per direttori e gruppi vocali-strumentali sulla musica del Novecento e contemporanea, del teatro musicale da camera e sulla musica rinascimentale-barocca (Santiago de Compostela, Cracovia, Uppsala, Tromsø, etc.).
E’ autore di numerose edizioni critiche ed articoli dalla musica medievale a quella contemporanea presenti nelle più importanti riviste musicologiche nazionali e internazionali.

Piero Monti, nato a Faenza nel 1957, parallelamente agli studi quelli scientifici compie quelli musicali al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze dove si diploma con il massimo dei voti in Musica Corale e Direzione di Coro nel settembre '79. Nel novembre '79 vince un concorso al Teatro Comunale di Bologna per Maestro collaboratore e nell’83 diventa Direttore musicale di Palcoscenico. Nel 1988, su invito di Riccardo Chailly, direttore musicale del Teatro, assume la direzione del Coro che manterrà per 15 anni, preparando il complesso per le produzioni, le incisioni discografiche e le tournée realizzate con i Direttori musicali (Chailly 1988/1993, Gatti 1997/2002), con i Direttori ospiti principali (Thielemann, V. Jurowski) e tutti gli altri ospiti (tra cui Solti, C. Abbado, Chung, Gergiev, Muti, Pappano, Sinopoli). Nel gennaio 2003 è stato chiamato al Teatro La Fenice di Venezia dove ha partecipato anche alle produzioni per l’inaugurazione del ricostruito Teatro (dirette da Muti e Maazel) e collaborando con il Direttore musicale Viotti e Direttori quali Gardiner, Marriner, Prêtre. Dal dicembre 2004 al dicembre 2012 è stato direttore del Coro del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, dove ha preparato le numerose produzioni annuali del Direttore musicale Zubin Mehta e dove ha potuto collaborare con altri grandissimi musicisti quali Ozawa, Bichkov, Hogwood, Maazel. Nel 2008 è stato invitato da Vladimir Jurowski a fondere i due famosi Cori londinesi Philharmonia Chorus e London Philharmonic Choir, per un totale di 240 cantori, per eseguire il Requiem di Verdi con la London Philharmonic Orchestra sotto la sua direzione. Nel gennaio 2013 al National Centre for the Performing Arts di Pechino ne ha preparato il Coro per “Les contes d’Hoffmann” di Offenbach. Nel giugno 2013 a Parigi ha preparato il Coro di Radio France per il Requiem di Verdi diretto da Daniele Gatti; nel dicembre 2014 è ritornato per dirigere Petite Messe solennelle nel nuovo auditorium dell'emittente nazionale.Nel giugno 2014 ha preparato il coro della Semperoper di Dresda per una produzione di Turandot.Dal marzo 2013 è Maestro del Coro al Teatro Massimo di Palermo.Ha diretto numerosi concerti tra cui Petite Messe Solennelle di Rossini, Carmina Burana e Catulli Carmina di Orff, Les Noces di Stravinski, Messa in re magg. di Dvorak, Quattro pezzi sacri di Verdi, Messa di Gloria di Puccini.


Faenza (BO), Chiesa di San Francesco, Piazza S. Francesco, 11
PROGRAMMA DETTAGLIATO: WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT/ERF-WINTER/
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Giancarlo Garoia
 RETERICERCA (Leggi tutti i comunicati)
47122 (Bologna) Italia
rete.ricerca@libero.it
3338333284
Allegati
Non disponibili