LA STAGIONE OPERA BALLETTO RECITAL 2009/10 DELLA FONDAZIONE TEATRO DELLE MUSE DI ANCONA

La Fondazione Teatro delle Muse presenta i titoli delle opere
, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)

LA STAGIONE OPERA BALLETTO RECITAL 2009/10 DELLA FONDAZIONE TEATRO DELLE MUSE DI ANCONA.
IL NUOVO CDA APPROVA LA PROPOSTA DI PROGRAMMA DEL MAESTRO ALESSIO VLAD.
La Fondazione Teatro delle Muse presenta i titoli delle opere, appena possibile verranno presentati i cast e le date della campagna abbonamenti

La Stagione di Opera Balletto Recital 2010 della Fondazione Teatro delle Muse mantiene le linee che in questi anni hanno caratterizzato la programmazione. Vuole proporre, infatti, titoli che appartenendo ad un repertorio più raro, o meno scontato, possano rappresentare motivo di interesse da parte della stampa e da parte dell’universo del teatro lirico; accanto, naturalmente, titoli del grande repertorio concepiti comunque in modo che possano costituire attrazione anche per quanto riguarda la realizzazione musicale;
rafforzando la sinergia sempre più decisa con lo Sferisterio Opera Festival, nell’ambito degli accordi M3, e con l’Amat per quanto riguarda la danza;
seguendo l’esempio di alcune delle più importanti istituzioni liriche e musicali del mondo che da tempo, quando il valore della proposta musicale-interpretativa lo presupponga, producono opere in forma di concerto e di semistage.
Tutto mantenendo ferma la collaborazione con le forze di produzione marchigiane: dalla Form, al Coro Bellini, alle maestranze tutte del palcoscenico.

La Stagione di Opera Balletto Recital 2010 comprenderà:
“Hin und Zurück“ (Andata e Ritorno) di Paul Hindemith e “L’Heure Espagnol“ (L’ora spagnola) di Maurice Ravel. Un dittico di opere pochissimo rappresentate di due sommi compositori, opere che per il loro carattere brillante sono anche di facile fruizione.
febbraio / “Lucrezia Borgia” Gaetano Donizetti (in forma di concerto).
febbraio / Concerto di canto del vincitore/vincitrice del Premio Internazionale “Franco Corelli”
marzo / “Don Giovanni” di Wolfgang Amadeus Mozart (si tratta dell’allestimento di Pier Luigi Pizzi che tanto successo ha avuto la scorsa estate a Macerata ma che causa le ridotte capacità di posti del Teatro Lauro Rossi è stata vista da pochi).
aprile / Balletto in collaborazione con Amat.
Gli interpreti, direttori, registi, cantanti, sono a livello delle passate stagioni e degni della fama che il Teatro delle Muse ha nel mondo. Il Maestro Vlad ha rimandato la presentazione di tutti gli interpreti e del cartellone completo appena possibile.

APRE LA STAGIONE CONCERTISTICA DEGLI AMICI DELLA MUSICA ?GUIDO MICHELLI?
con il pianista Grigory Sokolov venerdì 9 ottobre al Teatro delle Muse
Sarà Grigory Sokolov ad inaugurare la nuova Stagione Concertistica degli Amici della Musica “Guido Michelli” 2009/10: il pianista russo, universalmente considerato tra i massimi viventi, sarà al Teatro delle Muse, venerdì 9 ottobre, alle ore 21. Sokolov, ospite ormai abituale degli Amici della Musica, riceve ovunque nel mondo, come ad Ancona, trionfali accoglienze, che il Maestro, notoriamente schivo ed estraneo alle regole dello star system, ricambia con numerosi bis che accorda con generosità.
Il programma scelto per questa importante occasione comprende due opere monumentali:
la Sonata in Re maggiore Op. 53 D 850 di Franz Schubert e la Grosse Sonate - Concert sans orchestre - in Fa minore op. 14 di Robert Schumann. Di questa Sonata, Sokolov eseguirà, aggiungendolo, anche un secondo Scherzo, “Vivacissimo”, presente nella prima edizione dell’opera, e non in quella solitamente eseguita, che pochi pianisti suonano.Critica e pubblico convergono nell’esaltare il panismo di Grigory Sokolov: la prima ne loda la serietà e la profondità del pensiero musicale unitamente all’originalità interpretativa e all’infinito dominio tecnico; il secondo rimane incantato dalle incredibili capacità, dagli impasti sonori, dalle atmosfere che riesce a creare, con un magico equilibrio tra ricchezza della fantasia e profondità dell’analisi, che permettono interpretazioni che non lasciano nulla al caso senza risultare innaturali.

PARTE SHAKESPEARE IN CITTÀ PROGETTO DELLO STABILE DELLE MARCHE
il 10 e 11 ottobre arriva il Sogno di una notte d’estate con la regia di Carlo Cecchi

È in partenza Shakespeare in città, il progetto creato dal Teatro Stabile delle Marche che da ottobre 2009 ad ottobre 2010 unisce molteplici attività (spettacoli, incontri, rassegne, laboratori) tutte legate al drammaturgo inglese. Il progetto è diviso in 5 sezioni che contengono categorie diverse di appuntamenti. Inscena, raccoglie gli spettacoli dalle produzioni elle ospitalità; Incontri, è un insieme di presentazioni, conferenze e ovviamente incontri con i protagonisti, Invideo raccoglie due rassegne di cinema, Insieme il settore formazione e Intorno tutto il resto.
Il primo appuntamento – sezione Inscena - è con l’artista di riferimento del Teatro Stabile delle Marche Carlo Cecchi che dopo alcuni giorni di prove in città, il 10 e l’11 ottobre (alle ore 17 e alle ore 21.30) porta in scena al Teatro alla Mole, lo spettacolo Sogno di una notte d’estate con gli attori dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, la traduzione della poetessa Patrizia Cavalli, i costumi di Sandra Cardini (costumista anche del Tartufo sempre con la regia di Cecchi) e la consulenza musicale di Nicola Piovani. Questo spettacolo è nato come saggio di diploma degli allievi attori dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” e, dopo quindici repliche al Teatrino di via Vittoria di Roma, è stato presentato a Spoleto nell’ambito del 52° Festival dei Due Mondi. Prenotazione 071 5021630 / 335 7550082 – la biglietteria del Teatro alla Mole è aperta un ora prima di ogni replica – posti limitati.
maggiori informazioni su www.stabilemarche.it

APRE LA STAGIONE TEATRALE 2009/10 DELLO STABILE DELLE MARCHE
con Luca Barbareschi e Chiara Noschese dal 15 al 18 ottobre al Teatro delle Muse
Ai blocchi di partenza la Stagione Teatrale 2009-10 del Teatro Stabile delle Marche, in collaborazione con Comune di Ancona, Prometeo e AnconaAmbiente. La Stagione si tiene, come di consueto, tra Teatro delle Muse e Teatro Sperimentale con prove e allestimenti, una prima nazionale, alcune esclusive regionali e spettacoli scelti tra i più apprezzati da critica e pubblico. Il primo appuntamento è al Teatro delle Muse con Luca Barbareschi, che in compagnia di Chiara Noschese e della Marco Zurzolo Band dal vivo apre la Stagione dal 15 al 18 ottobre con Il Caso di Alessandro e Maria di Giorgio Gaber e Alessandro Luporini.
Lo spettacolo, con la regia dello stesso Barbareschi, verrà allestito e farà alcuni giorni di prove ad Ancona per poi partire in tournée. A seguire il secondo spettacolo sarà con la regia di Antonio Calenda To be or not to be di Maria Letizia Copatangelo dal 5 al 9 novembre al Teatro delle Muse con protagonisti Giuseppe Pambieri e Daniela Mazzuccato. Torna protagonista la produzione in città per tutto il mese di ottobre, infatti al Teatro Sperimentale Arturo Cirillo (premi Ubu “miglior regia” e “miglior attore non protagonista”) nelle vesti di regista e attore prepara Otello di William Shakespeare che debutta in prima nazionale allo Sperimentale dal 11 al 15 novembre.
Biglietteria del Teatro - dal Martedì al Sabato dalle 10.00 alle 17.00
tel. 071.52525 fax 071.52622 boxoffice@teatrodellemuse.org

Fondazione Teatro delle Muse
Via della Loggia - 60121 Ancona www.teatrodellemuse.org
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Giancarlo Garoia
 RETERICERCA (Leggi tutti i comunicati)
Via G. Minguzzi 17
47100 Forlì (Forli-Cesena) Italia
retericerca@libero.it
3338333284
Allegati
Non disponibili