Time out: tempo sospeso

“Rappresentano allo stesso tempo un riparo e una gabbia. Mi proteggono quando fuori piove, ma contemporaneamente non riesco a uscire da quelle mura quando c’è il sole.”
SAN REMO, (informazione.it - comunicati stampa - editoria e media)

Andrea ha ventitré anni, un lavoro precario e arrotonda lo stipendio con un’attività non proprio edificante. Trascorre le giornate, tutte uguali, al campetto di basket del paese, giocando a pallacanestro con gli amici, bevendo birre, fumando e azzuffandosi con la banda rivale. Anni di prepotenze e ribellione che sono valsi, a lui e i suoi compagni di sventura, l’etichetta di “cattiva compagnia”. Il gruppo è per lui una seconda famiglia, dove si sente al sicuro, non giudicato e protetto. Inaspettatamente però, grazie alla pallacanestro e all’incontro con Claudia, avrà la possibilità di far emergere la sua vera personalità. Riuscirà a dare una svolta alla sua vita o la paura di allontanarsi dal branco avrà la meglio?

 

Ivan Folli

Nasce a Milano il 9 novembre 1979, città dove tutt’oggi lavora come tecnico informatico. Vive a Samarate, piccolo paese in provincia di Varese. Il suo tempo libero è occupato da diverse passioni, le  principali sono : la bicicletta e la scrittura. La prima lo ha portato nel corso degli anni a intraprendere veri e propri viaggi a pedali, carico di borse, tenda e sogni. Le giornate che trascorre sui pedali gli lasciano molto tempo per pensare. Questi pensieri vengono riversati su carta, dando origine alla seconda delle sue passioni: la scrittura. Tra le sue opere ricordiamo: Acqua o Sasso e Una farfalla a metà.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Leucotea
Italia
[email protected]