Che cos'è una VPN e perché dovreste usarla?

la VPN consente di garantire la sicurezza e proteggere i dati online. Questa guida scritta dall'editore del sito https://vpn-gratis.org/ spiega come funziona una VPN e i suoi utilizzi.
Italia, (informazione.it - comunicati stampa - information technology)

La maggior parte di noi usa internet quotidianamente per lavoro, tempo libero, informazione, social media, ecc. Ma non ci interessa molto capire le varie sottigliezze della sicurezza su Internet.  Eppure, al giorno d'oggi, i dati personali dei miliardi di utenti di Internet sono preziosi e si vendono ad un prezzo elevato. La pesca e l'hacking dei dati sono in aumento e nessuno ne è immune. Infine, lo sfruttamento dei nostri dati per l'hype politico e mediatico, come la comunicazione di Cambridge Analytica durante la campagna di Donald Trump, ma anche per spingerci a comprare sempre di più, è preoccupante.

In questo clima, gli individui stanno diventando consapevoli dell'importanza dei loro dati personali, per quanto insignificanti, e servizi come le reti private virtuali (VPN) sono progettati per garantire la loro sicurezza e riservatezza sul web.

Che cos'è una VPN e come funziona?

Una VPN o rete privata virtuale è un servizio che consente di accedere a Internet in modo sicuro e anonimo come se si fosse connessi a una rete privata. È stato sviluppato principalmente per le aziende che hanno bisogno di far entrare e uscire i loro dati sensibili dai loro server su una rete pubblica utilizzando l'accesso remoto. Tuttavia, poiché sempre più persone iniziano a prendere sul serio la privacy e la sicurezza su Internet, l'uso delle VPN sta aumentando in modo significativo.

Come funziona una VPN

Una VPN funziona stabilendo un tunnel e una connessione criptata tra voi e il server di destinazione. Per fare questo, prima autentica il dispositivo al provider VPN e poi crea un tunnel tra il dispositivo e il server di destinazione. Poi, cripta tutte le comunicazioni per proteggerle dagli occhi indiscreti degli hacker utilizzando diversi set di protocolli come IPsec, PPTP, SSTP, OpenVPN, ecc. Garantisce inoltre l'anonimato, per il quale assegna un indirizzo IP del server situato nella stessa posizione geografica del server di destinazione. Così facendo, fa credere al server che la richiesta proviene da un dispositivo presente nella stessa area geografica o direttamente connesso alla rete.

Per capire il meccanismo di sicurezza di una VPN, consideriamo uno scenario in cui un hacker cerca di penetrare in un particolare nodo della rete per ottenere informazioni. Quando ciò accade, la VPN tenta di cambiare la rotta che stava prendendo in precedenza con una nuova rotta che non richiede più quel particolare nodo, rendendo difficile l'intrusione dell'hacker. Tuttavia, se il nodo è in qualche modo compromesso, le informazioni sulla rete rimangono sicure in quanto presenti in forma criptata.

Quando dovrebbe essere utilizzata una VPN?

Ci sono molti casi di utilizzo di una VPN, che vanno dall'accesso remoto sicuro, alla navigazione sicura, al download di file da siti non attendibili, all'accesso a contenuti e siti geo-bloccati, come Netflix o facebook in Cina, ecc. Ma senza entrare nei dettagli di ogni caso d'uso, diamo un'occhiata a quelli più comuni

Spesso ci sono servizi o siti web a cui un paese non vuole che i suoi abitanti accedano o che non sono disponibili in quel paese. In un tale scenario, una VPN può essere un fattore di cambiamento. Tutto quello che dovete fare è trovare un paese che il servizio supporta e connettersi a uno dei server disponibili sull'applicazione VPN. Per il seguente caso d'uso, diciamo che si lavora per un'organizzazione i cui server si trovano in diverse parti del mondo, e c'è una situazione in cui è necessario accedere alle informazioni su uno dei suoi server su una rete privata. In questa situazione, non ci si può permettere di compromettere la sicurezza, quindi è necessario un VPN.

Come nello scenario precedente, potrebbe essere necessario accedere a determinati dati su un NAS (Network Attached Storage) a casa propria. Un modo migliore sarebbe quello di utilizzare una VPN per accedere a distanza al NAS.

Molti di noi passano a una rete Wi-Fi gratuita non appena ne vedono una e iniziano a usarla per vari servizi. Tuttavia, dovremmo evitare di collegarci a tali reti, tranne che in caso di emergenza. In effetti, molti siti web su Internet utilizzano ancora il protocollo HTTP al posto del protocollo HTTPS, il che rende meno sicura la connessione tra voi e il server. Ciò rende il server vulnerabile a diversi attacchi online. L'unico modo per proteggersi in una situazione del genere è quello di utilizzare una VPN che vi terrà al sicuro anche su siti che non utilizzano HTTPS.

Quale VPN si dovrebbe usare?

Quando si sceglie una VPN, si ha una moltitudine di opzioni tra cui scegliere, alcune che offrono servizi VPN gratuiti, altre che richiedono l'acquisto di un pacchetto. Tuttavia, nei primi tempi, l'unico modo per utilizzare una VPN era quello di configurare la funzione integrata nel dispositivo. Questa opzione è ancora presente sulla maggior parte dei dispositivi, ma la sua configurazione richiede una serie di passaggi. Un modo infallibile è quello di utilizzare un client VPN, per il quale è sufficiente scaricare un'applicazione VPN standalone per il dispositivo specifico, ci sono alcune VPN affidabili e ampiamente utilizzate come NordVPN, Hide My Ass... trovate i confronti delle loro offerte VPN su https://vpn-gratis.org/ . Se siete su un PC, potete anche scaricare un'estensione del browser per lo stesso dispositivo.

Se si decide di utilizzare un client VPN, ecco alcuni punti chiave che si dovrebbe tenere a mente prima di fare la vostra scelta

  • Velocità - Uno dei problemi più comuni con una VPN è che non appena ci si connette a un server, si verifica un notevole deterioramento della velocità di Internet. Pertanto, quando si prende una decisione, si dovrebbe sempre scegliere una velocità più elevata.
  • Raggiungimento - In poche parole, maggiore è la portata geografica di un fornitore, maggiore è la possibilità di sfruttarla.
  • Larghezza di banda - Scegliere sempre un servizio che offra una maggiore larghezza di banda in quanto ciò impedirebbe qualsiasi connessione dal lato del provider.
  • Protocollo - Ci sono diversi protocolli che i provider VPN utilizzano come IPsec/L2TP, PPTP, SSTP, Open VPN, ecc. Tuttavia, OpenVPN è il migliore in termini di privacy e sicurezza.
  • Prezzo - Questo non dovrebbe essere il principale deterrente quando si sceglie una VPN. A volte si può anche usufruire di servizi gratuiti.
  • La prossima volta che vi scambiate informazioni riservate su Internet, assicuratevi di utilizzare una VPN.
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Beaupin Pauline
 https://vpn-gratis.org/ (Leggi tutti i comunicati)
Italia
pauline.beaupin@gmail.com