Oltre 20 top company tra cui Deloitte, Gi Group, EY, incontrano più di 1150 studenti alla Career Fair di Rome Business School

Si è tenuta la prima Career Fair della Rome Business School per offrire agli studenti opportunità di collocamento con grandi aziende di portata mondiale come Deloitte, Gi Group, EY, Coca-Cola HBC, Hays, Adecco e Manpower.
Roma, (informazione.it - comunicati stampa - fiere ed eventi)
  • Due le modalità: dirette streaming e on campus per dare a più di 1150 studenti la possibilità di assistere a masterclass e workshop, webinar e incontri, colloqui, revisione e raccolta diretta del CV, fornire agli studenti strumenti, conoscenze e consigli per dare uno slancio alla loro carriera.
  • Tra le tante aziende presenti: Adecco, Deloitte, Eataly, Coca-Cola HBC, Leroy Merlin, LAV, Digital Angels, Manpower, Gi Group, Aon, Never Give Up, In-recruiting, Hays, Oracle, EY, Vodafone, Rocco Forte Hotel, Right Management, BlueOcean Finance, Lunigiana International Music Festival.
  • L’obiettivo quello di connettere direttamente i nostri migliori employability partners con gli studenti RBS per offrire alle aziende leader partecipanti l’opportunità di esplorare il valore qualitativo dei nostri studenti, e fornire ai giovani concrete opportunità di networking e professionali.
  • La scuola nel 2021 vanta un tasso di collocamento dei propri studenti del 96%, +400 aziende partner, +1500 studenti provenienti da più di 160 nazioni, particolarmente apprezzati da HR partners nazionali ed europei per il loro mindset internazionale ed il loro multiculturalismo strategico.
  • Per il 2022, la Scuola mira ad elevare il tasso di placement al 98%, offrire programmi di orientamento alla carriera innovativi e di rilevanza globale con particolare focus sull’espansione della propria leadership a livello internazionale, assicurando di evidenziare un minimo di 5 offerte di placement con aziende di rilievo ad ognuno dei suoi studenti.

Roma, 22 novembre 2021. A Rome Business School, scuola parte del network Formación y Universidades creato nel 2003 da De Agostini e dal Gruppo Planeta, la prima Career Fair (17-18-19 Novembre) per supportare gli studenti nell'inizio del loro percorso di carriera o nella ricerca di nuovi sbocchi lavorativi, offrendo opportunità di collocamento con grandi aziende di portata mondiale.

Con la Career Fair la Scuola mira a costruire un futuro migliore offrendo agli studenti e laureati opportunità di lavoro a livello nazionale e internazionale attraverso tre giornate di masterclass e workshop, incontri e colloqui con importanti aziende e organizzazioni, webinar e networking. Lo scopo di questo evento è migliorare le capacità di networking degli studenti e la comprensione delle attuali procedure di reclutamento a livello internazionale, nonché offrire una visione globale delle attuali e future tendenze di recruitment all'interno del mondo aziendale.

A questa prima edizione hanno preso parte oltre 1150 studenti e 24 aziende come Adecco, Vodafone, Deloitte, Coca Cola HBC, Leroy Merlin, Gi Group, Eataly, Oracle, EY, HAYS, Digital Angels, Manpower Group e BlueOcean Finance, tra tante altre, che oltre ad intervistare gli studenti, si sono unite alla squadra di esperti di Rome Business School per dare consigli su come migliorare il CV, come eccellere in un colloquio di lavoro e come costruire una carriera di successo.

I workshop, webinar e colloqui si sono concentrati sulla varietà di tendenze di orientamento professionale e di evoluzione delle carriere odierne, sugli sviluppi futuri delle stesse, su come costruire un profilo professionale più smart ed essere veramente efficaci quando ci si avvicina all'attuale mercato del lavoro, ribandendo l’importanza delle soft skills. Per Alessandro Ferrario, Talent Attraction e Partnership Accademiche presso il Gruppo Adecco, "oggi più posti di lavoro vengono creati grazie all’intelligenza artificiale e l’automazione. In prospettiva, le competenze cognitive saranno il bene più prezioso nella valutazione dei candidati. Problem solving, creatività, critical thinking, digital e soft skills come leadership e comunicazione, saranno le competenze più richieste, e sono tutte legate al capitale umano”.

"Le aziende ora cercano giocatori di squadra. L’assesment center ci dice quale ruolo può essere più adatto per un candidato e come lavoreranno con le altre persone nel team", ha detto Filippo di Benedetto, specialista di ricerca e selezione di personale, spiegando la metodologia di reclutamento di Gi Group. "Le soft skill che corrispondono a un lavoro potrebbero non andare bene per un'altra azienda e non è possibile determinarli in un colloquio individuale", ha continuato Irene Maruccio, specialista HR. La pensa così anche Pamela Fratarcangeli, HR Client Service Consultant presso Manpower Group, che ha aggiunto: "la carenza di posti di lavoro è molto reale ed è spesso causata dal disallineamento tra le competenze necessarie e le competenze possedute dai candidati, tuttavia stiamo imparando anche che i benefit aziendali contano per i nuovi talenti e questo è il modo di attrarre e mantenere i profili in-demand. Le aziende stanno ora offrendo incentivi come formazione, equilibrio vita-lavoro e flessibilità e stiamo imparando che gli stipendi non sono la cosa più importante per le nuove generazioni di talenti”.

Grazie all’importante crescita che la Scuola ha avuto nel 2021 (+60%), ora gli studenti hanno l’opportunità di entrare in contatto con +60% di aziende, rispetto all’anno scorso, specie nel campo del luxury e aziende leader mondiali come Gucci, Bulgari, Vodafone, Sony, Ferrari e Accenture. Finora, gli studenti hanno sostenuto oltre 400 colloqui con le aziende partner della Scuola e si è raggiunto un tasso di placement del 96%. Per Vittorio Carparelli, HR Market Director di American Express, azienda vincitrice del premio Best Recruiter RBS 2021, “lbella esperienza con Rome Business School ha confermato l’impegno e l’apertura di American Express verso una cultura innovativa e stimolante in linea con i nostri valori aziendali, in una realtà universitaria multiculturale come quella di RBS”.

Rome Business School offre molteplici opportunità ai propri studenti per entrare con confidenza e sicurezza nel mercato di lavoro. Attraverso i Career Services, disponibili lungo tutto l’anno, gli studenti sono seguiti dalla Scuola per costruire un profilo altamente professionale da offrire alle diverse aziende partner. Al suo interno troviamo il Career Acceleration Process. Attraverso questo servizio, come spiegato da Florinda Orsini, Head of Career Services presso RBS, “aiutiamo ciascun studente a individuare goal occupazionali e di carriera e a puntare sui propri talenti nel modo più accurato possibile. Con esso offriamo servizi di orientamento professionale one-to-one, workshops e masterclass sullo sviluppo di carriera con i quali aiutiamo ciascun studente a migliorare la consapevolezza delle proprie competenze, definendo e raffinando i propri obiettivi professionali. Tramite la fruizione del programma Career Accelerator gli studenti hanno l’opportunità di trasformare la teoricità dei loro learnings accademici in competenze pratiche”. Un’altra strada che gli studenti possono scegliere all’interno della Scuola è il percorso RBS4Entrepreneurship, che supporta e accompagna lo sviluppo di start-up innovative in molteplici ambiti. Attualmente, guardando ai numeri, il 20% dei laureati RBS sono imprenditori e il 50% delle start-up create si trova in Europa, un importante contributo alla ripresa economica della regione.

I settori dove gli studenti RBS sono principalmente coinvolti sono Marketing and Sales, General Management, Consulting e Human Resources. Grazie all’offerta formativa di qualità della Scuola, le molteplici aziende partner e il Career Services, ad oggi l’84% degli studenti ha migliorato la propria posizione in azienda e il 74% ha visto un aumento nella retribuzione di oltre il 20%, i laureati che hanno trovato lavoro in Italia hanno visto un aumento salariale del 76%, un risultato impressionante nonostante la pandemia e I laureati MBA hanno visto un aumento medio della crescita salariale di oltre 10.000 euro ad un anno dalla laurea.    

RBS è costantemente alla ricerca di nuovi partner aziendali per ampliare le opportunità dei propri studenti e così confermarsi come punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda il placement. Per il 2022, la Scuola mira ad elevare il tasso di placement al 98%, offrire programmi di orientamento alla carriera innovativi e di rilevanza globale con particolare focus sull’espansione della propria leadership a livello internazionale, assicurando di evidenziare un minimo di 5 offerte di placement con aziende di rilievo ad ognuno dei suoi studenti.

__________________________

Sulla Rome Business School:

Rome Business School è una Scuola Aziendale con base a Roma ma operante su scala globale. La Scuola offre 42 programmi di Master, MBA e formazione di Executive Education e accoglie ogni anno centinaia di studenti, professionisti, imprenditori ed aziende di oltre 100 nazionalità che sono guidati verso l’acquisizione di una preparazione d’eccellenza grazie a modelli aperti, flessibili e funzionali adatti a qualsiasi livello professionale.

Nel suo impegno per la crescita degli studenti Rome Business School ha gestito, nel corso del 2020, 2.972 offerte di lavoro grazie alle sue oltre 300 aziende partner. Lo sviluppo del “Career Services” durante l'anno ha permesso alla RBS di ottenere un tasso di collocamento professionale del 96% per i suoi studenti ed una crescita salariale media del 34% dopo 6 mesi dal completamento degli studi. Questo progresso è stato riconosciuto nelle classifiche internazionali di Eduniversal 2021 e accreditato a livello nazionale da Asfor.  Nello stesso anno Rome Business School ha ottenuto l’EOCCS (EFMD Online Course Certification System), certificazione che attesta la qualità della formazione digitale offerta rilasciata da EFMD, l’Istituto di accreditamento più autorevole in Europa.

Rome Business School è membro di Planeta Formación y Universidades, la divisione didattica del Grupo Planeta, e rappresenta l'impegno del gruppo nella formazione universitaria e professionale. Può contare su una rete internazionale di 22 istituzioni educative in Spagna, Francia, Francia, Italia, Colombia, Nord Africa e Stati Uniti. Ogni anno, più di 100.000 studenti di 114 nazionalità diverse vengono formati nelle sue scuole di business, università, scuole specialistiche e centri di formazione professionale attraverso più di 500 programmi. Professionisti a tutti i livelli di istruzione superiore sono formati presso le sue istituzioni in corsi in presenza, a distanza o misti, in stretta collaborazione con le imprese.

 

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Maria Victoria La Terza
 Rome Business School (Leggi tutti i comunicati)
Via Santa Maria de' Calderari, 24
00186
[email protected]