Riciclaggio e monetizzazione del 98% dei prodotti scartati?

"Lo stiamo già facendo", afferma Roberto Hroval di PatentReal Corporation La situazione di spreco di energia nel Regno Unito Il trasferimento di rifiuti in discarica è ancora l'opzione più economica e facile. Senza l'interferenza del governo, molto probabilmente l'inquinamento dell'ambiente continuerà.
Ljubljana, (informazione.it - comunicati stampa - scienza e tecnologia) Tuttavia, la combinazione di pressione sullo spazio pubblico disponibile e il desiderio di ridurre l'inquinamento significa che continuare con la discarica di massa non è una strategia realistica di gestione dei rifiuti a lungo termine. Inoltre, i governi sono spesso soggetti a pressioni internazionali o addirittura a contratti legalmente vincolanti per ridurre le discariche. Il Regno Unito ha obiettivi per ridurre i rifiuti inviati in discarica. In particolare, entro il 2020 i rifiuti urbani biologici devono essere ridotti a 10,2 milioni di tonnellate, pari al 35% dei livelli del 1995. Il principale incoraggiamento per il raggiungimento di questi obiettivi è attraverso una tassa sulle discariche. Nel 1996 questo era inizialmente fissato a £ 45 per tonnellata per la maggior parte dei tipi di rifiuti, con una scala mobile annuale che significava che aveva raggiunto £ 82.60 per tonnellata entro il 2015-2016. C'è una percentuale molto bassa di £ 2,60 per i rifiuti inattivi, che copre vari materiali da costruzione, come la maggior parte delle forme di cemento, mattoni, vetro, terra e ghiaia, ma poco altro. Il programma di consegna delle infrastrutture di rifiuti ha iniziato a prendere varie misure per ridurre la quantità di rifiuti inviati in discarica, come fornire indicazioni, produrre contratti tipo e rilasciare £ 1,7 miliardi di crediti di iniziativa di finanziamento privato (PFI) a 28 enti locali per sviluppare un numero di progetti di infrastrutture di rifiuti. Queste politiche sono state ampiamente considerate di successo e hanno contribuito a sostenere la crescita di una pipeline stabile di progetti waste-to-energy. Elaborare i prodotti logori in modo ecologico ... e monetizzare il 98% della produzione Un modo per ridurre la discarica è attraverso approccio energetico, il processo di generazione di energia (elettricità, calore, combustibile ...) attraverso la combustione o la digestione anaerobica. Il costo sempre crescente della discarica ha contribuito a rendere altre forme di gestione dei rifiuti, compresa la termovalorizzazione, costi competitivi. Oltre a ridurre la discarica, i progetti di termovalorizzazione generano energia in modo più prevedibile rispetto ad altre fonti di energia rinnovabile come l'energia eolica o solare, che dipendono dallo sfruttamento delle giuste condizioni meteorologiche. Dal ritiro dei crediti PFI nel 2010-2013, è stato poco o nessun sostegno da parte del governo per lo sviluppo di progetti di termovalorizzazione e molte persone del settore ritengono che la politica non formulata del governo sia quella di sperare che il settore privato sviluppi impianti di termovalorizzazione senza il supporto del governo centrale. Alcuni prossimi progetti di termovalorizzazione sono previsti nei prossimi anni, ma saranno più piccoli e non faranno parte di un oleodotto pianificato. Una delle soluzioni più promettenti offre una PatentReal Corporation di Hong Kong. La società è molto interessata ad entrare nel mercato del waste-to-energy nel Regno Unito, senza bisogno di sussidi finanziari. Il fondatore dell'azienda, Roberto Hroval, imprenditore e innovatore che viene spesso definito il muschio europeo Elon, ha inventato la rivoluzionaria soluzione waste-to-energy. Un processo ecologico, Product Reincarnation Technology ™, trasforma i prodotti usurati, usati e scartati, in prodotti utili e nuovi, attraverso il degrado molecolare ecologico. Product Reincarnation Technology ™ sta già trasformando con successo plastica e pneumatici per veicoli in prodotti di alta qualità con un alto valore aggiunto per scopi economici, come carburante, elettricità e persino nuovi prodotti originali. Hroval ha dichiarato: "Dopo otto anni di test e perfezionamento degli stage, siamo pronti per essere resi pubblici." Product Reincarnation Technology ™ è stata già riconosciuta ed elogiata da rinomate aziende ed esperti in Europa e nel Medio Oriente. I progetti di PatentReal sono progettati per affrontare due dei problemi più gravi del pianeta: una quantità crescente di prodotti logori e scartati e lo sfruttamento della terra. Con la sua innovativa soluzione waste-to-energy, Hroval ritiene di aver trovato una soluzione praticabile per entrambi.
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Contatto
Pinar
PatentReal Corporation
Hacquetova
Ljubljana Slovenia
Ufficio Stampa
Pinar C
PatentReal Corporation
Hacquetova
SI1000 Ljubljana Slovenia
jphn.smith750@gmail.com
Allegati