Al Cinema Tiberio di Rimini appuntamento con l’arte: il film Klimt e Schiele, Eros e psiche di Michele Mally

Il film “Beate” con ospite il regista.
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) Al Cinema Tiberio di Rimini (via San Giuliano, 16) da lunedì 22 a mercoledì 24 ottobre (ore 21, mercoledì anche ore 17, biglietti interi € 10, ridotti € 8) nuovo appuntamento con La grande arte al cinema con il film Klimt e Schiele, Eros e psiche di Michele Mally.

Vienna, 1918, nel cuore della Mitteleuropa, dove un’epoca dorata è ormai al tramonto. Klimt e Schiele. Eros e Psiche si apre infatti nella notte del 31 ottobre quando, nel letto della sua casa, muore Egon Schiele, una delle 20 milioni di vittime dell’influenza spagnola. Schiele si spegne guardando in faccia il male invisibile, come solo lui sa fare: dipingendolo. Ha 28 anni e solo pochi mesi prima il salone principale del palazzo della Secessione si è aperto alle sue opere, 19 oli e 29 disegni, con la celebrazione di una pittura che rappresenta le inquietudini e i desideri dell’uomo. Qualche mese prima è morto anche il suo maestro e amico Gustav Klimt, che dall’inizio del secolo aveva rivoluzionato il sentimento dell’arte, fondando un nuovo gruppo: la Secessione. Oggi i capolavori di questi due artisti attirano visitatori da tutto il mondo, a Vienna come alla Neue Galerie di New York, ma sono anche immagini pop che accompagnano la nostra vita quotidiana su poster, cartoline e calendari. Ora, cent’anni dopo, le opere di questi artisti visionari – tra Jugendstil e espressionismo – tornano protagoniste assolute nella capitale austriaca, insieme a quelle del designer e pittore Koloman Moser e dell’architetto Otto Wagner, morti in quello stesso 1918 sempre a Vienna. Prendendo spunto da alcune delle tante mostre che stanno per aprirsi in occasione del centenario, il film evento ci guida tra le sale dell’Albertina, del Belvedere, del Kunsthistorisches, del Leopold, del Freud e del Wien Museum, ripercorrendo questa straordinaria stagione: un momento magico per arte, letteratura e musica, in cui circolano nuove idee, si scoprono con Freud i moti della psiche e le donne cominciano a rivendicare la loro indipendenza.

Giovedì 25 (ore 21) e venerdì 26 ottobre (ore 17 e ore 21, biglietti interi € 6, ridotti € 5) è la volta di Beate, arguta commedia di Samad Zarmandili (ospite al Tiberio giovedì 25 ottobre), con Donatella Finocchiaro, Paolo Pierobon e Lucia Sardo: le operaie di una fabbrica del Nordest, che produce lingerie, stanno per essere licenziate. Poco lontano, un pugno di suore, abili nell’arte del ricamo e devote alla Beata Armida, rischiano di essere allontanate dall’amato convento. Per opporsi a un destino già segnato, operaie e suore s’inventano un “business” fuori dalle regole. Ma per salvare corpi e anime di tutte, serve forse un “miracolo”… Il film è inserito nella rassegna Riusciranno i nostri eroi, dedicata al cinema italiano, realizzata in collaborazione con FICE Emilia Romagna.



Per informazioni: Cinema Tiberio tel. 328/2571483, biglietteria on line disponibile su www.liveticket.it. Apertura cassa un’ora prima di ogni evento.

Programma completo su www.cinematiberio.it



Paolo Pagliarani
tel. ufficio 0541.26208
cell. 3385712759
palillo@paolopagliarani.it
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Giancarlo Garoia
 RETERICERCA (Leggi tutti i comunicati)
47122 (Bologna) Italia
rete.ricerca@libero.it
3338333284
Allegati
Non disponibili