L'Acceleratore dell'imprenditoria femminile festeggia il suo secondo anniversario annunciando il lancio di iniziative incisive per promuovere cambiamenti a favore delle donne imprenditrici

L'Acceleratore dell'imprenditoria femminile (Women's Entrepreneurship Accelerator, WEA), un'iniziativa strategica multicollaborativa istituita da cinque agenzie delle Nazioni Unite e da Mary Kay Inc., ha reso noti oggi, in concomitanza con la ricorrenza del suo secondo anniversario, i progressi compiuti riguardo alla realizzazione di una serie di programmi da cui trarranno giovamento ben 5 milioni di donne a livello mondiale entro il 2030. I programmi e le iniziative a sfondo educativo, che…
NEW YORK, (informazione.it - comunicati stampa - servizi)

L'Acceleratore dell'imprenditoria femminile (Women's Entrepreneurship Accelerator, WEA), un'iniziativa strategica multicollaborativa istituita da cinque agenzie delle Nazioni Unite e da Mary Kay Inc., ha reso noti oggi, in concomitanza con la ricorrenza del suo secondo anniversario, i progressi compiuti riguardo alla realizzazione di una serie di programmi da cui trarranno giovamento ben 5 milioni di donne a livello mondiale entro il 2030. I programmi e le iniziative a sfondo educativo, che riaffermano l'impegno di WEA per la massimizzazione del contributo apportato dall'imprenditoria femminile alla concretizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) delineati dalle Nazioni Unite, saranno lanciati nel quarto trimestre dell'anno in corso.

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20210925005022/it/

L'Acceleratore dell'imprenditoria femminile festeggia il suo secondo anniversario annunciando il lancio di iniziative incisive per promuovere cambiamenti a favore delle donne imprenditrici

Women’s Entrepreneurship Accelerator logo (Graphic: WEA)

“L'acceleratore si è impegnato due anni fa ad aiutare le imprenditrici ad avviare e sviluppare le proprie attività quale mezzo per accelerare il progresso verso la parità di genere” ha affermato Deborah Gibbins, Direttrice operativa presso Mary Kay Inc. “Siamo felici di poter riferire quest'oggi i progressi che sono stati compiuti per tener fede a tale promessa e di dimostrare la portata dell'impatto che possono esercitare cinque agenzie delle Nazioni Unite e il settore privato quando lavorano insieme. Nell'ambito dei suddetti programmi sono stati fatti passi concreti verso la trasformazione sistemica necessaria per promuovere un ambiente di crescita, sostenibilità e resilienza a beneficio delle imprenditrici.”

I programmi strategici, tutti configurati ponendo particolare enfasi sul genere, sono il frutto di una collaborazione tra l'Organizzazione internazionale del lavoro (International Labour Organization, ILO), il Centro per il commercio internazionale (International Trade Center, ITC), l'iniziativa UN Global Compact (UNGC), il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UN Development Programme, UNDP) e l'iniziativa UN Women, con il sostegno strategico e finanziario di Mary Kay.

  • Strumenti e formazione per lo sviluppo di competenze digitali

L'acceleratore offrirà, in collaborazione con ITC SheTrades, un piano di studi guidato accompagnato da formazione sul campo alle donne in Paesi in via di sviluppo che aspirano a una carriera imprenditoriale e/o che intendono integrarsi in catene del valore a livello regionale e globale. Le sessioni formative nazionali previste per il 2021 verranno proposte in formato virtuale in Brasile, Colombia, India e Messico.

Il corso di formazione imprenditoriale online è inteso ad insegnare alle imprenditrici le competenze necessarie per configurare e avviare attività potenzialmente sostenibili sotto il profilo economico. Attraverso 27 moduli interattivi che vertono su sette stadi fondamentali nello sviluppo di attività e che sono corredati da oltre 200 video, le partecipanti impareranno ad adottare una cultura imprenditoriale, sviluppare idee sfruttando il design thinking e metodi essenziali per l'avvio di attività, tracciare a grandi linee un modello aziendale, progettare una proposta, identificare fonti di finanziamento, trovare i partner giusti, predisporre processi di mentoring, creare un team e avviare l'attività.

Al piano di studi può accedere chiunque, a titolo del tutto gratuito e senza barriere all’entrata e al termine viene rilasciato un certificato.

Il piano di studi offerto congiuntamente dall'Acceleratore dell'imprenditoria femminile e da ITC SheTrades diverrà disponibile gradualmente dall'ottobre al dicembre del 2021 dapprima in inglese, spagnolo e francese, quindi in arabo, russo e mandarino nel 2022. Vi si potrà accedere dal sito web dell'acceleratore e direttamente dallo spazio di apprendimento virtuale e dall'app mobile di ITC SheTrades a partire dall'ottobre del 2021.

  • Ricerca sull'imprenditoria

Come parte degli obiettivi prefissati da WEA per il 2020/2021, ILO si concentra sull'intensificazione del patrocinio dello sviluppo dell'imprenditoria femminile in Messico e in Brasile. In Messico, WEA e ILO pubblicheranno i risultati derivati da una valutazione delle condizioni di base che influiscono sullo sviluppo dell'imprenditorialità femminile.

Lo studio riguarda nello specifico i settori commerciale e l'industriale a Città del Messico, soffermandosi sull'impatto esercitato dal COVID-19. Tale valutazione include una serie di raccomandazioni attuabili ai fini della creazione di un ambiente più propizio che sono state delineate in stretta collaborazione con partner nazionali, tra cui associazioni di datori di lavoro, camere di commercio e associazioni di donne imprenditrici per garantire la titolarità e la sostenibilità nazionali.

In Brasile l'ILO sta collaborando, attraverso WEA, con SENAI, leader nazionale nel campo della formazione tecnica e professionale, per perorare lo sviluppo dell'imprenditoria femminile e favorire il dialogo attingendo agli esiti di una valutazione condotta da WEA nell'ambito del progetto Win-Win finanziato dall'UE. Si è messo a punto un programma di conferenze, seminari, corsi di formazione e campagne informative di respiro nazionale e regionale per generare e consolidare lo slancio a favore dello sviluppo dell'imprenditoria femminile.

  • Patrocinio e formazione GRP (Gender-Responsive Procurement: approvvigionamento rispondente al genere)

L’approvvigionamento attento al genere (GRP) può esercitare un impatto trasformativo sulle economie nazionali e internazionali e contribuire all'emancipazione economica delle donne. Sebbene a livello globale un’impresa di piccole, medie e grandi dimensioni su tre appartenga a una donna1, le donne si aggiudicano solo l’1% degli approvvigionamenti delle grandi società e amministrazioni pubbliche2.

L'Acceleratore per l'imprenditoria femminile ha partecipato al Forum sulla parità generazionale (Generation Equality Forum) di Parigi (svoltosi dal 30 giugno al 2 luglio) attraverso un programma denominato “Catalizzatori del cambiamento” (Drivers of Change) comprendente una sessione di dibattito intitolata “Delineazione di una strategia trasformativa a sostegno di procedure di approvvigionamento attente al genere” (Building a Transformative Strategy for Gender-Responsive Procurement) allo scopo di creare consapevolezza sugli ostacoli intricati ed interconnessi all'imprenditoria femminile e di promuovere l'adozione di GRP.

I principali contributi apportati da UN Women agli sforzi attuati dall'acceleratore in materia di GRP nel 2021 includono la delineazione di un Caso aziendale per GRP attraverso il lancio, lo scorso luglio, di una comunità di pratica (community of practice, CoP) in collaborazione con UN Global Compact per incentivare il coinvolgimento delle parti interessate del settore privato.

UN Women sta inoltre conducendo, con il sostegno di UN Global Compact, un sondaggio intersettoriale di respiro globale su GRP. UN Women sonderà i pareri di più di 50 aziende e organizzazioni, che, insieme alle risposte fornite al sondaggio, si tradurranno in studi di casistica, nonché in un patrocinio basato su prove per gettar luce sul caso aziendale del GRP. Tale strumento di sensibilizzazione sarà pubblicato entro la fine del dicembre 2021 quale contributo a WEA a sostegno del programma di punta dell'iniziativa UN Women intitolato “Stimolazione di pari opportunità per le donne imprenditrici” (Stimulating Equal Opportunities for Women Entrepreneurs).

UN Women Europe and Central Asia (ECA) lancerà in dicembre un programma pilota finalizzato ad accrescere le capacità sia delle donne imprenditrici che del settore privato per promuovere l'imprenditoria femminile tramite: (1) lo sviluppo di capacità delle donne imprenditrici nel campo degli appalti per permetter loro di partecipare alle opportunità offerte dai settori pubblico e privato; (2) il consolidamento delle capacità di entità private operanti in tutti i settori di realizzare politiche e pratiche e intraprendere iniziative a sostengo di approvvigionamenti e investimenti attenti al genere.

L'annuncio rilasciato dall'acceleratore in merito ai progressi compiuti relativamente a questi programmi non è che l'ultimo di una serie di passi intrapresi da questa iniziativa multicollaborativa per accrescere la consapevolezza sull'imprenditoria quale strumento fondamentale per promuovere la parità di genere nel 2021 e oltre.

In occasione del Forum sulla parità generazionale di Parigi, l'acceleratore ha annunciato il proprio proposito di emancipare 5 milioni di donne entro la fine del 2030 e sviluppare un ecosistema per l'emancipazione economica delle donne che favorisca la crescita, la sostenibilità e la resilienza delle imprenditrici.

Il 28 settembre l'acceleratore terrà un evento virtuale intitolato “Uniamo le forze per produrre un cambiamento” (Joining Forces to Drive Change) che prevede interventi da parte dei vertici di ILO, ITC, UNDP, UNGC e UN Women, preceduti da un discorso introduttivo tenuto da Mary Kay. Organizzato durante la 76a sessione dell'Assemblea generale dell'ONU in concomitanza con la ricorrenza del secondo anniversario di WEA, il prestigioso evento permetterà alle parti interessate dell'ecosistema dell'imprenditoria femminile di assistere a delle presentazioni a cura di alcuni dei massimi esperti sui seguenti argomenti: parità di genere ed emancipazione femminile, contributi socio-economici dell'imprenditoria femminile; politiche e pratiche emergenti applicabili e riproducibili su scala globale a sostegno della leadership femminile nel mondo degli affari. Per informazioni sulla registrazione e per richieste di informazioni d'altro genere fate clic qui.

Per ottenere maggiori informazioni sull'Acceleratore dell'imprenditoria femminile e sul lavoro da esso svolto dalla sua fondazione due anni fa visitate we-accelerate.com.

Informazioni sull’Acceleratore dell’imprenditoria femminile

L’Acceleratore dell’imprenditoria femminile (Women's Entrepreneurship Accelerator, (WEA) è un'iniziativa multicollaborativa dedicata all'imprenditoria femminile che è stata istituita durante UNGA 74 da cinque agenzie delle Nazioni Unite - l'Organizzazione internazionale del lavoro (International Labour Organization, ILO), il Centro per il commercio internazionale (International Trade Center, ITC), l'iniziativa UN Global Compact (UNGC), il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UN Development Programme, UNDP), l'iniziativa UN Women - e da Mary Kay Inc. finalizzata all'emancipazione di 5 milioni di donne imprenditrici entro il 2030.

L'obiettivo ultimo dell'iniziativa consiste nel massimizzare il contributo apportato dall'imprenditoria femminile alla concretizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) attraverso la creazione di un ecosistema a sostegno delle imprenditrici in tutto il mondo. L'acceleratore esemplifica il potere trasformativo di un'iniziativa multicollaborativa di portata ineguagliata per sfruttare appieno il potenziale delle donne imprenditrici.

Per ulteriori informazioni visitate we-accelerate. Seguiteci su: Twitter (We_Accelerator), Instagram (@we_accelerator), Facebook (@womensentrepreneurshipaccelerator), LinkedIn (@womensentrepreneurshipaccelerator)

Informazioni sull'Organizzazione internazionale del lavoro (International Labour Organization, ILO)

L'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) è un'agenzia specializzata delle Nazioni Unite creata nel 1919 sulla scia di un conflitto devastante. Essa si ispira al principio secondo cui una pace universale e duratura è conseguibile solo se basata sulla giustizia sociale. Gli obiettivi principali perseguiti dall'ILO consistono nel promuovere i diritti sul lavoro, incoraggiare opportunità d'impiego decente, accrescere la protezione sociale e rafforzare il dialogo su questioni attinenti al mondo del lavoro. La speciale struttura tripartita dell'ILO dà voce in egual misura a lavoratori, datori di lavoro e governi per accertare che i punti di vista dei partner sociali siano fedelmente rispecchiati negli standard occupazionali e nella delineazione di politiche e programmi.

Il programma Sviluppo dell'imprenditoria femminile dell'ILO (ILO’s Women’s Entrepreneurship Development, ILO-WED) fa parte della Unità per le imprese di piccole e medie dimensioni (small and medium enterprise, SME) ed è operativo da quasi vent'anni. Il programma ILO-WED si adopera per migliorare le opportunità economiche per le donne intraprendendo azioni positive a sostegno delle donne in procinto di avviare, ufficializzare o espandere le loro imprese e mediante l'integrazione delle tematiche relative all'eguaglianza di genere nell'operato dell'ILO nello sviluppo delle imprese. Sito web: www.ilo.org | Twitter - @ILOWED | Facebook – ILO WED (@International Labour Organization)

Informazioni sul Centro per il commercio internazionale (International Trade Centre, ITC)

Il Centro per il commercio internazionale (ITC) è un'agenzia amministrata congiuntamente dall'Organizzazione mondiale per il commercio e dalle Nazioni Unite. L'ITC aiuta le microimprese e le piccole e medie imprese a svilupparsi e le economie in transizione a divenire più competitive nei mercati globali per contribuire allo sviluppo economico sostenibile in linea con il programma Aid-for-Trade e agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

L'iniziativa SheTrades dell'ITC ambisce a connettere tre milioni di donne imprenditrici e imprese a conduzione femminile con i mercati internazionali entro il 2021. SheTrades collabora con governi, società pubbliche e organizzazioni che sostengono imprese private per la conduzione di ricerche, la delineazione di norme e politiche commerciali abilitanti, l'agevolazione di finanziamenti e l'ampliamento dell'accesso agli appalti pubblici e alle catene di approvvigionamento aziendali. SheTrades fornisce alle donne imprenditrici un ambiente di apprendimento diversificato e un'offerta formativa flessibile sulla sua piattaforma www.shetrades.com. Per ulteriori informazioni visitate www.intracen.org e seguite ITC su Twitter | Facebook | LinkedIn | Instagram | Flickr

Informazioni su United Nations Global Compact

Quale iniziativa speciale del Segretario generale dell'ONU, United Nations Global Compact è un appello rivolto ad aziende ovunque perché provvedano ad allineare le loro operazioni e strategie con dieci principi universali in materia di diritti umani, lavoro, ambiente e lotta alla corruzione. Lanciata nel 2000, l'obiettivo ultimo perseguito dall'iniziativa UN Global Compact consiste nel guidare e sostenere la comunità globale di aziende nell'adozione di pratiche aziendali responsabili per la concretizzazione degli obiettivi e il rispetto dei valori dell'ONU. Forte di più di 10.000 aziende e 3.000 membri non aziendali ubicati in oltre 160 Paesi diversi, nonché di oltre 60 reti locali, si tratta dell'iniziativa per la responsabilità aziendale più estesa al mondo.

Per ulteriori informazioni seguite @globalcompact sui social media e visitate il nostro sito web all'indirizzo unglobalcompact.org.

Informazioni su UN Women

UN Women è l'entità delle Nazioni Unite dedicata alla parità di genere e all'emancipazione femminile. L'agenzia UN Women si adopera a sostegno di donne e ragazze in tutto il mondo ed è stata istituita per accelerare i progressi verso il soddisfacimento delle loro esigenze su scala globale.

UN Women fornisce assistenza agli Stati membri dell'ONU per quanto concerne la delineazione di standard globali per il raggiungimento dell'eguaglianza di genere e collabora con governi e la società civile per la messa a punto delle norme, delle politiche, dei programmi e dei servizi necessari per accertare che detti standard vengano realizzati in maniera efficace e che arrechino effettivamente giovamento a donne e ragazze in tutto il mondo. Essa opera a livello globale per la concretizzazione della vision degli Obiettivi di sviluppo sostenibile per le donne e le ragazze e per promuovere l'equa partecipazione di quest'ultime a tutti gli aspetti della vita, ponendo particolare enfasi su quattro priorità strategiche: Le donne guidano, partecipano e beneficiano equamente dai sistemi di governance; le donne hanno sicurezza del reddito, lavoro dignitoso e autonomia economica; tutte le donne e le ragazze vivono una vita libera da ogni forma di violenza; le donne e le ragazze contribuiscono e esercitano una maggiore influenza nello sviluppo di una pace e resilienza sostenibili e beneficiano in egual misura della prevenzione dei disastri naturali e di conflitti e da interventi umanitari. Inoltre UN Women coordina e promuove gli sforzi attuati dall'ONU per promuovere la parità di genere.

Informazioni su Mary Kay

Mary Kay Ash, annoverata tra quanti hanno infranto le barriere in favore delle pari opportunità, ha fondato la sua azienda di prodotti di bellezza più di 58 anni fa con tre obiettivi: sviluppare opportunità gratificanti per le donne, offrire prodotti irresistibili e rendere il mondo un posto migliore. Quel sogno si è trasformato in una società da svariati miliardi di dollari, con una forza lavoro che conta milioni di collaboratori autonomi in quasi 40 Paesi. Mary Kay investe con passione nella scienza che si cela dietro la bellezza, realizzando prodotti per la cura della pelle, cosmetici pigmentati, integratori alimentari e profumi all’avanguardia. Mary Kay si impegna ad aiutare le donne e le loro famiglie, associandosi con organizzazioni di tutto il mondo per supportare la ricerca contro il cancro, proteggere le vittime di violenze domestiche, abbellire le nostre comunità e incoraggiare i bambini a inseguire i propri sogni. La visione originaria di Mary Kay Ash continua a brillare, un rossetto alla volta. Per ulteriori informazioni visitate marykayglobal.com

1 Banca mondiale (2020). Enterprise Surveys, Portale sui dati legati al genere della Banca mondiale citata dai blog della Banca mondiale (2020) Women entrepreneurs needed – stat!

2 Vazquez e Sherman (2014). Citato da UN Women (2017) The Power of Procurement: How to source from women-owned businesses.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Copyright Business Wire 2021

Mary Kay Inc. - Comunicazioni aziendali
marykay.com/newsroom
(+1) 972.687.5332 o [email protected]

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
 Business Wire (Leggi tutti i comunicati)
40 East 52nd Street, 14th Floor
10022 New York Stati Uniti