Ultimo appuntamento per Officine Social Movie

Officine Social Movie serata finale alle ore 21:30 su Teletruria. Ospiti d'eccezione Ottavia Piccolo e Marco Maisano. Grande attesa per l'assegnazione del premio per il Miglior Cortometraggio e del Premio del Pubblico.
Arezzo, (informazione.it - comunicati stampa - fiere ed eventi)

Questa sera, alle ore 21:30, su Teletruria e in streaming su Teletruria.it andrà in onda il terzo giorno di proiezioni per Officine Social Movie, il festival di cinema e audiovisivo ideato dall’Orchestra Multietnica di Arezzo e Officine della Cultura dedicato alle tematiche del sociale e dell’impegno civile e alla diffusione di contenuti che promuovano i valori della solidarietà, dell’accoglienza, dell’inclusione sociale, della diversità culturale e dei diritti.

«Siamo lieti dell’andamento del festival» commenta Luca Baldini, presidente dell’Orchestra Multietnica di Arezzo e animatore delle tre giornate finali della manifestazione in prima serata su Teletruria. «La chiusura delle sale ci ha costretto ad abbandonare la parte del progetto dedicata al festival, con il percorso di proiezioni al Cinema Eden che avevamo immaginato. In compenso abbiamo rivolto tutta la nostra attenzione al concorso di cortometraggi e siamo orgogliosi di poter far sì che, grazie ai nostri sostenitori e alla disponibilità e alla competenza di Teletruria, i corti possano essere visti in questi giorni da tantissime persone».

Ieri sera tanti gli ospiti e tante le sorprese ad iniziare dal primo premio per il Miglior Attore assegnato ex aequo a Riccardo De Filippis per “Il primo giorno di Matilde” e a Giga Imedadze per “Pizza Boy” e dal premio Miglior Attrice a Lucia Lorè per “11”. Tematiche diverse e tanti gli spunti di riflessione per tre cortometraggi realizzati in Italia che hanno ispirato i giurati.

Grande l’attesa per questa sera che vedrà, insieme a ospiti di spicco in streaming quali Ottavia Piccolo e Marco Maisano, l’assegnazione del premio per il Miglior Cortometraggio e degli ulteriori riconoscimenti tra i quali: Miglior corto di animazione, finalisti “Aléjate” di Joaquim Macho, “Not for Money, not for love, not for nothing” di John Robert Lee, “Sand signs” di Hermes Mangialardo; Miglior regia, finalisti “Croquetas” di Aitor González Iturbe, “Miedos” di Germán Sancho, “Black out” di Giuseppe Rasi; Miglior linguaggio giovanile, un premio assegnato dagli studenti del Liceo Artistico di Arezzo, finalisti “Liebesbrief” di Marcus Hanisch, “Il mondiale in piazza” di Vito Palmieri, “Amateur” di Simone Bozzelli; Premio Prodigio Divino – Libertà di gusto, finalisti “Lay them straight” di Robert Straight, “Imilla” di Mayra Nieva, “Torta de calabacín” di Fernando Díaz; infine il Premio del pubblico assegnato al cortometraggio più votato online tra i nove finalisti per il Miglior Cortometraggio: “Luna de sangre minera” di Jaime García Parra, “Miedos” di Germán Sancho, “Aléjate” di Joaquim Macho, “Niké” di Javi G. Mediavilla, “El síndrome de Jorge” di Julio Antonio Espinosa Pena, “Il primo giorno di Matilde” di Rosario Capozzolo, “Il fagotto” di Giulia Giapponesi, “Black out” di Giuseppe Rasi, “Torta de calabacín” di Fernando Díaz.

Officine Social Movie è un progetto dell’Orchestra Multietnica di Arezzo e Officine della Cultura in collaborazione con Arci Nuova Associazione, Liceo Artistico di Arezzo e Poti Pictures. Un progetto realizzato a valere sul Bando Giovani protagonisti per le comunità locali 2019 del Cesvot finanziato con il contributo di Regione Toscana - Giovanisì in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, con la partecipazione e il finanziamento della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e con il contributo di Fondazione CR Firenze.

Informazioni visitando il sito www.officinesocialmovie.com o scrivendo a: [email protected].

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Ufficio Stampa
 Officine della Cultura (Leggi tutti i comunicati)
Via Trasimeno, 16
52100 Arezzo Italia
[email protected]
057527961