Altaforte Edizioni: Perché Giorgio Locchi non è soltanto Grece e Nouvelle Droite, ma molto di più.

Nel nuovo libro di Altaforte Edizioni, “Il pensiero dell’origine in Giorgio Locchi”, Giovanni Damiano ci conduce nei meandri più reconditi de pensiero locchiano, riuscendo a spiegare i concetti più complessi e soprattutto facendone emergere la vera essenza.
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - editoria e media)

Perché praticamente da sempre, l’opera di Giorgio Locchi è stata appiattita sulla storia del Grece e della Nouvelle Droite, così da perdere tutta la sua originalità e potenza. Era insomma arrivato il momento di restituire a Locchi l’importanza e la centralità che gli spettava, sottraendolo non solo a una “cattiva” storicizzazione, appunto tutta sbilanciata sulle esperienze francesi, ma anche a letture politiche per lo più distorcenti e parziali, in grado soltanto di nascondere ancora di più il volto autentico del pensiero locchiano, che è pensiero dell’origine.

Ma si tratta di un’origine che nulla ha a che fare con nostalgie metafisiche di sorta. Piuttosto, si è in presenza di un’origine nata nella e dalla libertà, e quindi mai saldamente posseduta. Un’origine alla quale dà voce il mito, altro decisivo aspetto dell’opera locchiana.

Pertanto origine, mito e libertà rappresentano il “cuore” del percorso di ricerca del filosofo romano, un percorso il cui nume tutelare risponde al nome di Friedrich Nietzsche. Il prezioso e approfondito studio di Giovanni Damiano, professore di filosofia e già autore di numerosi libri, è accompagnato dal saggio di Stefano Vaj, “Giorgio Locchi, la tecnoscienza e il postumano”, che rappresenta il giusto corollario all’opera.

La postfazione “Giorgio Locchi, un padre, un maestro” scritta direttamente dal figlio, Pierluigi Locchi, poi, ci accompagna in una dimensione più intima del pensiero locchiano, facendoci scoprire i retroscena dell’uomo dietro il pensatore.

Ora disponibile nelle librerie e online.

Link d'acquisto: https://altafortedizioni.it/prodotto/il-pensiero-origine-giorgio-locchi/

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni