Un progetto pionieristico per la farmacologia – Vifor Pharma e l’Università di Basilea istituiscono insieme la prima cattedra di ricerca al mondo di Scienza nanofarmaceutica e regolatoria

Un partenariato pubblico-privato intende assicurare la competitività della Svizzera nelle tecnologie farmaceutiche del futuro La nanofarmacologia promette un’innovazione rivoluzionaria nello sviluppo dei medicamenti: questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20190526005006/it/ Il Gruppo Vifor Pharma promuoverà due cattedre di “Nanopharmaceutical and Regulatory Science” presso l’Università di Basilea Con…
ZURIGO & BASILEA, (informazione.it - comunicati stampa - salute e benessere)

La nanofarmacologia promette un’innovazione rivoluzionaria nello sviluppo dei medicamenti:

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20190526005006/it/

  • Il Gruppo Vifor Pharma promuoverà due cattedre di “Nanopharmaceutical and Regulatory Science” presso l’Università di Basilea
  • Con il loro impegno, Vifor Pharma e l’Università di Basilea si prefiggono di fornire alla Svizzera in modo tempestivo importanti strumenti e specialisti per la competizione globale
  • Vifor Pharma conferma così il suo impegno a favore della Svizzera come sede di ricerca e piazza farmaceutica

Nello sviluppo di nuovi farmaci innovativi la nanomedicina svolge un ruolo importante. I farmaci di questo tipo sono in grado di superare determinate barriere cellulari nel corpo umano per esplicare la loro azione in maniera ancora più mirata. In questo modo la nanofarmacologia promette terapie innovative a vantaggio dei pazienti. Tuttavia, sia in Europa che a livello mondiale, attualmente le conoscenze scientifiche approfondite per quanto concerne la comprensione delle basi per lo sviluppo dei nuovi prodotti, la loro applicazione e in particolare i requisiti regolatori sono solo agli inizi. Allo stesso tempo mancano esperti con conoscenze corrispondenti di cui vi è urgente bisogno anche in Svizzera, nell’industria, presso le autorità di omologazione e nella pratica medica. Come in altri settori della ricerca, si assisterà alla fine a una corsa globale. Chi sarà in grado nel più breve tempo possibile di presentare risultati, potrà affermarsi come sede tecnologica e di ricerca.

Con l’impegno del Gruppo Vifor Pharma, pari a 10 milioni di franchi ripartiti su dieci anni, si intende promuovere la ricerca nanofarmaceutica presso l’Università di Basilea e sostenere la formazione di esperti corrispondenti. Le nuove cattedre di “Nanopharmaceutical and Regulatory Science” faranno parte del Dipartimento di scienze farmaceutiche. L’obiettivo è quello di creare e sviluppare una “piattaforma di eccellenza” con reputazione internazionale per lo sviluppo, l’omologazione e l’applicazione di nanofarmaci e la formazione di specialisti in questo campo.

Vifor Pharma considera il suo contributo quale finanziamento iniziale per questa “piattaforma di eccellenza” supportata da attori della scienza, dell’industria e dalle autorità. La piattaforma non deve concentrarsi solo sulla ricerca e l’insegnamento, ma puntare anche alla cooperazione internazionale, organizzare conferenze e coinvolgere altri sponsor, diventando così il centro leader per la nanofarmacologia a livello internazionale. «Per ottenere rapidi progressi, è indispensabile poter contare su condizioni quadro per l’omologazione e la sicurezza dei pazienti che siano chiare e scientificamente fondate», sottolinea Etienne Jornod, presidente esecutivo del Consiglio di amministrazione di Vifor Pharma. «Il settore della nanofarmacologia cresce rapidamente ed è importante assicurare con esperti qualificati una posizione d’avanguardia nel settore della medicina innovativa».

Per l’Università di Basilea questa collaborazione rappresenta un passo importante per sviluppare ulteriormente la sua concentrazione sulle Life Sciences. «Siamo orgogliosi di poter far crescere questo promettente campo di ricerca insieme a un importante partner dell’industria», sottolinea la rettrice Prof.ssa Dr. Andrea Schenker-Wicki. «Il fattore decisivo per noi – prosegue la rettrice – è non solo quello di elaborare le basi scientifiche, ma anche di formare gli specialisti che porteranno queste conoscenze nell’industria e presso le autorità». Secondo Schenker-Wicki si tratta di un passo importante per Basilea e la Svizzera nella competizione internazionale.

Il Gruppo Vifor Pharma è un’azienda farmaceutica globale con sede principale in Svizzera che si è posta l’obiettivo di diventare leader mondiale di mercato nelle terapie per la carenza di ferro, nefrologiche e cardio-renali. L’azienda è il partner privilegiato per prodotti farmaceutici e soluzioni innovative orientati ai pazienti. Il Gruppo Vifor Pharma si propone di aiutare pazienti di tutto il mondo affetti da malattie gravi e croniche a condurre una vita migliore e più sana. L’azienda sviluppa, produce e commercializza prodotti farmaceutici per un’assistenza ottimale dei pazienti. Il Gruppo Vifor Pharma occupa una posizione di leader in tutte le sue attività principali ed è costituito dalle seguenti società: Vifor Pharma, Vifor Fresenius Medical Care Renal Pharma (un’azienda gestita in comune con Fresenius Medical Care), Relypsa e OM Pharma. Il Gruppo Vifor Pharma è quotato alla Borsa svizzera (SIX Swiss Exchange, VIFN, ISIN: CH0364749348). Ulteriori informazioni sono disponibili su www.viforpharma.com.

In Svizzera, Vifor Pharma dispone di quattro siti di produzione e di ricerca e sviluppo dove viene anche prodotta la maggior parte dei medicamenti. Considerando anche la sede principale, sono oltre 1300 i collaboratori che lavorano in Svizzera. La filiale di Vifor Pharma Svizzera si trova nella Svizzera francese a Villars-sur-Glâne.

L’Università di Basilea è un’università di fama internazionale che vanta risultati eccellenti nella ricerca e nell’insegnamento. Fondata nel 1460, è la più antica università della Svizzera con alle spalle una storia di successi di oltre 550 anni. Come università completa con una ampia offerta formativa di alta qualità, essa attrae studenti dalla Svizzera e da tutto il mondo, offrendo loro eccellenti condizioni di studio a livello di bachelor, master e dottorato. Oggi l’Università di Basilea conta circa 13 000 studenti provenienti da oltre cento nazioni, tra cui circa 2800 dottorandi. Nelle sue sette facoltà, l’Università di Basilea copre un’ampia gamma di discipline accademiche. Allo stesso tempo, essa si posiziona nella competizione internazionale con i suoi cinque punti di forza strategici: Scienze della vita, Scienze dell’immagine, Nanoscienze, Ricerca sulla sostenibilità e l’energia e Studi europei e globali. Grazie ai suoi risultati di ricerca, l’Università di Basilea viene inserita nelle classifiche internazionali regolarmente tra le 100 migliori università del mondo. L’Università di Basilea è saldamente radicata nella regione di Basilea, economicamente forte e ricca di cultura, e collabora a stretto contatto con partner nazionali e internazionali per fornire contributi importanti allo sviluppo della scienza e della società. Di questo fa parte anche la particolare attenzione che l’Università di Basilea riserva agli aspetti della sostenibilità, delle pari opportunità e del trasferimento delle conoscenze.

Copyright Business Wire 2019

Media Relations Vifor Pharma
Patricia Fritschi
Corporate Communications
+41 58 851 67 16
media@viforpharma.com

Media Relations Università di Basilea
Matthias Geering
Leiter Public Affairs, Kommunikation & Marketing
+41 61 207 35 75 / +41 79 269 70 71
matthias.geering@unibas.ch

Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
 Business Wire (Leggi tutti i comunicati)
40 East 52nd Street, 14th Floor
10022 New York Stati Uniti