La Ginnastica Petrarca premia Nicoletta Tinti con la “Hall of Fame”

La Ginnastica Petrarca conferisce la “Hall of Fame” a Nicoletta Tinti. L’occasione sarà fornita dalla seconda edizione del galà “Aquila d’Oro” che, in programma alle 21.15 di martedì 12 luglio alla Fortezza Medicea di Arezzo, vuole essere un’occasione per celebrare i valori dello sport espressi sul territorio da atleti, tecnici e dirigenti.
arezzo, (informazione.it - comunicati stampa - sport)

La Ginnastica Petrarca conferisce la “Hall of Fame” a Nicoletta Tinti. L’occasione sarà fornita dalla seconda edizione del galà “Aquila d’Oro” che, in programma alle 21.15 di martedì 12 luglio alla Fortezza Medicea di Arezzo, vuole essere un’occasione per celebrare i valori dello sport espressi sul territorio da atleti, tecnici e dirigenti, oltre che da testimonial della società civile. L’iniziativa, organizzata dalla Ginnastica Petrarca con la collaborazione del Comune di Arezzo, proporrà una serata in cui si alterneranno premiazioni, esibizioni e momenti teatrali con importanti ospiti provenienti da tutta la penisola.

La conclusione dell’evento coinciderà con l’assegnazione della “Hall of Fame” che configura un riconoscimento annuale per ricordare e per celebrare il contributo portato dalle singole persone ai 145 anni di attività della società aretina e, in generale, allo sviluppo del movimento ginnico in città. L’edizione 2021 del premio fu conferita alla memoria di Manola Rosi, mentre per il 2022 la scelta della giuria è ricaduta su Nicoletta Tinti che sarà dunque presente alla serata del 12 luglio. Cresciuta nella Ginnastica Petrarca, Tinti ha mosso i primi passi in pedana ad appena nove anni e ha vissuto un percorso sportivo particolarmente esaltante nella ginnastica ritmica che ha trovato il proprio culmine nel 1996 quando contribuì allo storico successo nella serie A della squadra aretina allenata proprio da Rosi e quando fu convocata nella formazione della nazionale italiana che partecipò alle Olimpiadi di Atlanta, chiudendo con un settimo posto. In precedenza, invece, questa atleta aveva rappresentato la ginnastica azzurra ai Campionati Mondiali di Parigi nel 1994, di Vienna nel 1995 e di Budapest nel 1996. Più recentemente, Tinti ha iniziato una seconda vita artistica con la danza che ha trovato il proprio apice in un’esibizione davanti a Papa Francesco. Il conferimento della “Hall of Fame” sarà dunque un’opportunità per ringraziare Tinti, per ricordare uno dei periodi d’oro della ginnastica aretina che ha portato il tricolore e per riconoscerla ufficialmente tra le “grandi” della Ginnastica Petrarca. «La nostra società è, da sempre, orientata verso il futuro - spiega il presidente Simone Rossi, - ma può guardare al passato con particolare orgoglio perché da 145 anni porta un contributo importante allo sviluppo dello sport a livello locale. Con la “Hall of Fame” vogliamo celebrare chi ha contribuito con il proprio impegno, i proprio sacrifici, il proprio esempio e la propria passione a questa gloriosa storia e, in quest’ottica, Nicoletta Tinti rappresenta una delle nostre migliori testimonial, inserendosi su un solco di continuità con la scelta di ricordare nel 2021 la sua allenatrice Manola Rosi».

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr