Informazione scientifica: problemi e prospettive

Incontro delle tre accademie torinesi (Scienze, Medicina, Agricoltura) sul tema dell'informazione scientifica. Intervengono Francesco Remotti, Luca Mercalli, Alessandro Bargoni alle 17 del primo dicembre, collegamento su www.accademiadellescienze.it e in presenza in Via Accademia delle Scienze, Sala Mappamondi (Torino)
Torino, (informazione.it - comunicati stampa - salute e benessere)

Il primo dicembre alle ore 17, organizzata delle Accademie delle Scienze, di Medicina e di Agricoltura, avrà luogo una seduta scientifica dal titolo “L’informazione scientifica: problemi e prospettive”. Intervengono Francesco Remotti, Professore emerito di antropologia culturale e membro dell’Accademia delle Scienze di Torino, Luca Mercalli, Presidente Società Metereologica Italiana e giornalista scientifico e Alessandro Bargoni, Professore di Storia della Medicina e Bibliotecario in Accademia di Medicina.

Il prof. Remotti porrà una questione. La vita di Homo sapiens è modellata da una varietà di informazioni. Alle informazioni genetiche si aggiungono le informazioni culturali, e di queste fanno parte anche le informazioni scientifiche. Come mai, però, nelle società più progredite le informazioni scientifiche stentano a trasformarsi in comunicazione sociale, in modelli culturali realmente condivisi?

Luca Mercalli partirà dalla considerazione che siamo sempre più circondati da visioni distorte del mondo che non si attengono alla reale conoscenza scientifica. Ciò che è grave è che nel caso di argomenti da cui dipende il futuro dell'umanità, come il cambiamento climatico, anche molti scienziati hanno collaborato a spargere bugie ammantate di autorevolezza. Un excursus di oltre un secolo di ricerca sul clima culminata con il Nobel per la fisica 2021 a Manabe e Hasselmann cercherà di fare ordine sulla questione.

Il prof. Alessandro Bargoni vede la comunicazione scientifica in medicina circolare in ambiti differenti sebbene comunicanti tra loro; quello degli scienziati e dei ricercatori, quello dei medici clinici e prescrittori di farmaci e quello rivolto al pubblico. Questi tre livelli di comunicazione presentano una certa omogeneità di contenuti, mentre mutano ovviamente il linguaggio e la complessità dei dati passando da un livello all'altro. E' importante ricordare che la ricerca biomedica è oggi finanziata per circa due terzi dall'industria del farmaco. Si comprende come il conflitto di interessi si possa palesare frequentemente. E' questo il destino generale della ricerca biomedica?

Si potrà seguire l’incontro sia accedendo alla Sala Mappamondi dell’Accademia delle Scienze in via Accademia delle Scienze 6 a Torino (necessaria la prenotazione su “eventbrite.it”, link sul sito dell’Accademia delle Scienze), sia collegandosi da remoto al sito www.accademiadellescienze.it.

È media partner dell'evento takethedate.it, la piattaforma che pubblicizza gli eventi di rilievo che si tengono ogni giorno in Italia (www.takethedate.it).

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Piergiacomo Oderda
 Accademia di Medicina di Torino (Leggi tutti i comunicati)
Via Po 18
10123 Torino
[email protected]
3398676926