La Cina, l’energia biomarina e i suoi protagonisti

In futuro, la Cina e l’Europa competeranno e coopereranno nel settore della produzione di energia oceanica ed energia verde all’idrogeno. Per tale ragione è fondamentale tale punto nell’edificazione di un ponte di cooperazione e amicizia tra Cina ed Europa.
Roma, (informazione.it - comunicati stampa - industria)

L'articolo di Giancarlo Elia Valori, Presidente di International World Group, analizza le principali tecniche in via di utilizzo per produrre energia dal moto ondoso dei mari. Tra i Paesi protagonisti vi è la Cina che ha firmato un importante accordo col l'international World Group per la produzione di energia biomarina nel rispetto della sostenibilità ambientale.

L'articolo è consultabile al link: https://www.internationalworldgroup.it/la-cina-lenergia-biomarina-e-i-suoi-protagonisti/

International World Group

Nota sull'Autore:

Giancarlo Elia Valoriuno dei più importanti manager italiani. Docente universitario e attento osservatore della situazione politica ed economica internazionale, nella sua lunga carriera ha ricoperto importanti incarichi in prestigiose società italiane ed estere. Attualmente è Presidente dell’International World Group.

Inoltre è presidente onorario di Huawei Italia nonché detentore di importanti cattedre in prestigiosi atenei quali la Yeshiva University di New York, l’Hebrew University di Gerusalemme e la Peking University.

Nel 1992 viene nominato Cavaliere della Legion d’onore con la motivazione: “Un uomo che sa vedere oltre le frontiere per comprendere il mondo”, dall’11 maggio 2001 è ambasciatore di buona volontà dell’Unesco per i meriti profusi generosamente nella difesa e nella promozione del patrimonio immateriale. Nel 2002 riceve il titolo di “Honorable” della Académie des Sciences de l’Institut de France.

Tra i suoi libri ricordiamo: Liberi fino a quando? (Lindau 2019), Rapporti di forza (Rubbettino 2019), Geopolitica e strategia dello spazio (Rizzoli 2006), Antisemitismo, olocausto, negazione (Mondadori 2007), Mediterraneo tra pace e terrorismo (Rizzoli 2008), Il futuro è già qui (Rizzoli 2009), La via della Cina (Rizzoli 2010) e Geopolitica dell’acqua (Rizzoli 2011).

A riconoscimento del suo poliedrico impegno di studioso e pubblicista a respiro universale, ha ricevuto il premio giornalistico “Ischia Mediterraneo”, il “Gran Premio Letterario 2011” dal Consiglio Mondiale del Panafricanismo e il “Premio Internazionale della Cultura” dalla International Immigrants Foundation delle Nazioni Unite.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa