Una nuova opportunità per i giovani in cerca di lavoro

L'Assessore Regionale Filippelli illustrerà le novità dei corsi contro la dispersione scolastica
Napoli, (informazione.it - comunicati stampa - istruzione e formazione)

Oggi ancora più di ieri è indispensabile una formazione per accedere al mondo del lavoro. Per coloro che abbandonano la scuola una qualifica professionale diventa indispensabile. La Regione Campania offre la possibilità di formare giovani che non hanno terminato il ciclo di studi e garantire lo sviluppo professionale di insegnanti e formatori, questa opportunità va sotto il nome di IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) e si basa su di un accordo fra Regione e Ufficio Scolastico Regionale. Tali corsi comprendono tutte le tipologie e i livelli di istruzione generale e di istruzione e formazione professionale. A tale scopo la Regione emana bandi pubblici per il finanziamento dei corsi erogati da strutture formative accreditate e Istituti professionali di Stato per il conseguimento di una qualifica professionale o di un diploma per chi ha abbandonato la scuola: uno strumento fondamentale, quindi, per la lotta alla dispersione. 

Appuntamento alle 9.30 martedì 6 dicembre per l’inaugurazione del triennio 2022 - 2025 degli IeFP della Regione Campania. L’incontro, organizzato dall’Accademia Liliana Paduano con l’Assessorato alla Formazione Professionale della Regione Campania, sarà ospitato dall’aula magna dell’accademia formativa di Corso Arnaldo Lucci 156, e vedrà la partecipazione dell’assessore regionale alla formazione Armida Filippelli, che illustrerà per la prima volta le nuove misure per gli IeFP messe in campo dalla Regione Campania e lo stato attuale dell’arte. Una sede non casuale visto che l’Accademia Liliana Paduano oltre ad essere un’eccellenza italiana del settore rappresenta anche un fiore all’occhiello per la Campania e quest’anno, proprio in virtù del nuovo sprint impresso agli IeFP ha intrapreso a sua volta questo percorso. Con lei, interverranno titolari di agenzie formative come Carlo Matthey, Bruno Ascione, Mimmo Amato, e Paolo Cipoletta, moderati dal presidente regionale Siform Raffaele Pagano.

Un momento importante per la formazione regionale, visto che nel 2022 è stata chiusa la fase sperimentale ed è stato quindi avviato il programma con nuove procedure che ne assicureranno la continuità e la certezza nel tempo. Si è passati così dalla fase di sperimentazione a quella di consolidamento con il lancio di un nuovo bando che ha prodotto il coinvolgimento di circa 1800 ragazzi e ragazze a fronte delle poche centinaia dell’anno precedente. Sono già pronti a partire per l’anno formativo 2022/2023 percorsi Formativi Individuali in materie che vanno dalla meccatronica e l’informatica, alla logistica, l’estetica, la gastronomia, le arti visive e grafiche alla sartoria e moda.

Una chance unica per i giovani del territorio, come potranno testimoniare gli allievi già formati con successo dal percorso IEFP che sono stati invitati a raccontare la propria esperienza.

Harry di Prisco

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr