Il rischio radon nelle aziende: gli obblighi del datore di lavoro

Un corso a Brescia il 24 gennaio 2023 si propone di fornire conoscenze, strumenti utili e risorse applicabili nella gestione del rischio radon con riferimento alle attività considerate dal D.lgs. 101/2020.
Brescia, (informazione.it - comunicati stampa - salute e benessere)

Comunicato StampaIl rischio radon nelle aziende: gli obblighi del datore di lavoro

Un corso a Brescia il 24 gennaio 2023 si propone di fornire conoscenze, strumenti utili e risorse applicabili nella gestione del rischio radon con riferimento alle attività considerate dal D.lgs. 101/2020.

 

Il Radon è un gas inerte e radioattivo di origine naturale che non costituisce un pericolo rilevante se l’irraggiamento rimane esterno al corpo.

Tuttavia il gas Radon decade in una serie di radionuclidi che si legano con il pulviscolo atmosferico e che possono essere inalati. Tali prodotti di decadimento, una volta respirati, si depositano sulle superfici dei tessuti dell’apparato respiratorio producendo un’intensa ionizzazione che danneggia il DNA delle cellule. Con il tempo questa ionizzazione può dare luogo alla formazione di cellule tumorali.

 

Il gas Radon è considerato come una delle principali cause di morte per tumore ai polmoni ed è la più importante causa di tumore polmonare per i non fumatori.

 

La normativa di riferimento per i rischi connessi a questo gas è il decreto legislativo 31 luglio 2020, n. 101 che attua la direttiva 2013/59/Euratom e che stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall'esposizione alle radiazioni ionizzanti.

 

Ci sono corsi che permettono di fornire conoscenze e strumenti utili per la gestione del rischio radon? Ci sono percorsi formativi che analizzano il D.Lgs. 101/2020 anche in relazione agli obblighi dei datori di lavoro?

 

Il corso per migliorare la gestione del rischio radon nelle aziende

Proprio per aumentare la conoscenza sulla gestione del rischio radon l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) organizza a Brescia il 24 gennaio 2023 un corso di 8 ore in presenza dal titolo “Il rischio radon nelle aziende: obblighi del datore di lavoro”.

 

Il corso si propone di fornire - a RSPP, ASPP, HSE Manager, formatori e consulenti - le conoscenze, gli strumenti utili e le risorse applicabili ai contesti formativi tecnico organizzativi aziendali nella gestione della salute e sicurezza nei lavori considerati dal D.Lgs. 101/2020 in relazione al gas Radon.

 

Il docente del corso è Roberto Marasi, RSPP, consulente e formatore in materia di sicurezza sul lavoro.

 

Il rischio radon e gli obblighi dei datori di lavoro

Come richiesto dal D.lgs. 81/2008, il datore di lavoro deve individuare i pericoli e valutare i rischi che andranno poi ridotti o eliminati in base all’applicazione delle misure di prevenzione e protezione per la salute dei lavoratori.

 

In particolare, riguardo all’esposizione al gas Radon, è compito del datore di lavoro valutare l’esposizione del lavoratore. E la valutazione avviene attraverso la misurazione della concentrazione media annua in tutti i locali definiti dalla norma, ad esempio con riferimento ai luoghi sotterranei, ai luoghi di lavoro in locali semi sotterranei o situati al piano terra, agli stabilimenti termali e ai luoghi di specifica tipologia indentificati nel Piano Nazionale d’Azione Radon.

 

Nel caso di superamento della soglia minima individuata dalla norma, il datore di lavoro deve applicare misure correttive attraverso gli interventi di risanamento proposti da una figura denominata tecnico esperto in interventi di risanamento radon.

 

Rischio radon: il programma e le informazioni sul corso

Il corso di 8 ore in presenza “Il rischio radon nelle aziende: obblighi del datore di lavoro” si terrà, dunque, il 24 gennaio 2023 - dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30 – a Brescia presso la sede di AiFOS Service in Via Branze, 45, c/o CSMT, Università degli studi di Brescia.

 

Il corso affronterà i seguenti argomenti:

  • gli aspetti principali inerenti al D.lgs 101/2020 in merito al Gas Radon;
  • gli effetti del Radon sull'uomo;
  • saper organizzare e progettare i lavori in ambienti dove è presente il gas radon comprese le attività di monitoraggio;
  • saper distinguere ed individuare i luoghi dove è presumibile la presenza del Gas Radon e quali sono gli obblighi normativi che il Datore di Lavoro deve rispettare;
  • saper individuare quali siano i Progettisti, i Professionisti e i laboratori da coinvolgere per le attività di rilevamento e bonifica degli ambienti dove è presente il Gas Radon;
  • predisporre la Valutazione del Rischio Radon;
  • pianificare le attività di monitoraggio nel tempo;
  • gestire in modo efficace la manutenzione delle attrezzature, degli impianti per eseguire impiegati per la riduzione o l'eliminazione del gas Radon.

 

Ricordiamo che i corsi sono validi come 8 ore di aggiornamento per RSPP/ASPP, coordinatori alla sicurezza, formatori qualificati seconda area tematica, HSE (area tecnico-ambientale) e Consulenti AiFOS (ambito ambiente).

 

Per avere ulteriori informazioni sul corso e iscriversi, è possibile utilizzare questo link:

https://aifos.org/home/formazione/corsi/corsi-in-programma/corsi-in-programma/il_rischio_radon_nelle_aziende_obblighi_del_datore_di_lavoro

 

Per informazioni e iscrizioni:

Sede nazionale AiFOS - via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595035 - fax 030.6595040 www.aifos.it - [email protected]

 

01 dicembre 2022

 

 

 

Ufficio Stampa di AiFOS

[email protected]

http://www.aifos.it/

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni