La desiderabilità del segno

Un incontro tra arte, design e trasformazione urbana, a cento anni dall’esperienza Bauhaus con al centro la desiderabilità, motore che fa girare l'esistenza
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - fiere ed eventi)

“La desiderabilità del segno”. Un incontro a tre voci, Paolo Rossetti, Matteo Pettinaroli, Simonetta Ferrante in cui è possibile immergersi in una ramificazione di segni, una texture di relazioni, una trama di gesti: ecco il senso dell’incontro. “La desiderabilità del segno”, viene ospitato all’interno del Festival della Crescita 2019, tappa di Milano presso il Palazzo delle Stelline, il 19 ottobre.


La desiderabilità del segno. Il motore che fa girare l'esistenza

Sotto il cappello del “design thinking” un vero e proprio viaggio tra i segni concreti di un progetto di brand design, le linee immateriali di “agopuntura urbana” fino a giungere alla leggerezza dell’arte calligrafica, per tracciare un linguaggio binario che sintetizzi passato e presente.

La complessità dei nostri giorni trova rilevanza nella contaminazione tra tre figure molto differenti ma sintonizzate nella ricerca di significati. Un brand designer, un esperto di agopuntura urbana e un’artista calligrafa, tutti e tre insieme per condividere suggestioni utili alla costruzione di una grammatica del III millennio per poter meglio affrontare la complessità odierna.


I protagonisti

Paolo Rossetti. Partner e Direttore Creativo di Rossetti Brand Design e già partner e direttore creativo di Testa Pella Rossetti, esperto nella creazione di Package e Identity Design, Naming e Graphic Design Ambientale.

Matteo Pettinaroli. Architetto specializzato in processi di rigenerazione urbana, con competenze nel design partecipativo, urbanismo tattico e architettura temporanea. Fondatore di Needle_agopuntura urbana

Simonetta Ferrante. Artista Calligrafa di fama internazionale, già Graphic Designer, sue opere sono esposte a Mosca, Berlino, Milano presso il Castello Sforzesco e all’interno del Museo del ‘900 e in numerose collezioni private.

L’incontro è a cura di Luisa Cozzi, corporate & digital P.R., qui anche in qualità di Ambassador del Festival.


Dove e quando

“La desiderabilità del segno”, si terrà presso il Palazzo delle Stelline- Sala Open Hub, il 19 ottobre 2019 dalle ore 15 alle ore 16 all’interno del Festival della Crescita 2019. Entrata libera con iscrizione obbligatoria al link: http://bit.ly/2mcbxB1

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Laura Podda
 Metalinguistic (Leggi tutti i comunicati)

l.podda@email.it