Penisola Valdés, il fascino delle balene del sud

Dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, questa Riserva Naturale attende i viaggiatori con la magia delle coste patagoniche e dei suoi giganti marini, secondo INPROTUR, l'organizzazione responsabile della promozione internazionale del turismo in Argentina. 4.000 chilometri quadrati di paesaggi unici che ospitano una delle principali riserve di fauna marina del mondo
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - ambiente)

Balene e orche che spuntano al tramonto, migliaia di pinguini, leoni marini ed elefanti marini che si riuniscono sulle sue spiagge, centinaia di cormorani che sorvolano le scogliere, delfini crepuscolari, maras, guanachi... È quasi impossibile enumerare quante specie coesistano nella Penisola di Valdés, sulla costa del mare della Patagonia, nella provincia di Chubut, in Argentina. 

Dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, la Penisola di Valdés è una delle più importanti riserve di fauna marina continentale del mondo. Con 360.000 ettari, questa riserva naturale sull'Oceano Atlantico forma il Golfo Nuevo e il Golfo San José. Nella Penisola di Valdés, la balena franca australe e i suoi cuccioli sono le star, anche se non sono le uniche. I visitatori potranno godere della sua fauna ovunque guardino: cielo, mare e terra. Pinguini, orche, delfini crepuscolari, elefanti marini e leoni marini, guanachi, nandù, volpi e più di 180 specie di uccelli, aspettano i viaggiatori per un'esperienza di contemplazione, scoperta e connessione con la natura.

Le stelle della Penisola a Puerto Piramides
La balena franca australe inizia ad arrivare alla Penisola Valdés in giugno e si ritira all'inizio di dicembre. Durante questi mesi, da Puerto Piramides, l'unica città dell'area protetta, è possibile fare escursioni in barca per osservare le balene. Ci sono anche tour semi-sommergibili e tour in 4x4. Le sue spiagge e le varie attività nautiche che vi si praticano sono una delle destinazioni estive preferite. Puerto Piramides è l'unico centro di servizi di base della zona, con rifornimento carburante, alloggio, attività turistiche, servizi gastronomici e un bancomat. È importante prendere in considerazione l'offerta di questo luogo se si vuole percorrere la penisola. Una colonia di Leoni Marini a Punta Piramide

A soli 2 chilometri da Puerto Piramides (strada di ghiaia), troviamo Punta Piramide. Si tratta di una colonia riproduttiva di foche da pelliccia all'interno dell'area di riproduzione della balena franca australe. Questa colonia di leoni marini si trova sotto una scogliera con un belvedere che offre una vista eccezionale, soprattutto nella stagione delle balene, per osservarli nel loro ambiente naturale. Con la bassa marea, gli esemplari si vedono meglio.

Caleta Valdés e i suoi Pinguini di Magellano
Da fine settembre a metà aprile, i pinguini di Magellano arrivano a Caleta Valdés per riprodursi. Questa straordinaria formazione geografica si trova a 75 chilometri da Puerto Piramides, lungo una strada di ghiaia. Nella punta meridionale della baia si trova Punta Cantor, da dove si può ammirare una colonia di elefanti marini che risalgono anche la costa per riprodursi e fare la muta. Questa riserva ha guardacaccia permanenti, bagni pubblici, cartelli informativi e sentieri.

Punta Norte: Spiaggiamenti di Orche e Leoni Marini
Durante marzo e aprile, le orche eseguono i loro incredibili spiaggiamenti intenzionali e Punta Norte è il luogo ideale per assistere a questo spettacolo della fauna marina patagonica. Punta Norte si trova a 50 chilometri da Caleta Valdés e 79 chilometri da Puerto Piramides, su una strada di ghiaia. Si tratta di una colonia di riproduzione di foche da pelliccia e di un nascondiglio di elefanti marini. Questa riserva ha cartelli informativi in tutte le aree in cui l'accesso è consentito, sentieri, punti panoramici e servizi igienici pubblici. In questo caso, gli esemplari e le orche si apprezzano meglio con l'alta marea.

Elefanti marini: da settembre ad aprile. Orche: da ottobre ad aprile.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr