DL AIUTI: BUS TURISTICI (ANBTI), GARANTIRE ADEGUATE MISURE AL NOSTRO SETTORE

In un momento nel quale l’approssimarsi della stagione estiva rappresenta una speranza di ripartenza per il settore del turismo, e quindi anche del trasporto turistico su strada, riteniamo fondamentale, che vengano concesse le adeguate misure di sostegno al nostro settore, a partire dal riallineamento delle accise, per colmare il deficit concorrenziale ed iniquo che scontiamo rispetto ad altri settori”. Così Riccardo Verona, presidente dell’ANBTI...
roma, (informazione.it - comunicati stampa - trasporti)

"In un momento nel quale l’approssimarsi della stagione estiva rappresenta una speranza di ripartenza per il settore del turismo, e quindi anche del trasporto turistico su strada, riteniamo fondamentale, che vengano concesse le adeguate misure di sostegno al nostro settore, a partire dal riallineamento delle accise, per colmare il deficit concorrenziale ed iniquo che scontiamo rispetto ad altri settori”. Così Riccardo Verona, presidente dell’ANBTI, Associazione Nazionale Bus Turistici Italiani, nel testo della memoria sull’audizione depositata in Commissioni Bilancio e Finanze Camera riunite sul Dl Aiuti. “Per questo - prosegue Verona - torniamo a chiedere per le nostre aziende l’estensione dell’aliquota ridotta relativa all’accisa sul gasolio commerciale e un adeguato credito d’imposta per l’acquisto del gasolio 

per le imprese di trasporto turistico di persone mediante bus di ultima generazione Euro VI. Due misure che, oltre a favorire l’impiego nell’esercizio dell’attività di veicoli a emissioni zero, in linea con le politiche in tal senso perseguite dal Governo, colmerebbero anche il divario competitivo che scontiamo da anni rispetto agli altri settori e che si riacuirà dopo l'8 luglio, quando terminerà la misura generalizzata introdotta per calmierare il costo dei propellenti. Mentre altri settori dei trasporti riavranno l'aliquota agevolata, per le aziende dei bus turistici questo sgravio non c’è. Uno svantaggio che ci rende anche meno competitivi rispetto ad altri Stati europei ad alta vocazione turistica, come ad esempio Spagna e Francia, che hanno riconosciuto alle imprese di bus turistici l'aliquota agevolata sul gasolio”, ha concluso Riccardo Verona.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Danilo Stancato
 Camera dei Deputati (Leggi tutti i comunicati)
Via Gaetano Azzariti, 92
00163 Roma
[email protected]
3338470116