È uscito il nuovo thriller di Giada Strapparava, “Nati controluce”

L’avvincente “caso delle camelie” e l’ispettore Armanda Carrara. Amanda Carrara, ispettore della Polizia Scientifica di Passo Norge, riceve una chiamata urgente dal Commissario Montemurro. Il “caso delle camelie” e i corpi delle due bambine non potevano essere archiviati. È stato rinvenuto un terzo cadavere. Stesso modus operandi. Ma questa volta si tratta di un neonato e anche lui ha delle camelie al posto degli occhi.
Perugia, (informazione.it - comunicati stampa - editoria e media)

Amanda Carrara, ispettore della Polizia Scientifica di Passo Norge, riceve una chiamata urgente dal Commissario Montemurro. Il “caso delle camelie” e i corpi delle due bambine non potevano essere archiviati. È stato rinvenuto un terzo cadavere. Stesso modus operandi. Ma questa volta si tratta di un neonato e anche lui ha delle camelie al posto degli occhi. Il suo ritrovamento farà scattare una serie di inspiegabili sparizioni di donne e di bambini. Amanda al contempo è obbligata a scontrarsi con una dolorosa realtà che riporterà a galla un supplizio e un passato da anni soffocato in un pozzo oscuro, in fondo all’anima. Ma deve rimanere lucida, l’inganno affila le unghie con tenacia. Attorno a lei le incongruenze aumentano e niente è come sembra. Sarà costretta a farsi tormentare e annegare negli abissi della sua coscienza per poter scoprire la verità, perché questo killer ci porterà nella sua infanzia, nel suo mondo e nella sua psiche tormentata. Tenderà il filo della nostra etica al massimo e ci metterà davanti a bivi moralmente non calpestabili. Ci obbligherà a passare per le devianze della sua mente instabile, fino a sviscerarne le lesioni più recondite.

 

L’AUTRICE

Giada Strapparava nasce il 21 giugno del 1994, in provincia di Verona. È una grande appassionata di criminologia e psicologia criminale. Profondamente amante sin da bambina della scrittura e della lettura, nel 2016 pubblica con SensoInverso Edizioni il suo romanzo d’esordio L’egoismo del respiro. Nel marzo 2017, a tre mesi dalla pubblicazione conquista il secondo posto al concorso letterario IO SCRIVO indetto da Il Giallista. Con il suo racconto Fili di pace, invece, vince la seconda edizione del Premio Letterario Emozioni. Con i suoi racconti, nel corso degli anni riceve numerosi riconoscimenti. Sincronia Colpevole è il suo secondo romanzo con il quale nel settembre del 2018 si aggiudica il premio speciale all’interno del Concorso Letterario Eccellenze per il suo valore e significato. Nel 2019 vince il Premio Letterario Genesis dedicato a Gabriele D’Annunzio. Il percorso letterario di Giada è caratterizzato da continua formazione con la frequentazione di vari corsi di specializzazione sia nelle materie di cui lei tratta nei suoi romanzi che nelle tecniche di scrittura. Tra questi ultimi spicca la frequentazione della Accademia del giallo e del noir diretta da Paolo Roversi. Da sempre guidata e accompagnata nella scrittura dei suoi romanzi dalle competenze della sua irrinunciabile editor Natascia Cortesi, Giada Strapparava è tra le prime autrici contrattualizzate per la rappresentanza della BieMme servizi letterari. Il suo ultimo libro Nati controluce, edito da Bertoni, fa parte della Collana IRA.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa