Il 7 maggio si è svolto su piattaforma ZOOM (registrazione YouTube sul canale Scuola net) il webinar di presentazione del progetto “WonderWhat” dedicato all’orientamento post diploma realizzato e promosso da La Fabbrica Oltre 1.000 partecipanti

Quali sono le prospettive post diploma? Qual è l’attuale evoluzione delle competenze? Cosa sono gli ITS? Cos’è WonderWhat? Questi e altri contenuti sono stati affrontati oggi nell’incontro online organizzato da La Fabbrica, che ha da poco lanciato la piattaforma di orientamento WonderWhat.
Roma, (informazione.it - comunicati stampa - editoria e media)

Il 7 maggio si è svolto su piattaforma ZOOM (registrazione YouTube sul canale Scuola net)

il webinar di presentazione del progetto “WonderWhat” dedicato all’orientamento post diploma realizzato e promosso da La Fabbrica

Oltre 1.000 partecipanti tra studentesse e studenti di tutta Italia per un confronto sul futuro lavorativo delle nuove generazioni.

 

Quali sono le prospettive post diploma? Qual è l’attuale evoluzione delle competenze? Cosa sono gli ITS? Cos’è WonderWhat?

 

Questi e altri contenuti sono stati affrontati oggi nell’incontro online organizzato da La Fabbrica, il Gruppo Indipendente multinazionale attivo da oltre 35 anni, leader nell’ideazione e nello sviluppo di percorsi di comunicazione educativa e formativa per le/i giovani, che ha da poco lanciato la piattaforma di orientamento WonderWhat.

L’evento, dedicato alle scuole secondarie di secondo grado, ha avuto come obiettivo favorire un confronto tra le diverse conoscenze e competenze necessarie per affacciarsi al mondo del lavoro, fornire un’informazione accurata sulle questioni collegate alle nuove figure professionali e presentare WonderWhat l’innovativa piattaforma sull’orientamento. 

 

L’evento, che ha visto più di 50 scuole collegate con relative classi per un totale di oltre 1.000 partecipanti tra studentesse e studenti, ha proposto un quadro di riferimento analitico attraverso quattro interventi di professioniste/i del mondo del lavoro e dell’orientamento sui temi dei nuovi driver di sviluppo delle competenze e delle soft skill e delle possibilità post diploma, oltre che analizzare le peculiarità della piattaforma.

 

In particolare:

 

Nicoletta Bressa di Gi Group ha affrontato il tema dell’evoluzione delle competenze, il valore dell’autoanalisi per capire le proprie attitudini e capacità e le soft skill come valore aggiunto curriculare. Ha sottolineato l’importanza del dialogo tra mondo imprenditoriale e scuola, ha evidenziato l’importanza della nuova “forza lavoro”.

 

“La crescita di nuove figure professionali si concentra su quelle altamente qualificate. È molto importante sottolineare come il mercato del lavoro sarà sempre di più alla ricerca di figure professionali dalle elevate competenze sui temi ambientali in grado di sviluppare soluzioni e strategie ecosostenibili. Siamo nell’era del tecno-umanesimo quindi la conoscenza tecnica non basta, sono necessarie competenze relative all’essere umano proprie delle discipline umanistiche e sociali”.

 

Davide Ballabio responsabile dell’Area Sistema Formativo e Capitale Umano di Assolombarda ha presentato il panorama dell’ITS - Istruzione Tecnica Superiore e ha dimostrato come cambiano le competenze e come sia molto importante valorizzare e formare figure specializzate in ambito tecnologico per rispondere alle esigenze del tessuto produttivo del Paese.

 

“L’obiettivo degli ITS è formare figure professionali di riferimento per le imprese attraverso un percorso formativo nuovo: ‘imparando facendo’ (anche con stage in azienda), un modo pratico e innovativo per affinare le competenze tecniche e le soft skill utili. Il percorso dura due anni e il successo è confermato dalle percentuali: l’83% di diplomati trova lavoro a dodici mesi dal titolo di studio e  il 92% in un’area coerente con il corso di studio”

 

Vincenzo Perrone Professore di Organizzazione Aziendale all’Università Bocconi ha risposto alle perplessità espresse dalle/i giovani in apertura che hanno evidenziato stati d’animo quali “incertezza, confusione, difficoltà”. Ha esortato le nuove generazioni ad affacciarsi al mondo del lavoro con fiducia, approfondendo principalmente la conoscenza di se stessi e a “non anestetizzarsi alle emozioni ma viverle”.

Infine, Agnese Radaelli ha descritto e approfondito le peculiarità della piattaforma WonderWhat un progetto editoriale che unisce mondo accademico, mondo imprenditoriale, studentesse/i e docenti e crea lo spazio per un modello innovativo di orientamento. Un social magazine su Instagram (@wonderwhat.it) per restare aggiornate/i e fare domande e il sito wonderwhat.it  dove si trovano: un magazine con articoli e approfondimenti sulle tematiche legate all’orientamento, la lavoro e alla formazione post diploma; percorsi di formazione e sviluppo competenze e gli eventi e gli appuntamenti del progetto. E tra poco anche la sezione PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento – ex Alternanza Scuola Lavoro) che possono essere svolti online, in modalità e-learning, con un approccio interattivo e gamificato e sono realizzati in collaborazione con le aziende.

Moderatrice dell’evento e Ambassador del progetto Federica Mutti, Brand Strategist e YouTube Content Creator attenta ai temi dell'imprenditoria digitale, business online e crescita personale.

Foto Relatori:

https://drive.google.com/drive/folders/1P0KSQ6W4dElMcMvStkV-6v9pw1ewi74h?usp=sharing

 

Programma dell’evento


Moderatrice
Federica Mutti – YouTuber e Ambassador del progetto
Interventi di

Nicoletta Bressa – Gi Group
Evoluzione delle competenze e trend delle professioni
Davide Ballabio – Area Sistema Formativo e Capitale Umano, Assolombarda
Il ruolo degli ITS e l’istruzione professionalizzante
Vincenzo Perrone – Professore di Organizzazione Aziendale presso Università Bocconi, autore

del libro Il lavoro che sarai (Feltrinelli, 2016)
Il lavoro che sarai. Un percorso tra formazione, curiosità e consapevolezza

Agnese Radaelli – La Fabbrica
Il progetto WonderWhat

 

Ufficio Stampa

Chiappe Revello Associati

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Contatto
Chiappe Revello Associati
Chiappe Revello Associati
via fiasella 1
16121 Genova Italia
[email protected]
3426903175
Ufficio Stampa
patrizia petretto
 cra (Leggi tutti i comunicati)
via fiasella 13
16121 Genova Italia
[email protected]
3426903175