Una rete di aziende a confronto sulle prospettive del Modern Commerce

Il Modern Commerce nei prossimi dieci anni. Questo è il tema dell’Osservatorio Sintra 2021 che, avviato dall’azienda aretina specializzata in business digitale Sintra Consulting, sta proponendo un ciclo di incontri dal titolo “Client Board” che si svilupperà in videoconferenza per tutto l’anno con l’obiettivo di creare una rete tra imprese di vari settori volta a favorire una condivisione di esperienze e di strategie per una corretta gestione deicambiamenti dell’economia.
Arezzo, (informazione.it - comunicati stampa - economia)

Il Modern Commerce nei prossimi dieci anni. Questo è il tema dell’Osservatorio Sintra 2021 che, avviato dall’azienda aretina specializzata in business digitale Sintra Consulting, sta proponendo un ciclo di incontri dal titolo “Client Board” che si svilupperà in videoconferenza per tutto l’anno con l’obiettivo di creare una rete tra imprese di vari settori volta a favorire una condivisione di esperienze e di strategie per una corretta gestione dei cambiamenti dell’economia. Il progetto fa affidamento sulla sinergia attivata con gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano e porterà avanti un percorso di confronto e di ricerca per valutare i cambiamenti del mercato a partire dall’anno 2020 e per individuare soluzioni innovative per rispondere ai nuovi bisogni emersi.

Il primo appuntamento è stato un’occasione per introdurre i concetti di Modern Commerce con una particolare attenzione rivolta alla comprensione del “mondo phygital”, cioè di una prospettiva di business innovativo che prevede un’adeguata integrazione tra strategie on-line e strategie off-line. Questa tendenza, confermata dalla professoressa Marta Valsecchi (Direttrice Operativa degli Osservatori del Politecnico di Milano), è stata ulteriormente ribadita da un’analisi di mercato effettuata da Sintra sugli impatti del Covid19 e sui processi del commercio elettronico, con il 53% delle aziende interpellate che ha evidenziato come il cambiamento abbia portato a prevedere la digitalizzazione come parte integrante del business. Questo studio ha sottolineato anche come il 40% delle imprese si siano attivate nel 2020 per avere a disposizione i dati e le informazioni necessari per la comprensione del cliente, dei trend di mercato e della rivoluzione causata dall’emergenza sanitaria, investendo per dotarsi di nuovi strumenti tecnologici.

La conclusione del primo “Client Board” del 2021 è stata scandita da una tavola rotonda a cui hanno partecipato alcune aziende di livello nazionale e internazionale di diversi settori (tra cui farmaceutica, editoria e cosmetica) che hanno presentato le loro esperienze e che hanno confermato il comune trend positivo delle vendite on-line, avanzando proposte concrete per nuove soluzioni digitali. Questo percorso proseguirà ora con altri tre incontri trimestrali in programma a giugno, settembre e dicembre dove verranno presentati nuovi dati, nuovi studi e nuove esperienze. «Ad un anno dall’inizio della pandemia - commenta Michele Barbagli, titolare di Sintra insieme a Gianni Bianchi, - la consapevolezza che nulla sarà mai più come prima è sempre più radicata. Il 2020 può essere considerato come un “anno zero” che ha ridefinito le priorità, che ha cambiato le abitudini di acquisto e che ha rivoluzionato le strategie delle aziende: il percorso del “Client Board” poggia sulla condivisione di esperienze tra realtà di settori diversi e sullo studio dei dati per capire le dinamiche attuali di mercato, evidenziando come l’adozione del giusto modello di business possa cambiare le sorti di un’impresa».

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr