Giovedì 3 giugno alle 18.00 Umberto Piersanti presenta il suo “Campi d’ostinato amore” sul canale Instagram di Rinascimento Poetico

In occasione della ristampa di "Campi d'ostinato amore" (La nave di Teseo) il maestro Umberto Piersanti dialogherà in diretta sul canale Instagram di Rinascimento Poetico (https://instagram.com/rinascimentopoetico) con Paolo Gambi e altri membri dello staff di Rinascimento Poetico
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - editoria e media)

Dopo la candidata al Premio Strega 2021 Maria Grazia Calandrone (“Splendi come vita”, Ponte alle Grazie 2021) sarà la volta del maestro Umberto Piersanti di dialogare con Paolo Gambi e con lo staff di Rinascimento Poetico, tra cui Antonella Corna e Giorgia Zemignani, in diretta sul canale IG ufficiale del movimento (https://instagram.com/rinascimentopoetico) giovedì 3 giugno alle 18.00.

 

Rinascimento poetico è uno spazio spontaneo e libero che raduna tutti quei poeti che credono che la poesia possa cambiare la vita delle persone. Uomini e donne di ogni origine e di qualunque convinzione politica o ideologica, uniti dalla Poesia. Chiunque può aderire e mettere a disposizione la propria arte e il proprio tempo per valorizzare la bellezza tramite la poesia. Un piccolo gesto ma di grande importanza che si può compiere sottoscrivendo il manifesto del movimento.

www.rinascimentopoetico.it

www.instagram.com/rinascimentopoetico

https://www.instagram.com/paologambi

www.facebook.com/groups/284939826572373

 

La scrittura in versi di Umberto Piersanti è poesia civile, confessione dell’anima e pensiero critico sull’oggi. Nei “campi d’ostinato amore” che le sue parole attraversano, il dolore della storia e quello quotidiano si intrecciano, mentre lo sguardo del poeta si posa sulla grazia che, inaspettatamente, deposita il suo germe. Alla vitalità della natura, nello scorrere dei suoi colori e delle sue stagioni, affidano le proprie speranze tanto il soldato in guerra quanto il genitore che ascolta i silenzi del figlio. L’amato altopiano delle Cesane, luogo dell’anima e motivo ricorrente della poetica di Piersanti, diventa una terra leggendaria, trasfigurata fino a “sconfinare con la Galassia”, rifugio sicuro in cui perdersi per ritrovare se stessi. Umberto Piersanti, tra i più celebrati poeti italiani contemporanei, torna, a cinque anni dalla raccolta Nel folto dei sentieri, con versi luminosi che celebrano la vita e l’umanità, una scrittura dell’attenzione che emoziona e suggerisce sentieri “che non sai dove conducono”.

 

Umberto Piersanti è nato ad Urbino nel 1941 e nella Università della sua città ha insegnato Sociologia della letteratura. Ha pubblicato numerose raccolte poetiche, tra cui La breve stagione (1967), I luoghi persi (1994), L’albero delle nebbie (2008), ed è anche autore di romanzi e opere di critica. Ha realizzato un lungometraggio, L’età breve (1969-70), tre film-poemi e quattro “rappresentazioni visive” su altrettanti poeti per la televisione. Le sue poesie sono apparse sulle principali riviste italiane e straniere, tra cui “Nuovi Argomenti”, “Paragone”, “il Verri”, “Poesia”, “Poetry”. In Spagna, nel 1989, è uscita l’antologia poetica El tiempo diferente e negli Stati Uniti la raccolta Selected Poems 1967-1994 (2002). Tra i numerosi premi vinti, ricordiamo il San Pellegrino, il Frascati, il Mario Luzi, il Ceppo Pistoia, il Tirinnanzi, il Camaiore e il Penne. È il presidente del Centro mondiale della poesia e della cultura “Giacomo Leopardi” di Recanati.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Andrea Testa
 Rinascimento Poetico (Leggi tutti i comunicati)
Via Roma 78
22040 Lurago d'Erba (Como) Italia
[email protected]