La Chianina apre con due serate per parlare di cicloturismo e ciclostoriche

Due serate per parlare di cicloturismo e di ciclostoriche aprono la settima edizione de La Chianina. L’evento di Marciano della Chiana troverà il proprio cuore nella pedalata di domenica 20 giugno, ma il fine settimana sarà sviluppato tra un ricco calendario di iniziative dedicate alla valorizzazione del territorio della Valdichiana e dei valori fondanti del ciclismo storico inteso come occasione di divertimento, di aggregazione e di sport.
Marciano della Chiana, (informazione.it - comunicati stampa - sport)

Due serate per parlare di cicloturismo e di ciclostoriche aprono la settima edizione de La Chianina. L’evento di Marciano della Chiana troverà il proprio cuore nella pedalata di domenica 20 giugno con maglie di lana e biciclette vintage, ma il fine settimana sarà sviluppato tra un ricco calendario di iniziative dedicate alla valorizzazione del territorio della Valdichiana e dei valori fondanti del ciclismo storico inteso come occasione di divertimento, di aggregazione e di sport.

La serata di apertura è in programma venerdì 18 giugno quando, alle 21.00, verrà presentato il progetto “Chianina Cycle Maps” per lo sviluppo cicloturistico della Valdichiana. L’incontro sarà ospitato dalla torre di Marciano della Chiana e permetterà di scoprire la nuova guida realizzata dagli organizzatori de La Chianina per visitare e vivere la ricchezza della vallata sui pedali attraverso quattro itinerari di diversa lunghezza e diversa difficoltà già disponibili in gps dal sito www.lachianina.org, permettendo così ad ogni ciclista di fare affidamento su una proposta di turismo lento e sostenibile. Alla serata sono stati invitati i rappresentanti delle istituzioni e degli enti turistici del territorio con cui saranno trattate le possibilità di ulteriore sviluppo del progetto tramite l’attivazione di una rete di nuovi servizi fisici e digitali per rendere la Valdichiana come una meta internazionale di cicloturismo. La serata alla torre di Marciano sarà ulteriormente arricchita dall’inaugurazione di una mostra targata Ciclo Club L’Eroica che permetterà di ammirare attrezzature e cimeli storici, tra cui una bici di Fausto Coppi e tre bici dei suoi gregari.

Sabato 19 giugno, invece, sarà caratterizzato da un doppio appuntamento nei giardini di Marciano della Chiana. “Coppi e i suoi gregari” sarà il titolo di un dibattito previsto per le 18.30 che, moderato da Alessio Stefano Berti, farà affidamento come relatori su Vittorio Landucci della Biblioteca del Ciclista, sull’esperto di ciclismo storico Carlo Delfino e sullo scrittore Marco Pasquini, poi alle 21.30 è in programma uno dei momenti più attesi del fine settimana con “Silenzio, parla Brocci”. Giancarlo Brocci, fondatore de L’Eroica e anima del ciclismo storico italiano, proporrà un incalzante monologo a ruota libera dove tratterà tante tematiche sulle due ruote di ieri e di oggi, soffermandosi sulle origini del mito della ciclostorica di Gaiole in Chianti che è oggi la più importante al mondo e sui valori che animano questa manifestazione e le manifestazioni collegate. Tra quest’ultime rientra anche La Chianina che è riconosciuta tra gli eventi amici del Ciclo Club L’Eroica. La mattina successiva, alle 8.30, prenderà infine il via la vera e propria ciclostorica sviluppata su più percorsi tra i territori comunali di Marciano della Chiana, Civitella in Val di Chiana, Monte San Savino e Lucignano, con preiscrizioni gratuite fino a domenica 13 giugno (il saldo della quota avverrà direttamente nel giorno della manifestazione).

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr