Imparare l’inglese con la musica: trucchi e canzoni da non perdere

Quali canzoni possono essere più adatte per esercitarsi con l’inglese? GoStudent, leader dell’e-learning, ha condiviso alcuni consigli e stilato una lista dei brani musicali perfetti per fare pratica con la lingua di Shakespeare.
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - società)

Non è solo a scuola o con un’esperienza all’estero che si possono imparare le lingue straniere. Guardare film e serie tv, leggere o ascoltare canzoni sono metodi molto efficaci per familiarizzare con una nuova lingua, perfezionarne la pronuncia e scoprire espressioni idiomatiche e 'slang'. 

In particolare, numerosi studi hanno dimostrato che sia più semplice assimilare nuovi vocaboli quando questi vengono cantati, non solo perché la musica contribuisce a farci sentire più motivati, ma anche perché l’ascolto di canzoni coinvolge la stessa area del cervello che usiamo per l’apprendimento delle lingue.

Con l’app Spotify, per esempio, è possibile imparare una lingua straniera sulle note della propria playlist preferita, in modo piacevole, senza sforzo e divertendosi.

Quali canzoni possono essere più adatte per esercitarsi con l’inglese? 

La piattaforma di apprendimento online GoStudent ha condiviso alcuni consigli e stilato una lista dei brani musicali ideali per praticare la lingua di Shakespeare. 

Le 10 canzoni migliori per imparare l’inglese:

  1. Coldplay - Paradise (4:38 min / 140 BPM). Una canzone lenta, perfetta per i principianti e per ripassare il “simple past”.
  2. Bruno Mars - Just the Way You Are (3:40 / 109 BPM). Ideale per fare pratica con il “simple present” e imparare nuovi termini con cui descrivere le persone.
  3. Ed Sheeran - Thinking out loud (4:41 / 79 BPM). Adatta a tutti i livelli, anche a chi sta muovendo i primi passi nell’apprendimento della lingua inglese. Perfetta anche per ripassare l'imperativo.
  4. Black Eyed Peas - Where is the love? (4:32 / 94 BPM). Questa traccia si addice di più a chi è già ad un livello abbastanza avanzato e desidera familiarizzare con abbreviazioni e acronimi quali NBA, CIA, FDA e altre espressioni simili.
  5. Dua Lipa - New rules (3:32 / 116 BPM). Perfetta per fare pratica con l'imperativo negativo e le contrazioni di uso comune come 'ain't' invece di 'are not'.
  6. Avicii - Wake me up (4:07 / 124 BPM). Le molte ripetizioni presenti in questo brano aiutano a consolidare l’apprendimento di nuovi termini ed espressioni.
  7. George Ezra - Budapest (3:20 / 128 BPM). Questa traccia è utilizzatissima dagli studenti già ad un livello avanzato per ripassare il condizionale e ampliare il proprio vocabolario. Permette, inoltre, di familiarizzare con 'I'd', forma contratta di 'I would'.
  8. Lewis Capaldi- Someone you loved (3:02 / 110 BPM). Ideale per gli studenti di livello intermedio che desiderano fare pratica con il pronome indefinito 'someone' e le forme verbali 'let' e 'used to'.
  9. John Legend - All of me (4:29 / 120 BPM). Ideale per esercitarsi con verbi, avverbi, sostantivi e forme contratte di uso comune quali 'you’re', 'can’t' e 'it’s'.
  10. Bruno Mars - The lazy song (3:10 / 175 BPM). Adatta per ripassare i tempi verbali futuri e imparare nuovi termini utili a descrivere attività quotidiane come 'lie in bed', 'pick up the phone', 'turn the TV on' or 'chilling'.

"A GoStudent siamo alla costante ricerca di metodi innovativi che ci permettano di rendere l’insegnamento sempre più dinamico ed efficace. Con l’ausilio della musica è possibile rendere l’apprendimento più piacevole e appetibile, anche per i bambini e gli studenti più giovani. Oggigiorno, la padronanza di almeno un'altra lingua è un requisito di base per molte professioni e questa competenza è destinata a diventare ancora più richiesta in futuro. Stimolare l'apprendimento delle lingue straniere, soprattutto dell’inglese, sin dalla prima infanzia è importante e può aumentare significativamente le opportunità di lavoro da adulti”, ha commentato Felix Ohswald, co-fondatore e CEO di GoStudent.

È ampiamente dimostrato che la musica sia uno strumento molto efficace per sviluppare l’ascolto, la comprensione e la pronuncia e che permetta anche di assimilare meglio regole e strutture grammaticali. Inoltre, la continua ripetizione di frasi e parole consente di memorizzare nuovi termini ed espressioni in modo veloce e senza fatica. Per questo, l’utilizzo di canzoni a supporto dell’insegnamento delle lingue straniere è una pratica molto diffusa tra i tutor di GoStudent. 

 

Qualche suggerimento per imparare le lingue con la musica:

  • Prediligere brani di una durata tra i tre e i cinque minuti 
  • Scegliere canzoni in cui la voce degli interpreti è nitida e la pronuncia chiara
  • È preferibile optare per tracce con un massimo di 200 battiti al minuto (BPM)
  • Scegliere canzoni con un vocabolario adatto al proprio livello linguistico. Bastano solo 30 secondi per rendersi conto se il pezzo prescelto è idoneo al proprio livello
  • Cercare le lyrics su internet, così da averne una migliore comprensione
  • Leggere il testo, sottolineare le parole non familiari e cercarne il significato nel dizionario
  • Ascoltare la canzone e leggere il testo simultaneamente
  • Cantare ad alta voce! Ripetere le stesse parole molte volte aiuta la memorizzazione
  • Divertirsi. Da bambini, così come da adulti, è più facile imparare quando ci si diverte

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Allegati