Christian Egidi, nelle liste dell'Italia dei Diritti il candidato più giovane d'Italia

Il ragazzo, classe 2004, studente liceale, è stato scelto direttamente dal presidente Antonello De Pierro per concorrere a Casape e Camerata Nuova. Giovane calciatore del Frosinone, in prestito al Tivoli, sogna di seguire le orme di Nicola Zalewski in serie A
roma, (informazione.it - comunicati stampa - servizi)

 La campagna elettorale per le amministrative 2022 si avvia a concludersi e ancora una volta il movimento Italia dei Diritti, presieduto dal noto giornalista romano Antonello De Pierro, è stato finora grande protagonista nei comuni appartenenti alla Città Metropolitana di Roma Capitale che vedranno i loro cittadini votanti recarsi alle urne per scegliere la maggioranza che li amministrerà nei prossimi 5 anni, fatta salva una fine prematura della consiliatura.

Anche se la compagine politica che fa capo all'ex direttore e voce storica di Radio Roma si è presentata in altri comuni italiani, in particolare nel Reatino a Casaprota e Nespolo, la luce dei riflettori è stata puntata soprattutto nel territorio provinciale romano, dove la formazione partitica è più attiva e ha eletto ben 23 consiglieri, che siedono sugli scranni di molte assemblee consiliari, sotto l'attenta regia del segretario provinciale Carlo Spinelli. Quest'ultimo coordina peraltro l'attività dei consiglieri ombra, sguinzagliati ovunque, a iniziare dalla Capitale, elementi attivi di quella peculiare forma di contrasto all'azione gestionale delle maggioranze ritenute meno virtuose lanciata dal leader De Pierro e denominata "opposizione ombra".

Pertanto se a Camerata Nuova la candidata a sindaco Ester Campese sta conducendo, insieme al gruppo di candidati che la sostiene, una magistrale campagna elettorale, a Casape si sta assistendo a un vero trionfo del dott. Carlo Collarino, il commissario della Squadra Mobile della Questura di Roma che il presidente De Pierro ha voluto a tutti i costi candidare a sindaco per risollevare le sorti di un paese che mostra agli occhi di tutti le conseguenze di una gestione amministrativa pressoché inerte, che va avanti da decenni .L'altra sera, il comizio di chiusura della lista Italia dei Diritti, con gli impeccabili interventi del segretario provinciale Spinelli, del leader De Pierro e del candidato sindaco Collarino, è stato un'apoteosi. Un incontro elettorale, a cui hanno partecipato centinaia di casapesi che hanno fatto scattare un profluvio di applausi di approvazione sul contenuto dell'eloquio in cui si sono esibiti gli oratori.

I complimenti incassati anche dagli altri candidati, tra cui Marco Zoppini, Maria Condrò, Monica Persiani ed Enrico Pernie', hanno fotografato un messaggio consensuale di sicuro successo che vede la compagine dell'Italia dei Diritti legittimata dalle urne ad accedere agli scranni della giunta e della maggioranza consiliare. Il tutto con la consapevolezza che, ancorché tra la comunità di Casape serpeggi tanta voglia di cambiamento e all'Italia dei Diritti siano aggrappate le speranze future dei casapesi, aleggia sull'esito finale la logica del voto familiare, tanto dura a morire, specie nei piccoli comuni, che, unitamente a quelli che sono a volte quasi fisiologici percorsi clientelari, potrebbe far spirare una grande occasione di rinnovamento amministrativo, che il paese merita e attende da lunghissimo tempo. In questo quadro ottimistico grande curiosità ha creato la presenza nelle liste dell'Italia dei Diritti, di Christian Egidi, classe 2004, che è il candidato più giovane d'Italia.

De Pierro ha voluto con determinazione la candidatura del ragazzo, molto in gamba nonostante la giovanissima età, sia a Casape che a Camerata Nuova, sfruttando la possibilità della doppia candidatura. Il giovane, studente liceale con ottimi voti, è una promessa del calcio professionistico. Fortissimo difensore in forza al Frosinone e attualmente in prestito a Tivoli, sta profondendo le maggiori energie proprio nella campagna elettorale di Casape. Ed è nel borgo prenestino che lui, residente nella vicina Palestrina, ha deciso di muovere i primi passi nell'alveo della politica, attività che vuole affiancare a quella calcistica già consolidata. Il caso vuole che Casape confini con Poli, il comune in cui è cresciuto il gioiello dell'As Roma Nicola Zalewski, le cui orme sogna di seguire in serie A. Per ora si gode il record che De Pierro, il quale, ironia della sorte, è stato ultimamente al centro di un'accesa polemica proprio con Zalewski, gli ha regalato con la palma di candidato più giovane d'Italia per le elezioni amministrative 2022.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni