Apre nel cuore di Milano il nuovo sportello multifunzionale CuraMI&ProteggiMI per la cura e il benessere degli anziani

Il nuovo sportello del progetto promosso da Fondazione Ravasi Garzanti, che offre servizi integrati per offrire una risposta unica e completa alle famiglie, inaugura in corso Magenta 42 grazie alla collaborazione con Fondazione Pasquinelli.
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - servizi)

110 metri quadrati nel cuore della città di Milano per offrire, in un unico luogo, un’ampia gamma di servizi integrati dedicati alla cura e all’assistenza delle persone anziane e rispondere alle specifiche esigenze di ogni famiglia. È il nuovo sportello di prossimità del progetto CuraMI&ProteggiMI che apre le porte in corso Magenta 42: promosso da Fondazione Ravasi Garzanti con la collaborazione di Fondazione Pasquinelli, va ad aggiungersi allo sportello già attivo da maggio 2020 in zona 7 (via Giasone del Maino, 16). I servizi forniti sono messi a disposizione da una rete di 3 organizzazioni attive sul territorio e specializzate nella presa in carico delle persone fragili: le cooperative sociali Eureka! e Piccolo Principe e l’associazione InCerchio.

Ogni sportello CuraMI&ProteggiMI è organizzato per garantire un accesso unico a tutti i servizi di assistenza per le persone anziane e offrire una risposta completa e corretta alle famiglie che sono alla ricerca di informazioni, assistenza e supporto per affrontare le diverse necessità derivanti dall’invecchiamento di un loro parente e dalla scelta di accompagnarlo in maniera sicura e protetta, così da migliorare la qualità di vita dell’anziano e dell’intero nucleo familiare.

“Siamo molto felici di poter inaugurare questo nuovo spazio dedicato alle famiglie: un luogo facilmente raggiungibile, ma anche bello e accogliente destinato a diventare il cuore del progetto CuraMI&ProteggiMI, un punto di riferimento per chi è alla ricerca della migliore soluzione di servizi offerti per il benessere della persona anziana, all’interno di un percorso personalizzato e continuativo” commenta Carla Piersanti, coordinatrice del progetto CuraMI&ProteggiMi per Fondazione Ravasi Garzanti.

“La collaborazione con Fondazione Ravasi Garzanti nasce dalla comune idea che le persone anziane siano per la nostra società una preziosa risorsa e per questo è fondamentale prendersene cura e proteggerle, come il nome stesso del servizio ci ricorda. Siamo solo all’inizio di questo percorso insieme ma stiamo riscontrando interesse anche da partner privati che hanno già scelto dare il loro contributo al progetto” conferma Giuseppina Antognini, presidente di Fondazione Pasquinelli.

Nato grazie a Fondazione Ravasi Garzanti, che promuove iniziative innovative per contribuire a ridisegnare la città dando rilievo tanto ai bisogni quanto alle potenzialità di un universo di anziani in costante crescita e dinamica trasformazione, il nuovo sportello conta anche sul sostegno di Fondazione Pasquinelli, che opera attivamente nel territorio lombardo con l’obiettivo di mettere a disposizione le risorse necessarie allo sviluppo di iniziative sociali a supporto delle fasce più fragili della società, dai bambini agli anziani.

Gli sportelli sono quindi in grado di rispondere alla richiesta delle famiglie di avere un unico punto di riferimento per soddisfare i bisogni assistenziali dei loro anziani, necessità che la pandemia ha reso ancora più urgente.

Ricerca di personale per l’assistenza familiare e domiciliare, formazione dei caregiver e assistenti familiari, pratiche fiscali e amministrative sono i servizi offerti sul fronte dell’assistenza. Per quanto riguarda l’area dei diritti è offerta la consulenza nell’ambito della protezione giuridica e l’amministrazione di sostegno. Servizi di sollievo e servizi per l’abbattimento delle barriere architettoniche in ambienti domestici fanno parte del pacchetto della residenzialità. Infine, per il benessere della persona, i servizi offerti riguardano il counselling e il supporto psicologico, la stimolazione cognitiva, la pet therapy e il nuovo progetto di adattamento degli ambienti di vita “Casa su Misura”.

L’accesso ai servizi avviene sia in presenza sia per telefono (tutte le modalità di contatto su: www.curamieproteggimi.it).

Alcuni servizi sono gratuiti, come quelli informativi e di orientamento ai sostegni amministrativi, altri richiedono un contributo calmierato; nei casi di indigenza la Fondazione valuta un intervento di supporto economico dedicato.

Fondazione Ravasi Garzanti dedica importanti risorse e competenze agli sportelli CuraMI&ProteggiMI, rendendo possibile ed efficiente la rete dei 3 enti del Terzo Settore cittadino, specializzati nei servizi di cura alle persone fragili, che nel concreto erogano i servizi e condividono la stessa visione della longevità e della centralità dell’anziano.

Cooperativa Eureka!, attiva nell’assistenza familiare, formazione e supporto ai caregiver, ha anche il ruolo di coordinamento della rete CuraMi&ProteggMI; Associazione InCerchio è specializzata nella consulenza legale per persone fragili; Cooperativa Piccolo Principe fornisce sostegno in particolare a persone con demenza, assistenza familiare e pet therapy.

Negli ultimi mesi, da gennaio a settembre, gli sportelli CuraMi&ProteggiMI registrano oltre 690 contatti (80% da familiari, 20% dagli anziani stessi), oltre 250 colloqui per l’analisi dei bisogni e orientamento, 313 richieste per diversi servizi (soprattutto per assistenza familiare, protezione giuridica, supporto psicologico ai caregiver, stimolazione cognitiva). Tra i servizi più richiesti troviamo la ricerca delle badanti a cui, in questo particolare momento storico, è affiancata anche una formazione specifica relativa alle misure di prevenzione del Covid-19 e la protezione giuridica.

Per info e contatti:

[email protected] e numero verde: 800 681 614 (da lunedì a venerdì h.9-18)

https://www.curamieproteggimi.it

facebook.com/curamieproteggimi

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni