L’utilizzo del cirmolo nei masi Gallo Rosso

Il legno benefico che rende gli appartamenti ancora più confortevoli
Bolzano, (informazione.it - comunicati stampa - turismo) Il pino cembro, detto anche cirmolo, è un albero sempreverde del genere Pinus che vive sulle Alpi. Il suo utilizzo è noto sin dall’antichità perché, oltre ad essere un valido materiale per le costruzioni e l’intaglio, possiede anche delle virtù benefiche per la salute e il benessere. Il cirmolo infatti contiene minerali e vitamine che rafforzano il sistema immunitario con un’azione antibatterica, oli essenziali e sostanze che calmano i processi infiammatori (è ideale per chi soffre di allergie) e che aiutano la digestione.

Numerosi test scientifici e progetti di ricerca hanno ufficialmente attestato che dormire in un letto costruito con questo pregiato legno è molto salutare in quanto il profumo sprigionato dalla combinazione di vitamina C, oli essenziali, resina, trementina e pinoli favorisce un abbassamento della frequenza cardiaca, consentendo un riposo tranquillo e rigenerante.

Da sempre i contadini riconoscono l’importanza del cirmolo, tanto che le culle dei bambini erano rigorosamente in legno di pino cembro, per renderli più rilassati e tranquilli e scongiurarne quindi il pianto. Il cirmolo veniva usato anche per costruire le piccole casette in cui ricoverare il fieno e il grano; la sua fragranza infatti è anche un efficace insetticida, che agisce ad esempio sulle fastidiose tarme. Con il legno di pino cembro i contadini costruiscono anche oggetti di uso domestico come sottopentole, taglieri e si dilettano anche in opere d’artigianato come sculture, ciotole e oggetti vari.

In tanti masi Gallo Rosso la tradizione di utilizzare il legno di cirmolo per arredare gli appartamenti continua: armadi, letti, salotti, panche e oggetti vari profumano gli ambienti e rilassano gli ospiti sin dal loro ingresso nell’appartamento. Anche le persone allergiche trovano beneficio nel trascorrere una vacanza respirando la fragranza degli arredi in cirmolo.

Gli ospiti dei masi Gallo Rosso arredati con il cirmolo si svegliano più riposati e pronti per godersi al massimo un’altra giornata di vacanza. Il maso Christlrumerhof a Brunico ad esempio ha 3 appartamenti, ognuno dei quali arredato con legni diversi: cembro, larice e abete, mentre al Drockerhof di Ortisei gli ospiti fanno colazione in una bellissima Stube di pino cembro. Il Galtinerhof di Rodengo, invece, offre ai propri ospiti la possibilità di godersi momenti di assoluto relax nella sauna con legno di pino cembro.
Il contadino Herbert del maso Thalerhof a Velturno è un artigiano Gallo Rosso e, utilizzando la tecnica dell’intaglio, lavora spesso con pezzi di legno di cirmolo, realizzando sculture a soggetto religioso e tanto altro; Karl Heinz, altro artigiano contadino di Gallo Rosso, del maso Lahngut a Lana crea con il legno di pino cembro oggetti unici di design, monili, ciotole, piatti, vassoi e splendide sfere.

Altri masi tra i prodotti di qualità di Gallo Rosso realizzano la grappa di cirmolo, come il Knöspele a Bressanone, che al cirmolo abbina la mela come altro ingrediente per la grappa.

Per soggiornare in un maso Gallo Rosso dormendo sonni sereni e tranquilli è sufficiente cercare sul sito www.gallorosso.it, oppure nel catalogo “Agriturismo, vacanze diverse” che viene recapitato gratuitamente a casa dopo averne fatto richiesta al numero 0471/999308 o tramite e-mail all’indirizzo info@gallorosso.it.

Per ulteriori informazioni www.gallorosso.it.
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Nadia Scioni
 Press Way (Leggi tutti i comunicati)
(Milano) Italia
scioni@pressway.it