Duilio Forte - ArkiZoic Project III - 55249

Duilio Forte, dopo i successi ottenuti nel 2016 con la sua mostra personale al Museo di Biologia di Stoccolma, tramuterà con sue opere installative (e non solo) la Galleria Francesco Zanuso in ArkiZoic, ovvero un luogo fantastico ed anacronistico abitato da creatore zoomorfe. L'esposizione dell'artista-architetto italo svedese dal titolo "ArkiZoic Project III - 55249" inaugurerà mercoledì 6 febbraio in Corso di Porta Vittoria 26 a Milano e sarà fruibile fino a giovedì 28 febbraio 2019.
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)

Duilio Fortecon le sue opere esplora lo spazio naturale, antropico ma soprattutto poetico riportando nell’oggi la forza e l’esemplarità del mito per costruire l’avvento anacronistico di una nuova epoca: l’era ArkiZoic. La ricerca delle infinite identità di Sleipnir, impareggiabile destriero del dio Odino della mitologia norrena, iniziata nel 2008, è l’occasione per ripensare il rapporto tra l’uomo e la natura costruendo spazi sacri dove vivere un’esperienza più autentica del tempo. Da qui le installazioni effimere e permanenti nelle città e nelle campagne, nelle foreste e sui fiumi degli esemplari di Sleipnir, che hanno così conquistato la Laguna di Venezia, la Triennale di Milano, palazzo Carignano a Torino o il Vittoriale. A fare contrappunto alle opere dedicate a Sleipnir, un bestiario immaginifico che incrocia mito e hi-tech e ha la sua casa nel cuore di Milano, ai giardini Montanelli. Qui Duilio Forte sta dando vita a un perfetto sincretismo ricostruendo, esattamente dov’era, lo zoo della città, popolandolo però di animali mitici, fantastici, estinti o anche “solo” sognati ma sempre tecnologici, affinché possano interagire con i propri spettatori. Passato e futuro si inanellano di continuo nell’era ArkiZoic così come archeologia e fantascienza si nutrono di quello stesso sogno che è il tempo, per farne esperienza quotidiana. Ecco allora che gli spazi portano in salvo un’antica domesticità: saune e unità abitative.

Duilio Forte(1967), artista e architetto italo svedese, prende la forza e l’esemplarità del mito e della leggenda per costruire l’avvento anacronistico di una nuova epoca: l’era ArkiZoic. Indaga il rapporto tra l’uomo e la natura costruendo spazi sacri dove vivere un’esperienza autentica del tempo, installazioni nella natura e nelle città: Venezia, Milano, Torino, Firenze, Bologna, Stoccolma, Cheongju (South Korea), Shanghai, Monte Carlo, New York e Roma. Fonda nel 1998 l’AtelierFORTE e la scuola estiva in Svezia, dove riporta l’architettura alla pratica di bottega secondo il manifesto ArkiZoic lanciato nel 2009: regole che dalla pratica artistica scivolano nell’etica per riaffermare il valore dell’unicità del fare, per una nuova evoluzione. Candidato all’ICIF Prize, partecipa a due Biennali di Architettura a Venezia alla VII edizione del Design Museum presso la Triennale e alla XXI Triennale internazionale di Milano. Collabora con NABA Milano, la scuola del Castello, Politecnico di Milano e con istituzioni italiane e straniere. Tra le pubblicazioni: Corriere della Sera, La Repubblica, Domus, Interni, BundPic Cina, Wired, Madame Figaro, Sky Arte, Rai 5, New York Times.

Duilio Forte - ArkiZoic Project III - 55249
Galleria Francesco Zanuso
Corso di Porta Vigentina 26 - 20122 Milano

dal 6 al 28 febbraio 2019
inaugurazione mercoledì 6 febbraio dalle 18 alle 21


da lunedì a giovedì 15 - 19
venerdì e in altri orari su appuntamento

+39 335 6379291
francesco.zanuso@gmail.com
www.galleriafrancescozanuso.com
www.atelierforte.com

Patrocinio: Ambasciata di Svezia | Roma
Mediapartner: Frattura Scomposta contemporary art magazine

Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Contatto
Francesco Zanuso
Galleria Francesco Zanuso
Corso di Porta Vigentina, 26
20122 Milano Italia
francesco.zanuso@gmail.com
3356379291
Ufficio Stampa
Sergio Curtacci
 Frattura Scomposta (Leggi tutti i comunicati)
via Sant'Abbondio 19
20142 Italia
sergio.curtacci@libero.it
3429109145