Carbon Disclosure Project: rating “A” per Gruppo Danieli nella valutazione CDP

Rating “A” per Gruppo Danieli, leader nella siderurgia internazionale, nell’ambito del Carbon Disclosure Project: la società è stata riconosciuta “Supplier Engagement Leader”
Buttrio, (informazione.it - comunicati stampa - economia)

Eccezionali risultati nelle pratiche di sostenibilità, sia a livello di catena di valore che lungo l'intera filiera produttiva: è il motivo alla base dell'inclusione di Gruppo Danieli nel top 7% delle società mondiali che aderiscono al Carbon Disclosure Project.

Carbon Disclosure Project: rating “A” per Gruppo Danieli nella valutazione CDP

Gruppo Danieli è "Supplier Engagement Leader": i dettagli della valutazione

Prezioso riconoscimento ricevuto da Gruppo Danieli per gli sforzi compiuti nell'ambito dello sviluppo sostenibile: la multinazionale dell'acciaio è stata infatti nominata "Supplier Engagement Leader" da CDP (Carbon Disclosure Project), organismo no-profit che promuove la riduzione delle emissioni di gas serra da parte di aziende e Governi. Nell'ambito del progetto, il Gruppo ha ricevuto una valutazione di tipo "A", ovvero il punteggio massimo, nella scala che CDP realizza in base a fattori ambientali e di sviluppo sostenibile. Risultati eccellenti che permettono alla società guidata da Gianpietro Benedetti di far parte del top 7% delle realtà mondiali che aderiscono all'iniziativa. Fortemente impegnato nel mantenere alti standard sia nella qualità che nell'attenzione ambientale, Gruppo Danieli vede in tal modo riconosciuti gli sforzi compiuti per far sì che la produzione siderurgica possa andare di pari passo con la transizione sostenibile.

Gruppo Danieli: la sostenibilità per affrontare il new normal

Grazie all'iniziativa Carbon Disclosure Project, 9.600 aziende in tutto il mondo hanno divulgato i propri dati ambientali relativi all'anno 2020. Un progetto di grande portata che, oltre all'importanza per la materia trattata, acquisisce ancora maggior valore considerando che le aziende partecipanti rappresentano oltre il 50% della capitalizzazione della borsa globale. A Gruppo Danieli, in particolare, è stata riconosciuta la capacità di coinvolgere la propria catena di valore e guidare così la filiera dei fornitori verso uno sviluppo di tipo sostenibile. In quest'area l'impegno del Gruppo è massimo per consentire un'efficace transizione verso una produzione siderurgica con limitate emissioni di carbonio. Il fine è anche quello di accrescere l'attenzione verso i temi ESG (Environmental, Social, and Corporate Governance), in un percorso che Gruppo Danieli ha intrapreso nella consapevolezza che la sostenibilità non costituisca più un'alternativa quanto, piuttosto, la chiave per affrontare le sfide del futuro.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Allegati
Non disponibili