LE STAGIONI DI LIÚ e TRECCE ROSSE a Verucchio e Misano Adriatico, (RN)

Domenica 23 gennaio 2022, con Arcipelago Ragazz
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)

Teatro Pazzini | Verucchio

Teatro Astra | Misano

 

Domenica 23 gennaio 2022

 

LE STAGIONI DI LIÚ

TRECCE ROSSE

 

Con Arcipelago Ragazzi un teatro per piccoli e grandi spettatori in una domenica dedicata a tutte le famiglie.

 

Due teatri, a Verucchio e Misano Adriatico, due spettacoli e un caleidoscopio di emozioni da vivere grazie alle avventure di due bambine intraprendenti: Liù e Pippi

 

Tornano gli appuntamenti per grandi e piccoli spettatori firmati Arcipelago Ragazzi in un doppio appuntamento: al Teatro Pazzini di Verucchio andrà in scena Le stagioni di Liù, l’ultima produzione della Compagnia Fratelli di Taglia, e contemporaneamente il Teatro Astra di Misano accenderà le sue luci per Trecce Rosse della Compagnia Teatro del Drago.

 

Le stagioni di Liù – Teatro Eugenio Pazzini di Verucchio (ore 16:30)

Dopo la tournée italiana interrotta a causa della pandemia, la Compagnia Fratelli di Taglia porta in scena la sua ultima produzione Le stagioni di Liù, liberamente ispirato a Il sogno delle stagioni di Arianna Papini, con in scena la coppia padre – figlia Daniele e Irina Dainelli, con la regia di Giovanni Ferma.

La curiosa bambina, protagonista di questa storia ha mille domande: “Perché passa il tempo? Perché c’è l’inverno? Chi decide se domani nevica? Perché non è sempre estate?” La risposta sta in un sogno che si trasforma in un viaggio incantato, in compagnia di un personaggio fantastico: il vecchio pulimondo Grey, un netturbino, con l’animo del clown che ha la missione di tenere pulito il mondo e che conosce tutti i paesi dove ogni stagione è per sempre. Arriverà alla costa dorata, dove c’è l’estate per sempre, si cammina a piedi nudi e si mangia gelato di conchiglia tostata, o la costa d’argento dove c’è l’inverno per sempre, e così via… Dopo avere visitato i quattro paesi, si ritorna nuovamente all’inizio con la consapevolezza che un anno è passato e la bimba è cresciuta. Spettacolo di CircoTeatro, dove la poetica delle visioni sceniche si mescola alla comicità del clown, in un percorso di conoscenza tra la piccola Liù e il saggio Grey. L’incanto della danza aerea si fonderà con la comicità e le clownerie, le musiche ispirate alle 4 stagioni di Vivaldi saranno colonna sonora del fantastico viaggio in un connubio emotivo dove le arti si fondono tra loro con disarmante armonia.

Età consigliata: dai 3 anni

 

Trecce Rosse – Teatro Astra Misano Adriatico (ore 16:30)

Il Teatro Del Drago è la compagnia di una delle più antiche Famiglie d’Arte di spettacolo attiva nel settore dei burattini e delle marionette dalla prima metà del XIX secolo: la Famiglia Monticelli.

Porteranno in scena Trecce Rosse – La storia di Pippi Calzelunghe, con Roberta Colombo e Andrea Monticelli testo e regia di  Roberta Colombo

“Quando ero piccola avevo un amore e il mio amore era una bambina con le treccine e le lentiggini. Questa bambina aveva nove anni e aveva più o meno la mia età, ma io non avevo le lentiggini e neanche i capelli rossi…sognavo però ugualmente di essere lei e quando la guardavo rimanevo tutto il tempo a bocca aperta…”.

La libertà di essere sé stessi, senza vincoli né obblighi, la gioia di vivere, il valore dell’amicizia e dell’amore. Sono alcune delle caratteristiche della bimba con le trecce rosse, unite ad una dose di grande gioia e passione per la vita stessa.

Uno dei personaggi più amati della letteratura internazionale viene raccontata attraverso alcune delle sue incredibili storie piene di emozioni e sentimenti. L’amicizia e la libertà di pensare, di scegliere e di decidere sono la forza della sua anima, ciò che rende Pippi, serena e in piena armonia con l’ambiente che la circonda. In scena un’attrice, burattini, pupazzi e sagome di ombre e due bambini scelti fra il pubblico che avranno l’opportunità di essere spettatori privilegiati. Il racconto attraverserà alcuni momenti molto intensi come la scuola, il circo, l’isola di Cip Cip per tornare lá dove si era partiti: la disordinata e allegra Villa Villacolle.

Oggetti che prendono anima e si trasformano in altrettanti personaggi, cosí come accade ad un vecchio abito nero o ad una figurina-marionetta. Un racconto di figura dove la parola e l’immagine si fondono in un delicato equilibrio trasparente e impalpabile. Sulla scena la storia di una delle bambine/ragazzine più trasgressive e simpatiche della letteratura del XX secolo, nata dalla penna di Astrid Lingdren. Una bimba strana, all’apparenza sfortunata, che grazie alla gioia riesce a trasformare le sue diversità in uno stile di vita giocoso e sereno. Uno sguardo “pulito” che non accetta compromessi, che affronta i rischi con coraggio e astuzia. La capacità di vivere la quotidianità con fantasia e amore, fanno di lei una figura dalle mille sfaccettature, e per questo il gioco della conoscenza si fa sottile e intrigante.

Età consigliata dai 4 anni

 

Ingressi Teatro Pazzini Verucchio e Teatro Astra Misano

bambini € 5 (fino a 14 anni)

adulti € 7

sotto i tre anni gratuito

Per info & prenotazioni tel. 320 5769769--

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa