Fino al 22 aprile a Mezzano per parlare di inclusione. Parte il progetto “Tales of inclusion”

Fino al 22 aprile a Mezzano per parlare di inclusione. Parte il progetto “Tales of inclusion”. Anche alcuni giovani bellunesi coinvolti nello scambio europeo. I risultati saranno tradotti in musica e dipinti
Mezzano di Primiero, (informazione.it - comunicati stampa - società) Possono i giovani costruire un’Europa più giusta e inclusiva? In che modo l’arte, la creatività e la poesia possono contribuire a promuovere la crescita sociale e il dialogo interculturale? Da questi interrogativi è nato lo scambio giovanile “Tales of inclusion”, per promuovere con l’espressione artistica e la poesia il dialogo interculturale, la solidarietà, la tolleranza e la coesione sociale, decostruendo pregiudizi e stereotipi legati al fenomeno migratorio. Saranno 30 i partecipanti provenienti da Slovacchia, Bulgaria, Romania e Ungheria che dal 14 al 22 aprile avranno l’opportunità di confrontarsi con i giovani locali, bellunesi ma non solo, nella splendida cornice di Mezzano (TN), sulle tematiche del confine, inteso come paradigma educativo ed opportunità di dialogo interculturale.

Tutte le giornate di attività saranno caratterizzate da un approccio creativo, interattivo e multiculturale: sono previste sessioni di team building, giochi di ruolo, laboratori di scrittura creativa, discussioni, dibattiti e visite studio a buone pratiche locali. Ospiti del progetto saranno gli scrittori Andrea Tralli e Vania Russo, l’associazione LEAD Italia, le cooperative sociali Blhyster di Belluno e Dumia di Feltre.

I risultati del progetto saranno una serie di componimenti poetici (acrostici) oggetto di una successiva sperimentazione artistica a cura del giovane artista bellunese Alvise Cappello e degli studenti dell’istituto Catullo di Belluno, che li tradurranno rispettivamente in musica ed in illustrazioni e dipinti. Lo scambio è ideato e promosso dal CSV-Comitato d’Intesa di Belluno in partenariato con quattro associazioni europee e finanziato da Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del programma Erasmus+. Partner locali anche l’associazione Isoipse, Museo olom.it e il Centro di Servizio per il Volontariato delle Marche.


Per informazioni: Comune di Mezzano
tel. 0439.67019, info@mezzanoromantica.it e www.mezzanoromantica.it
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Marina Tagliaferri
 Studio Agorà (Leggi tutti i comunicati)
via Matteotti 70
34071 Cormòns Italia
agora@studio-agora.it
0481.62385