«Amleto» di William Shakespeare

Continua il ciclo «Letture dei Classici» ideato dal Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell'Università degli Studi di Bergamo in occasione del 50ennale dell’Ateneo, in programma per martedì 24 aprile alle 17.00.
Bergamo, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) La lettura dell’Amleto, classico shakespeariano divenuto fondamentale nell'immaginario Europeo e planetario, intende proporre un percorso insolito rispetto alle classiche letture focalizzate sugli aspetti critici e testuali dell’opera.

24 aprile, dalle 17.00 alle 18.30, presso l’Ateneo di Scienze, Lettere ed Arti di via Torquato Tasso, 4 a Bergamo, la prof.ssa Angela Locatelli propone un’analisi incentrata sui soliloqui del principe danese, monologhi che, pur costellando l’intero dramma, sono spesso trascurati nella fruizione e nei commenti alla tragedia.

Il noto soliloquio del “to be or not to be” sembra aver messo in ombra le diverse altre istanze in cui il protagonista rivela i propri pensieri e i desideri più segreti. A partire dalla disamina di questi soliloqui emergono non solo aspetti rilevanti della tormentata e contraddittoria coscienza di Amleto, ma dimensioni molto significative della tragedia, testo che indubbiamente inaugura la modernità, sulle tracce della crisi politica ed epistemica del Seicento inglese.
«Amleto è la tragedia del dubbio, dello scetticismo. Segna il passaggio dalla fiducia nelle capacità umane, propria del primo umanesimo, al senso esistenziale dell’umano limite, e al ripensamento di ogni categoria politica e filosofica tradizionale. – anticipa la prof.ssa Angela Locatelli, relatrice della lettura e docente di Letteratura Inglese del Dipartimento di Lingue letterature e culture straniere - Tragedia della modernità, anche perché sostituisce la dominanza dell’azione con quella della parola, spingendosi anche ad ardite articolazioni della meta-teatralità che non cessano di interrogare e stupire i fruitori del nostro tempo».

L’incontro, che prosegue il ciclo «Letture dei classici», iniziato il 18 gennaio scorso, è organizzato dal Dipartimento di Lingue, letterature e culture straniere dell’Università degli Studi di Bergamo per offrire alla città una proposta culturale - così come indicato dalla terza missione del suo Statuto - e per promuovere le discipline in cui il Dipartimento è specializzato, ossia le principali letterature europee ed euroamericane e le maggiori letterature orientali, con l’obiettivo di avvicinare i cittadini alla lettura dei classici più noti.

Il ciclo di letture proseguirà con:
• giovedì 3 maggio: Michela Gardini presenterà I Miserabili di Victor Hugo c/o l’Ateneo di Scienze, Lettere e Arti, via Tasso 4, alle ore 17.00
• giovedì 10 maggio: Alessandra Visinoni presenterà Il sogno di un uomo ridicolo di Fëdor M. Dostoevskij c/o la Libreria Incrocio Quarenghi, via Quarenghi 32, alle ore 17.30
• giovedì 17 maggio: Fabio Amaya presenterà il Trittico dell’infamia di Pablo Montoya Campuzano c/o la Libreria Incrocio Quarenghi, via Quarenghi 32, alle ore 17.30
• giovedì 31 maggio: Elena Agazzi presenterà la Maria Stuarda di Friedrich Schiller c/o l’Ateneo di Scienze, Lettere e Arti, via Tasso 4, alle ore 17.00

Coordinamento e informazioni: Luca Bani – luca.bani@unibg.it
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Redaclem Italia
 CLEM (Leggi tutti i comunicati)
(Bergamo) Italia
segreteria@dscpress.com
Università di Bergamo: 24 marzo e 7 aprile gli Open Day  -  La scelta del percorso universitario è da sempre una delle più complesse e al tempo stesso affascinanti. Per permettere ai futuri studenti di compierla al meglio, l’Università degli Studi di Bergamo sabato 24 marzo e sabato 7 aprile presenterà la struttura, i corsi di laurea, il corpo docente,…
«Interroghiamo il professore»: il Rettore dell'Università degli Studi di Bergamo ospite a Tempo di Libri  -  C’è anche il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bergamo, Remo Morzenti Pellegrini, tra gli ospiti più attesi a Tempo di Libri, la fiera internazionale dell’editoria organizzata da La Fabbrica del Libro che dall’8 al 12 marzo 2018…
L'Università degli Studi di Bergamo premiata nella competizione italiana di mediazione  -  L’Università degli Studi di Bergamo è salita sul podio della CIM 2018, la sesta edizione della Competizione Italiana di Mediazione. Distinguendosi tra 22 università in gara, ha conquistato il secondo posto grazie alle ottime capacità dimostrate dai suoi studenti…
Attività comunicative Ottobre 2017 – Dipartimento di Ingegneria Università degli Studi di Perugia – rif. Prof. Paolo Valigi  -  Premio di Laurea Riccardo Domenici a Ingegneria Informatica ed Elettronica Università di Perugia Si terrà la 6° Edizione del Premio di Laurea al merito “Riccardo Domenici” venerdì 27 ottobre 2017, nell’Aula Magna del…
Kada Story definisce la lettura digitale della letteratura per l'infanzia cinese con il primo prodotto per la lettura elementare cinese  -  Il "Programma Talenti" è un piano di lettura elementare personalizzato per bambini di età tra i 2 e i 6 anni, è basato sui modelli di sviluppo cognitivo dei bambini e i più recenti risultati delle…
Loading....