Rovigo, tradito con il sacerdote confessore. Ma i preti sposati sono un'altra cosa

IL MOVIMENTO INTERNAZIONALE DEI SACERDOTI LAVORATORI SPOSATI COMMENTA IL FATTO DI CRONACA RACCONTATO DA LE IENE. "I PRETI SPOSATI CON REGOLARE PERCORSO SON UN'ALTRA COSA. NO ALLA DOPPIA VITA DEI PRETI".
Roma, (informazione.it - comunicati stampa - varie) Matteo Viviani de Le Iene racconta la storia di quest’uomo che ha scoperto la moglie a letto con il sacerdote del suo paese. “È stato scioccante - racconta questo marito, tradito doppiamente dal confessore e dalla compagna - ho sentito dei gemiti provenienti dalla mia taverna e poi, quando sono andato a controllare, ho visto dal buco della serratura mia moglie in compagnia del prete”. Una situazione che ha sconvolto la vita di questa famiglia di Rovigo e ha portato alla separazione della coppia. Il marito ha poi aggiunto: “La chiesa per me era tutto. Prima veniva la fede e poi tutto il resto. Quando sono andato a parlare con il vescovo mi ha spiegato che il prete non era nuovo a questi episodi. La cosa che però non accetto è che lui continui a celebrare i sacramenti”.

Infatti il sacerdote non è stato sospeso dall’Arcidiocesi, bensì è stato semplicemente spinto a un ritiro spirituale e intanto continua a celebrare messa. “È una questione di scelte”, dice il marito. Così Le Iene, dopo aver ascoltato anche le parole del sacerdite (“Non riesco a darmi pace ma lei non la sento più”), hanno contattato un ex prete per capire cosa spinge un uomo di Dio a rompere il celibato: “Io prima ero convintissimo di fare il prete - dice Fiorenzo, ora padre di famiglia - poi ho incontrato lei e ho deciso di sospendere la mia attività di sacerdote. Non tutti però sono in grado di farlo”.

tratto da tgcom24
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Sacerdoti Sposati
 Sacerdoti Lavoratori Sposati (Leggi tutti i comunicati)
(Roma) Italia
sacerdotisposati@alice.it