KAUST acquisisce una quota di proprietà di cinque startup internazionali all’avanguardia e introduce nuove tecnologie nell’Arabia Saudita

La King Abdullah University of Science and Technology (KAUST) ha portato a termine di recente un programma denominato ‘Destination Deep Tech’, la prima iniziativa di questo genere intrapresa nell’Arabia Saudita finalizzata all’acquisizione di quote di proprietà di startup internazionali all’avanguardia per lo sviluppo di innovazioni deep tech nel Regno. Le startup internazionali CeEntek, Hopu, Insignes-Labs, Pasqal e Proteinea sono state scelte per essere incluse nel programma trimestrale a…
THUWAL, Arabia Saudita, (informazione.it - comunicati stampa - industria)

La King Abdullah University of Science and Technology (KAUST) ha portato a termine di recente un programma denominato ‘Destination Deep Tech’, la prima iniziativa di questo genere intrapresa nell’Arabia Saudita finalizzata all’acquisizione di quote di proprietà di startup internazionali all’avanguardia per lo sviluppo di innovazioni deep tech nel Regno. Le startup internazionali CeEntek, Hopu, Insignes-Labs, Pasqal e Proteinea sono state scelte per essere incluse nel programma trimestrale a seguito della loro espansione in tecnologie altamente avanzate sotto il profilo tecnologico nella regione Medio Oriente e Nord Africa.

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20220516005523/it/

KAUST acquisisce una quota di proprietà di cinque startup internazionali all’avanguardia e introduce nuove tecnologie nell’Arabia Saudita

The founders of the 5 international startups CeEntek, Hopu, Insignes-Labs, Pasqal, and Proteinea at KAUST (Photo: AETOSWire)

“La KAUST è il centro deep tech dell’economia saudita, pertanto siamo lieti di accogliere queste eccezionali startup internazionali in KAUST e nel Regno nell’ambito del programma Destination Deep Tech” ha affermato il dottor Kevin Cullen, vicepresidente di KAUST Innovation.

L’impresa francese Pasqal è un’importante startup europea specializzata in informatica quantistica che fornisce una soluzione full-stack, dall’hardware alle applicazioni. Essa si propone di accelerare l’accesso degli utenti finali ai vantaggi derivabili dall’informatica quantistica. Pasqal ha sottoscritto di recente un memorandum di intesa con Aramco e intende stabilire una presenza commerciale nella regione.

La startup polacca Insignes-Labs è impegnata nello sviluppo di additivi antimicrobici per proteggere un’ampia gamma di materiali da microrganismi come batteri, alghe, funghi e muffe. L’azienda sta attualmente conducendo un programma pilota insieme alla startup Red Sea Farms della KAUST e ha presentato domanda per ricevere una sovvenzione da parte del fondo della KAUST per l’accelerazione dell’impatto dei trasferimenti di tecnologie (KAUST Technology Transfer Impact Acceleration Fund) al fine di ampliare ulteriormente la collaborazione con l’ateneo e lanciare il suo prodotto sul mercato.

Proteinia è una piattaforma tecnologica sviluppata in Egitto che sfrutta il potere dell’AI), i modelli di apprendimento profondo e l’automazione in campo biologico per la progettazione e la produzione di proteine. Accelerando la commercializzazione di proteine chiave ottimizzate, Proteinia punta a soddisfare le esigenze dei settori della salute umana, dell’acquacoltura e delle tecnologie per la sostenibilità alimentare.

La startup di Singapore CeEntek fornisce calcestruzzo ad altissime prestazioni che accresce la sostenibilità e l’efficienza di progetti edilizi. Il suo innovativo processo di produzione consente l’impiego del suo calcestruzzo ad altissime prestazione UHPC 2.0™ in un’ampia gamma di mercati e applicazioni.

La startup spagnola Hopu fornisce invece dispositivi e sensori IoT basati sull’AI per l’Industria 4.0 e le città intelligenti che trovano impiego in molteplici ambiti applicativi, tra cui il monitoraggio della qualità dell’aria e del rumore e la misurazione del consumo di energia elettrica. L’azienda sta implementando i suoi sensori per il monitoraggio della qualità dell’aria nella rete della KAUST attraverso una collaborazione con KAUST Smart e accademici dell’ateneo.

Il team responsabile del programma Destination Deep Tech è The Next Web (TNW), volto ad aiutare aziende ed enti governativi, in collaborazione con l’ecosistema delle startup, a promuovere l’innovazione facendo sì che al programma partecipino i massimi esperti del settore.

*Fonte: AETOSWire

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Copyright Business Wire 2022

Najdat BouKarroum
[email protected]

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
 Business Wire (Leggi tutti i comunicati)
40 East 52nd Street, 14th Floor
10022 New York Stati Uniti