De Lillis: “Cori, la Montalcino dei Lepini: il sogno che vogliamo realizzare nell’eventuale prossima consiliatura”

Oggi chiusura della campagna elettorale: ore 19,00-20,00 piazza Signina. Festa di chiusura: ore 20,00 piazza Tempio d'Ercole con Naomia Band
Cori , (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni)

Giunto alle battute finali della campagna elettorale, il primo cittadino uscente e candidato sindaco della lista ‘Cori e Giulianello Insieme’, Mauro Primio De Lillis, intende chiarire alcuni dei punti su cui si appresta a chiedere nuovamente la fiducia dei suoi concittadini. “Il grande sogno che vogliamo inseguire nel prossimo quinquennio – racconta De Lillis - prevede un intervento strutturale sui centri storici che, accompagnato da azioni di promozione di un territorio ricco che può dare molto, dei suoi prodotti tipici, delle sue diverse eccellenze e delle sue tradizioni culturali, possa far diventare la nostra Città d’Arte, Cori, la Montalcino dei Lepini. È certamente un sogno che, però, può diventare realtà, bisogna crederci”.

“Tassello importante del programma per il prossimo eventuale mandato – prosegue il candidato sindaco - si svilupperà poi sul miglioramento della qualità della vita delle persone, intervenendo su tutti i settori di competenza diretta e indiretta dell’Ente.

Inoltre, dopo la riqualificazione, messa in sicurezza e restauro delle “Sipportica”, continueremo il lavoro di valorizzazione dei centri storici di Cori e Giulianello, puntando in particolare sulla riqualificazione di piazza Signina, piazza della Croce e piazza Umberto I, su una maggiore accessibilità dei centri storici con la realizzazione di parcheggi e l’acquisizione a patrimonio comunale dell’ex cinema Olimpo, dell’ex falegnameria sita in via Laurienti e del terreno adiacente la chiesa di San Giovanni Battista a Giulianello, sulla realizzazione di un percorso ciclo/pedonale capace di unire il borgo di Giulianello con il Monumento Naturale Lago di Giulianello, sulla riqualificazione urbana del percorso che unisce piazza Signina al tempio d’Ercole, sulla valorizzazione di via delle Colonne. Ad aiutarci in questo intento sarà un uso più incisivo dell’urbanistica e della pianificazione territoriale, procederemo infatti a: correggere il PRG da errori puntuali, completare e rendere efficaci i Piani Particolareggiati della zona artigianale di Cori e dei centri storici, individuare gli ambiti ottimali per interventi di rigenerazione urbana, redigere il piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche ed infine provvedere alla perimetrazione delle campagne di Giulianello”. Infine, “per rendere la Città più attrattiva e per offrire maggiori servizi ai cittadini si punterà con decisione alla riapertura totale dell’impianto sportivo di Stoza, oggi impianto sportivo ‘Romolo Palombelli’, sia con risorse pubbliche che private”.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr