La nuova formulazione sottocutanea di CT-P13 (infliximab biosimilare) di Celltrion Healthcare mostra risultati positivi dello studio di fase 1 per il trattamento delle malattie infiammatorie intestinali nei dati presentati alla UEG Week 2019...

I risultati di uno studio pivot randomizzato multicentrico in aperto di fase 1 hanno dimostrato che la formulazione sottocutanea (SC) di CT-P13 (infliximab biosimilare) non è stata inferiore rispetto alla formulazione endovenosa (IV) di CT-P13, in termini di farmacocinetica, nei pazienti affetti da malattie infiammatorie intestinali alla settimana 22 . La formulazione SC di CT-P13 ha inoltre dimostrato efficacia e sicurezza comparabili a CT-P13 IV nei pazienti con morbo di Crohn (MC) e colite ulcerosa (CU) fino alla settimana 30 . La nuova formulazione sottocutanea potrebbe rappresentare un'opzione di somministrazione alternativa per i medici e i loro pazienti .
BARCELLONA, Spagna, (informazione.it - comunicati stampa - salute e benessere)

 

La nuova formulazione sottocutanea di CT-P13 (infliximab biosimilare) di Celltrion Healthcare mostra risultati positivi dello studio di fase 1 per il trattamento delle malattie infiammatorie intestinali nei dati presentati alla UEG Week 2019 di Barcellona

Celltrion Healthcare oggi ha annunciato nuovi dati da uno studio pivot di fase 1 per la valutazione di farmacocinetica (PK), efficacia e sicurezza della formulazione CT-P13 SC rispetto a CT-P13 IV nei pazienti con malattie infiammatorie intestinali (IBD). I risultati presentati alla UEG Week 2019 di Barcellona, in Spagna, hanno dimostrato la non inferiorità di CT-P13 SC rispetto a CT-P13 IV nell'endpoint primario PK a livello pre-dose (Ctrough) alla settimana 22 e nella efficacia e sicurezza degli endpoint secondari fino alla settimana 30.

Per lo studio sono stati arruolati 136 pazienti, di cui 131 randomizzati (66 a CT-P13 SC e 65 a CT-P13 IV). Dopo la somministrazione di dosi di 5 mg/kg IV alle settimane 0 e 2, i pazienti sono stati randomizzati alla settimana 6 per ricevere 120 mg (<80 kg) oppure 240 mg (≥80 kg) di CT-P13 SC ogni 2 settimane nel braccio CT-P13 SC, o 5 mg/kg di CT-P13 IV ogni 8 settimane nel braccio CT-P13 IV.

Lo studio pivot di fase 1 ha evidenziato che CT-P13 SC ha dimostrato la non inferiorità di CT-P13 IV in termini di PK, come determinato dalla concentrazione precedente il trattamento, il livello pre-dose (Ctrough) alla settimana 22.

In termini di efficacia, sia la risposta clinica, sia la remissione risultavano indotte e costanti nei pazienti, con risultati complessivi comparabili nell'efficacia di CT-P13 SC. I tassi combinati di remissione clinica nei pazienti MC e CU alla settimana 30 erano comparabili tra CT-P13 IV e CT-P13 SC (66,7%, 44 pazienti su 66 nel braccio CT-P13 SC e 54,7%, 35 pazienti su 64 nel braccio CT-P13 IV, p=0,1620). Il profilo di sicurezza di CT-P13 SC era paragonabile a quello di CT-P13 IV; è stato inoltre riscontrato un minor numero di pazienti con anticorpi anti-farmaco positivi con CT-P13 SC rispetto a CT-P13 IV.

La formulazione sottocutanea di CT-P13 presenta il potenziale per migliorare le opzioni di trattamento per l'uso di infliximab biosimilare poiché offre un'elevata omogeneità nell'esposizione al farmaco e un comodo metodo di somministrazione.

"CT-P13, un biosimilare di infliximab, si era totalmente caratterizzato già nel passato come eccellente scelta per la terapia a base di infliximab per via endovenosa, con studi dedicati che ne hanno dimostrato la somiglianza clinica rispetto alla molecola di riferimento, sia nella RA che nelle IBD. La nuova formulazione SC di infliximab, estremamente innovativa, è stata specificamente sviluppata per rispondere alle esigenze insoddisfatte nella terapia di mantenimento. I nostri risultati del programma di sviluppo attualmente in corso per infliximab CT-P13 SC sono promettenti. Infliximab CT-P13 SC presenta il potenziale per diventare il trattamento biosimilare più innovativo, perché migliora la convenienza e offre ai pazienti un maggiore controllo sul loro trattamento, oltre a presentare benefici clinici diretti", ha dichiarato il Professor Stefan Schreiber, direttore della Clinica di medicina interna presso il campus di Kiel dell'Ospedale universitario Schleswig-Holstein, in Germania, nonché principale autore dello studio. "C'è un motivo per cui la sequenza di trattamento IV/SC è stata implementata nella maggior parte dei percorsi di sviluppo di nuove molecole".

"Una nuova formulazione sottocutanea di infliximab presenta il potenziale di cambiare il modo con cui i pazienti gestiscono quotidianamente la propria condizione e dà loro una più ampia scelta e una maggior convenienza nel lungo termine. Offrire ai pazienti la possibilità di somministrare il farmaco in modo autonomo ridurrà ulteriormente la richiesta rivolta ai sistemi sanitari, abbreviando il tempo trascorso dai pazienti negli ospedali, evitando i ricoveri e offrendo ai medici più tempo da dedicare ad altri malati", ha affermato il signor Hyoung-Ki Kim, Vicepresidente di Celltrion Healthcare. "Questa nuova formulazione potrebbe creare un nuovo paradigma di trattamento con la sequenza terapeutica IV/SC che rende la terapia conveniente, comoda e personalizzata".

Celltrion richiederà l'approvazione per l'indicazione nelle malattie infiammatorie intestinali (IBD) per CT-P13 SC nel secondo semestre del 2020.

--- FINE ---

Note per i redattori:

Informazioni sulle malattie infiammatorie croniche intestinali

Le malattie infiammatorie intestinali (IBD), tra cui rientrano la malattia di Chron (MC) e la colite ulcerosa (CU), sono sono malattie gastrointestinali croniche disabilitanti che hanno ripercussioni su ogni aspetto della vita del paziente.1 Si stima che nel mondo ne siano affetti 5 milioni di persone.2 Le malattie infiammatorie intestinali rappresentano un costo significativo per il sistema sanitario e la società; si stima che i costi sanitari diretti di queste patologie ammontino a 4,6-5,6 miliardi di euro all'anno.3

Informazioni su CT-P13 (biosimilare infliximab)

CT-P13 è sviluppato e prodotto da Celltrion, Inc. ed è il primo anticorpo monoclonale biosimilare approvato dalla Commissione europea (CE). È indicato per il trattamento di otto malattie autoimmuni, ivi comprese l'artrite reumatoide e le malattie infiammatorie intestinali. È stato approvato dalla CE con il nome commerciale di Remsima® nel mese di settembre 2013, e lanciato nei principali paesi europei all'inizio del 2015. Negli USA, l'FDA ha autorizzato CT-P13 nel mese di aprile 2016 con il nome commerciale Inflectra®. CT-P13 ha ricevuto autorizzazioni in oltre 89 paesi (al mese di ottobre 2019), inclusi Stati Uniti, Canada e Giappone, e in tutta l'Europa

Informazioni su Celltrion Healthcare

Celltrion Healthcare è impegnato nell'offerta di trattamenti innovativi e convenienti per promuovere l'accesso dei pazienti alle terapie avanzate. I suoi medicinali sono prodotti in strutture all'avanguardia per la coltura di cellule di mammiferi, progettate e costruite in conformità alle linee guida cGMP della FDA statunitense e alle linee guida GMP dell'UE. Celltrion Healthcare opera per offrire soluzioni di qualità elevata e dal buon rapporto qualità-prezzo tramite una vasta rete mondiale che si estende in oltre 120 paesi. Per maggiori informazioni visitare il sito: http://www.celltrionhealthcare.com/

Bibliografia


1 Molodecky, N. A, et al. (2012). Increasing incidence and prevalence of the inflammatory bowel diseases with time, based on systematic review. Gastroenterology, 142(1), 46-54. Tratto da www.gastrojournal.org/article/S0016-5085 (11)01378-3/pdf [Ultimo accesso: ottobre 2019].

2 The European Federation of Crohn’s & Ulcerative Colitis Associations. (n.d). What is IBD? Science

Tratto da www.efcca.org/en/science [Ultimo accesso: ottobre 2019].

3 Burisch, J, et al. (2013). The burden of inflammatory bowel disease in Europe. Journal of Crohn's and Colitis, 7(4), 322-337. Tratto da https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1873994613000305?via%3Dihub [Ultimo accesso: ottobre 2019].

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

La nuova formulazione sottocutanea di CT-P13 (infliximab biosimilare) di Celltrion Healthcare mostra risultati positivi dello studio di fase 1 per il trattamento delle malattie infiammatorie intestinali nei dati presentati alla UEG Week 2019...

Copyright Business Wire 2019

Preetika Ramjoorawon
pramjoorawon@hanovercomms.com
+44 203 817 6718

Sophia Eminson
seminson@hanovercomms.com
+44 203 817 6583

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
 Business Wire (Leggi tutti i comunicati)
40 East 52nd Street, 14th Floor
10022 New York Stati Uniti