Sole Luna Doc Film Festival Treviso

Gli appuntamenti di giovedì 13 settembre
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) Gli appuntamenti di giovedì 13 settembre

Sole Luna Doc Film Festival day four

Serata ricca di ospiti al Sole Luna Doc Film Festival, quella di giovedì 13 settembre: a San Gregorio i registi Andrea Azzetti e Federico Massa, per introdurre il film Oltre il confine. La Storia di Ettore Castiglioni, che racconta il grande alpinista e il suo inno alla libertà, e Parsifal Reparato per Nimble Fingers, fortemente impegnato sui temi della censura e dello sfruttamento del lavoro.

Per il “Preludio al cinema” alla Chiesa di San Gregorio Magno si esibirà all’organo di Gaetano Callido, Marco Favotto, con la Sinfonia di Gaetano Nave (1787-1852), e con Introduzione, tema con variazioni e finale con l’imitazione di piena orchestra di Giovanni Morandi (1777-1856). Marco Favotto è uno dei giovanissimi organisti capitolari del Duomo di Treviso. La musica sarà accompagnata dal video De Construction di Beatrice Favaretto.

A TRA – Ca’ dei Ricchi un momento dedicato al Treviso Comic Book Festival; la presentazione di Geremia Vinattieri e Alberto Polita con proiezione di un breve estratto del documentario in lavorazione sulla storia del festival cittadino, che giunge quest’anno alla sua quindicesima edizione. Assieme a TCBF, Sole Luna Doc Film Festival è stato uno dei fondatori della Rete Treviso festival, una rete capace di fare squadra anche nella condivisione di strategie di comunicazione e di produzione degli eventi.

Alla Chiesa di San Gregorio Magno, per la rassegna Veneto Doc il film pluripremiato in Italia e all’estero Oltre il confine. La Storia di Ettore Castiglioni (Italia, Svizzera, 2017, 66’). Lo scrittore Marco Albino Ferrari, curatore dell'edizione critica del diario lasciato dall’alpinista, ne ripercorre i momenti salienti raccogliendo documenti e testimonianze e addentrandosi nel mistero della sua morte. L'8 settembre 1943 Ettore Castiglioni guidò un gruppo di ex soldati sulle montagne della Valle d'Aosta e si adoperò per portare in salvo sul confine svizzero profughi ed ebrei in fuga dalla guerra. "Dare la libertà alla gente per me adesso è una ragione di vita", scriveva nel suo diario qualche giorno prima di cadere in un tranello delle guardie di frontiera. L'ultima nota nel diario è del marzo '44 e non svela nulla degli avvenimenti successivi. Le sue ricerche dimostrano che sconfinò in Svizzera e fu arrestato. Privato degli abiti e degli scarponi fu rinchiuso in una stanza d'albergo a Maloja. Durante la notte si calò dalla finestra e affrontò il ghiacciaio del Forno avvolto in una coperta. Cosa lo spinse a tentare una fuga impossibile e quale missione aveva da compiere oltre il confine è rimasto comunque un mistero.



A seguire Nimble fingers (Italia, 2017, 52′) di Parsifal Reparato, il cui titolo fa riferimento alle “agili dita” delle operaie vietnamite che lavorano nelle fabbriche dei più importanti marchi dell’elettronica mondiale. Bay, una delle migliaia di giovani operaie migranti proviene da un remoto villaggio Muong sugli altopiani del Vietnam del Nord ed è giunta alla periferia di Hanoi, in un quartiere divenuto uno dei più grandi centri di produzione mondiale. La vita delle operaie si svolge secondo le regole del grande Parco Industriale di Thang Long, un mare di giovani donne scandisce la propria vita al ritmo della produzione della grande industria. Nella narrazione emerge uno scollamento nella vita della giovane operaia protagonista, dalle proprie origini, simbolo della trasformazione di una generazione che vive il passaggio dalla campagna alla società industriale.

Conclude la serata a San Gregorio Les Éternels (Belgio, 2017, 75′) di Pierre-Yves Vanderweerd, un vero e proprio capolavoro del cinema del reale. Una storia di vagabondaggio e fuga, ai confini del Nagorno- Karabakh, un’enclave armena in Azerbaigian. I personaggi che attraversano questo film, abitati dai fantasmi del genocidio e dalla guerra che ha imperversato lì per più di vent’anni, portano dentro di sé la malinconia degli eterni. “Chiamiamo ‘eterni’ coloro che soffrono della malinconia dell’eternità. Convinti che la morte non possa trionfare sulle loro vite, credono di essere condannati a vagare in attesa del giorno in cui saranno liberati dalla loro esistenza”.

A TRA - Ca’ dei Ricchi tre film in concorso. Alle 20.00 Men speak out (Belgio, 2016, 26’) di Benjamin Durand, è una sorta di road-movie che ripercorre le tappe del progetto «Men speak out», dalla sua attuazione fino alla sua conclusione: tre uomini si formano come “educatori tra pari” nella lotta contro le mutilazioni genitali femminili. Il film racconta il processo di incontro e sensibilizzazione che gli educatori intraprendono in tre diversi paesi: Belgio, Paesi Bassi e Regno Unito.

A seguire Il color del camaleón (Belgio e Cile, 2017, 88′) di Andrés Lübbert. Il giovane regista fa un ritratto psicologico del padre Jorge che, durante la dittatura di Pinochet, è diventato uno strumento nelle mani dei servizi segreti cileni che lo hanno obbligato a lavorare per loro in modo estremamente violento. Dopo una lunga serie di sofferenze l’uomo è riuscito a scappare dal Cile per giungere a Berlino est, dove è diventato un cameraman di guerra. Padre e figlio scavano insieme nelle profondità del passato incompiuto di Jorge.

A conclusione della serata Shootball (Spagna, 2017,94’) di Félix Colomer. Un documentario d’inchiesta sugli abusi sessuali che vede protagonista un insegnante di scuola che confessa il proprio crimine.

Tutte le iniziative organizzate in occasione del Sole Luna Doc Film Festival sono ad ingresso gratuito.

PATROCINI

Il sole luna Doc Film Festival, che per il quarto anno riceve la medaglia del Presidente della Repubblica italiana ed è per il 2018 inserito nel programma delle Attività dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, si svolge grazie alla collaborazione con “Cattedrale Treviso – eventi – arte e cultura, TRA- Treviso Ricerca Arte, Soundrivemotion, Scuola Superiore Mediatori linguistici di Vicenza, Lions Club. Patrocini: Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Regione Veneto, Comune di Treviso, Università degli studi Ca’ Foscari, Università degli studi di Padova-DAMS, Treviso Film Commission, Camera di Commercio di Treviso e Belluno, Federturismo Confindustria, Touring Club.

MAIN SPONSOR: Consorzio di Tutela del Prosecco Doc

SPONSOR: Sarplast, acqua San Benedetto, AON Empower Results aon, Caseificio

Ufficio Stampa Sole Luna Doc Film Festival

Laboratorio delle Parole - notizie@laboratoriodelleparole.net -

Francesca Rossini 392 9222152 - Silvia Montanari 339 8762443
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Giancarlo Garoia
 RETERICERCA (Leggi tutti i comunicati)
47122 Italia
rete.ricerca@libero.it
3338333284
Allegati
Non disponibili