ANCONA, "IOSONOUNCANE" IN CONCERTO

Giovedì 5 agosto alla Corte della Mole Vanvitelliana di Ancona Sconcerti, il festival estivo curato da ARCI, in collaborazione con Comune di Ancona e AMAT, dà appuntamento alle ore 21.30 con "Iosonouncane".
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)

ANCONA, A SCONCERTI FESTIVAL GIOVEDÌ 5 AGOSTO IOSONOUNCANE IN CONCERTO

Giovedì 5 agosto alla Corte della Mole Vanvitelliana di Ancona Sconcerti, il festival estivo curato da ARCI, in collaborazione con Comune di Ancona e AMAT, dà appuntamento alle ore 21.30 con Iosonouncane in concerto – già sold out - nel tour che prende il nome da Ira, il nuovo album uscito lo scorso 14 maggio per la rinata etichetta Numero 1 (distribuzione Sony) che per questa uscita affianca La Famosa Etichetta Trovarobato.

Ira è il frutto di un lavoro estenuante che ha attraversato un arco temporale di circa cinque anni Si tratta di un’opera monumentale, 17 tracce, 1 ora e 50 di musica, che, partendo da circa 15 ore di bozze e provini, Iosonouncane ha scritto e arrangiato in ogni singola parte, nota, accento. Ira è quindi il lavoro in cui il musicista delinea la sua figura di compositore e arrangiatore, andando ben oltre quella di cantautore e producer. Il disco è stato concepito seguendo alcuni punti fermi: un ensemble preciso per il quale scrivere, una serie di musicisti sui quali modellare strutture, arrangiamenti, timbri, dinamiche, trame vocali. I musicisti che hanno suonato nel disco sono: Mariagiulia Degli Amori, Serena Locci, Simona Norato, Simone Cavina, Francesco Bolognini e Amedeo Perri. Il risultato finale dipinge un paesaggio sonoro fitto e sconfinato in cui si intrecciano elettronica, psichedelia, echi del Maghreb e reminiscenze jazz. IRA segna infine una nuova tappa nella collaborazione con Bruno Germano, già produttore di Dieassieme allo stesso Iosonouncane. Iosonouncane sul palco della Mole sarà affiancato daAmedeo Perri e Bruno Germano, Azzurra Fragale alla regia del suono e Giuseppe Tomasi al disegno luci.

Iosonouncane è un musicista sardo nato nel 1983. All’inizio del decennio scorso si trasferisce a Bologna, dove ancora risiede e lavora. Dopo aver suonato insieme alla sua band Adharma, inizia a pubblicare sulla piattaforma myspace alcune canzoni con il moniker Iosonouncane, interamente composte e suonate da lui con utilizzo di loop e campionatori. Questo percorso lo porterà alla pubblicazione de La Macarena Su Roma (Trovarobato, 2010), album che fa parlare di sé per la fusione di elettronica lo-fi, cantautorato classico e uno sguardo sempre acuto sulla cronaca del momento in cui è stato scritto. Un esordio che è quasi un comizio elettronico che ha trovato l’urgenza della propria voce dalla postazione di un grigio call center bolognese. Dopo il lungo tour de La Macarena, Iosonouncane si ritira per scrivere Die, che uscirà per Trovarobato nel marzo del 2015, un affresco lirico, che racconta dell’uomo, di un uomo e una donna, archetipi immersi nella natura. Die è stato l’album che ha consacrato Iosonouncane come il musicista di riferimento per l’intero panorama italiano. Ai primi posti delle classifiche di gradimento è tuttora un long-seller, più volte ristampato ed esaurito. A novembre 2020 il brano Stormi è stato certificato Disco d’Oro dalla FIMI. Ha firmato la colonna sonora dei documentari Follow The Paintings e Marghe e Giulia: una vita in diretta, entrambi diretti da Alberto Gottardo e in onda su Sky. Parallelamente all’attività di compositore, Iosonouncane lavora come produttore artistico: nel 2018 ha prodotto il disco Infedele di Colapesce e nel 2019 firma il ritorno di Dino Fumaretto con l’album Coma. Alla fine del 2020 è uscito il 7’’ Novembre / Vedrai Vedrai con il quale ha debuttato per la rinata Numero 1, storica etichetta italiana.

Informazioni: AMAT 071 2072439. Biglietteria alla Mole dalle ore 20 del giorno del concerto.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Allegati
Non disponibili