IL “CODICE ROSSO” IN CASSAZIONE: DIALOGO ACCESO TRA AVVOCATI E MAGISTRATI

L'evento interessante. Grandissima partecipazione in Corte di Cassazione in occasione del convegno, organizzato nella giornata di oggi dalla Commissione Progetto Donna dell’Ordine degli Avvocati di Roma. In una sala degli avvocati gremita in ogni ordine di posto, si è tenuto un dibattito, a tratti assai acceso ma sempre corretto e leale, tra avvocati e magistrati. In particolare sono state oggetto di analisi le novità della legge n. 69 del 2019.
Roma , (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni)

Grandissima partecipazione in Corte di Cassazione in occasione del convegno, organizzato nella giornata di oggi dalla Commissione Progetto Donna dell’Ordine degli Avvocati di Roma. In una sala degli avvocati gremita in ogni ordine di posto, si è tenuto un dibattito, a tratti assai acceso ma sempre corretto e leale, tra avvocati e magistrati. In particolare sono state oggetto di analisi le novità della legge n. 69 del 2019 e i suoi limiti applicativi, soprattutto con riferimento alle nuove modalità di controllo del sottoposto alle misure cautelari e della disciplina intertemporale.

Degni di nota, tra i tanti autorevoli, sono stati gli interventi del Giudice Valerio de Gioia e dell’Avvocato Gassani che, quali curatore dell’opera, “Codice Rosso”, edito da LaTribuna, hanno dato appuntamento a tutti al congresso di venerdì 11 ottobre, ore 9,30 organizzato dall’Ami - Associazione Matrimonialisti Familiaristi Italiani - presso l’hotel Cicerone di Roma.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
MIchel Maritato
 Associazione Assotutela (Leggi tutti i comunicati)
roma
michelmimaritato@gmail.com
Allegati