Mondoflex spiega in che modo rinfrescare il letto nei mesi estivi

In estate il caldo si fa sentire anche di notte, rendendo spesso il sonno difficile e disturbato: ecco i preziosi consigli di Mondoflex su come rendere più fresco il proprio letto e l’ambiente in cui si dorme durante i mesi più caldi e afosi.
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - varie)

Milano, luglio 2021. Ci siamo, è arrivata l’estate e con essa anche il temuto caldo: di notte, chi non possiede un buon impianto di climatizzazione o non ne può usufruire di continuo ha vita dura. Infatti, quando la temperatura dell’ambiente è elevata, anche il nostro corpo fa fatica ad abbassare la propria e di conseguenza avverte caldo e tende a sudare. Per non parlare poi della sensazione di calore che proviene da materasso e cuscino durante le nottate più afose: d’estate il risultato è che l’insonnia fa capolino e dormire sereni diventa sempre più un sogno irrealizzabile

A questo proposito, l’esperienza di Mondoflex - leader nella vendita di reti, materassi, guanciali e divani - suggerisce che trovare un modo per rinfrescare il letto anche in estate è possibile, serve solo qualche piccolo accorgimento.

Prima di tutto si parte dalla scelta dei materiali: infatti, sono soprattutto i tessuti di cui è composta la vostra biancheria in camera da letto che possono fare la differenza. Preferite lenzuola in fibre naturali, come il lino o il cotone: si tratta di materiali molto freschi e leggeri, oltre che traspiranti e in grado di mantenere il letto asciutto. 

Puntate su un copri-materasso in fibre termoregolatrici come quelli con tecnologia Outlast, che assorbono, immagazzinano e rilasciano il calore controllando umidità e temperatura. Una valida alternativa sono anche i tessuti 3D, con piccolissime sfere che assorbono il calore a temperature elevate e, viceversa, lo rilasciano quando c’è più fresco. Tra le fibre naturali, invece, il Tencel - estratto dalla cellulosa del legno di eucalipto - è ottimo, con la sua resistenza e morbidezza, ideale per le pelli sensibili.

E il cuscino? Girarlo e rigirarlo alla ricerca del lato più fresco su cui appoggiarsi è un classico durante le notti estive. Anche in questo caso, d’estate accade che il guanciale tenda ad assorbire e poi rilasciare il calore corporeo, aumentando la sensazione di caldo e umido nel letto. Grazie ai consigli di Mondoflex, tuttavia, dormire su un cuscino più fresco diventa molto semplice: infatti, per risolvere il problema occorre optare per un guanciale termoregolatore in memory foam, come il nostro Sogno Blu con schiuma visco-elastica e sfere in PCM che assorbono il calore, oppure il sistema Viscogel che aiuta a regolare il microclima corporeo. Se invece volete scegliere un cuscino naturale, Mondoflex vi consiglia quello con doppia imbottitura: piuma per l’inverno e lino per l’estate. 

Fondamentale per un buon riposo estivo è poi la questione del materasso, da scegliere confortevole e in grado di mantenere il letto fresco: fra i materiali dei materassi in memory foam, ad esempio, il Breeze Memory ha una struttura alveolata per rendere la schiuma viscoelastica molto traspirante. Una traspirazione ottimale, tuttavia, dipende anche dal guscio: ad esempio, quello del Pascoli è in Tencel. Molti modelli di materasso utilizzano fibre tessili in 3D o materiali traspiranti che garantiscono il passaggio dell’aria per evitare la formazione di umidità e aiutano a mantenere la temperatura corporea termoregolandosi sia per il freddo che per il caldo.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Allegati