La piattaforma Smart Metering di Qundis si evolve con la possibilità di gestire le reti da remoto e le comunicazioni crittografate

La soluzione completa di Qundis basata sul sistema cloud per la raccolta dei dati relativi ai consumi energetici si aggiorna con la versione 3.2
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - varie)

QUNDIS apporta importanti aggiornamenti alla propria piattaforma di Smart Metering (Q SMP) giunta alla versione 3.2.

La piattaforma Smart Metering di QUNDIS rappresenta una soluzione completa basata sul sistema “cloud” per la raccolta dati dei consumi energetici. Associato al sistema di telelettura Automatic Meter Reading (Q AMR), Q SMP fornisce - ai service provider o chi si occuperà del data management - i dati dei contatori desiderati in modo completamente automatico via e-mail o SFTP e in differenti formati di file.

Tra le principali novità apportate, la piattaforma si apre alla possibilità di poter gestire le reti da remoto e, quindi, predisporre una manutenzione a distanza dell’impianto. Grazie a questa nuova funzione, gli utenti di Q SMP potranno modificare le modalità operative della rete da qualsiasi postazione, senza necessità di intervenire in loco nell’immediato.

Tra le ulteriori nuove feature di Q SMP va segnalata la possibilità di gestire la crittografia delle comunicazioni dei dispositivi QUNDIS ed anche di terze parti. Tutti i dispositivi radio di ultima generazione di QUNDIS dispongono di crittografia AES (Advanced Encryption Standard), quindi di una cifratura a blocchi a chiave simmetrica che consente di rendere leggibili le letture dell’utente esclusivamente se si è in possesso della chiave relativa. Q SMP, nello specifico, invia al cliente un “electronic delivery note” che include tutti i dettagli legati ai contatori e le relative chiavi di codifica: solo applicando queste chiavi, la piattaforma restituirà i telegrammi decodificati.

Ancora, l’ultima versione di Q SMP consente di creare delle “sedi” virtuali costituite da uno o più Q gateway 5.5 direct consentendo la gestione di un'unica lista di contatori all’interno dell’impianto e di conseguenza il merge di tutti i dati di consumo in un unico file report da inviare ai vari service provider o responsabili del data management.  

Q SMP, inoltre, mette a disposizione le “Application programming interface” (API), che offrono la possibilità agli addetti ai lavori di interagire direttamente con il server al fine di automatizzare le principali procedure di gestione dei gateway e della piattaforma, senza necessità di interazione umana.  

Q SMP, infine, consente di soddisfare i requisiti della Direttiva sull’Efficienza Energetica (EED) che si applicano ai dispositivi di lettura remota dei contatori, ormai obbligatori per le nuove installazioni dal 25 ottobre 2020 e prossimi all’obbligatorietà per le installazioni esistenti (a partire dal 31 dicembre 2026).

Tra gli ulteriori vantaggi di Q SMP si segnalano:

  • risparmi di tempo e di costi legati ad una configurazione veloce e ad una manutenzione proattiva;
  • gestione esternalizzata dei dati che rende superflua una complessa infrastruttura IT interna
  • tecnologia all'avanguardia (con l’utilizzo del cloud di IBM);
  • disponibilità permanente dei dati grazie ad una moderna tecnologia di trasmissione indipendente dai sistemi operativi;
  • utilizzo dei dispositivi di misurazione esistenti grazie allo standard di trasmissione aperto;
  • gestione della trasmissione mobile dei dati;
  • Possibilità di consultare le informazioni sul consumo in qualsiasi momento dell'anno
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Stefano Turi
 SEIGRADI SRL (Leggi tutti i comunicati)
Via Cavallotti 15
20122 Milano
[email protected]
02 84560801
Allegati