Ai confini del mondo

Mercoledì 10 dicembre, alle ore 19, sarà inaugurata presso la Galleria Mediterranea di Saverio Ammendola la personale fotografica di Viviana Rasulo, dal titolo “Ai confini del mondo”, a cura di Marco Monteriso. La mostra fotografica nasce dopo due viaggi ai confini del mondo (il primo in Mongolia e il secondo in Canada, entrambi recentemente intrapresi dalla fotografa) come riflessione sul fenomeno di nomadismo umano, quello dei popoli della Mongolia, e animale, quello degli orsi polari.
Napoli, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) Mercoledì 10 dicembre, alle ore 19, sarà inaugurata presso la Galleria Mediterranea di Saverio Ammendola la personale fotografica di Viviana Rasulo, dal titolo “Ai confini del mondo”, a cura di Marco Monteriso.
La mostra fotografica nasce dopo due viaggi ai confini del mondo (il primo in Mongolia e il secondo in Canada, entrambi recentemente intrapresi dalla fotografa) come riflessione sul fenomeno di nomadismo umano, quello dei popoli della Mongolia, e animale, quello degli orsi polari. In entrambi i casi, il nomadismo dell'uomo e dell'orso è funzionale per la loro sopravvivenza ed è legato a condizioni climatiche ed ambientali molto sfavorevoli, tanto da mettere a rischio la stessa specie.
Lo scopo che Viviana Rasulo si prefigge attraverso questo progetto è la rivalutazione delle diversità culturali ed ambientali, ponendo luce su realtà che integrano in loro stesse una capacità di sopravvivenza scevra da contaminazioni e tecnologie e in cui esistono ecosistemi ancora integri da salvaguardare.
La mostra sarà aperta al pubblico dal 10 dicembre 2014 all’8 gennaio 2015.

Viviana Rasulo è una pediatra partenopea appassionata di fotografia. Ha esposto per la prima volta nel 2011 presso la Chiesa di Santa Maria Maggiore alla PietraSanta organizzando un'installazione multimediale articolata con mostra fotografica, musica Africana, teatro sui quattro elementi, installazione che è stata successivamente ospitata anche dalla libreria Eva Luna (P.zza Bellini), dalla Galleria Akneos di Napoli, dal Cinema America e dal Museo del Lupo nel Parco Nazionale d'Abruzzo. Successivamente, con la direzione del fotografo AFIP Marco Monteriso, ha focalizzato il proprio interesse sui ritratti e sulle foto da studio, dando vita ad un lavoro che ha portato la fotografa alla realizzazione di Photoproject 365. Questo progetto raccoglie le fotografie scattate, una al giorno, nei 365 giorni di un anno, ad un bambino da lei visitato. La mostra è stata esposta al Giardino dell'orco, sul Lago D'averno, in collaborazione con l'ospedale Santo Bono di Napoli per una raccolta fondi. Al momento Viviana Rasulo dirige il proprio campo d’interesse alla fotografia di reportage e documentaristica, grazie all’incontro con Luca Bracale, fotografo che collabora, fra l’altro, con National Geographic, e che l’ha guidata e supportata anche durante i viaggi in Mongolia e nel mar Artico durante i quali sono state scattate le fotografie esposte in questa occasione.

Viviana Rasulo - “Ai confini del mondo”
a cura di Marco Monteriso (AFIP)
Vernissage mercoledì 10 dicembre, ore 19. Mostra aperta al pubblico dal 10 dicembre 2014 all’8 gennaio 2015
Orari mostra: 11 - 19.30 chiusi domenica
Mediterranea - via Carlo De Cesare 60, Napoli
081403310
Info e contatti: [email protected] ; [email protected]
Promozione: Chiara Reale
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Saverio Ammendola
La Mediterranea arte srl
via carlo de cesare,60
80132 Napoli Italia
[email protected]
081403310