Al Reggio Film Festival le storie a fumetti di Daniel Cuello

Incontro con proiezioni, lunedì 12 novembre 2018.
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) L’artista argentino sarà protagonista, lunedì 12 novembre, di un incontro con proiezioni. In programma anche molti cortometraggi internazionali sul tema dello specchio.

«Come tutti ho iniziato a disegnare da bambino. Solo che non ho mai smesso. Sono nato a Córdoba (Argentina) ma vivo in Italia da parecchi anni e nonostante questo non ho mai imparato a fare la pasta al dente»: Daniel Cuello si presenta.

E continuerà a farlo lunedì 12 novembre alle ore 21 al Cinema Rosebud di Reggio Emilia, ospite della diciassettesima edizione del Reggio Film Festival.

«Daniel Cuello è argentino di nascita, italiano di adozione ma più che altro fumettista» spiega il direttore artistico Alessandro Scillitani «Nel suo sangue ci sono circa sette nazionalità diverse. Autodidatta, da anni pubblica graphic novel, racconti brevi, illustrazioni e tante, tantissime vignette, molte delle quali raccolte nel volume Guardati dal beluga magico, pubblicato da BAO Publishing nel 2018. Sempre Per Bao, nel 2017, pubblica Residenza Arcadia, il suo primo graphic novel ed è ora al lavoro sul suo prossimo libro, che uscirà in libreria nell’autunno 2019».

Dopo l’incontro con proiezioni dedicato a Daniel Cuello, è in programma una selezione internazionale di cortometraggi sul tema Specchio/Mirror, a cui l’edizione 2018 del Reggio Film Festival è dedicata: «Copy Shop è un corto del noto regista austriaco Virgil Widrich che ha avuto numerosi riconoscimenti e ha concorso all'Oscar. È la storia di un uomo che copia sé stesso fino a riempire il mondo. Mamon di Alejandro Damiani (Uruguay-Messico) è travolgente e mostra in chiave surreale il muro che Trump ha voluto erigere tra USA e Messico. Trump è ritratto come una sorta di mecha robot. Dawn dell'inglese Jorn Threlfall, presentato in anteprima italiana, parla di bomba atomica, di vecchi contadini e di un giovane Navajo. H di Roberto Biadi, spagnolo, è un corto d'animazione sulla follia di Hitler».

Incontro e proiezioni sono ad ingresso libero e gratuito.

Il Cinema Rosebud si trova in via Medaglie d’Oro della Resistenza 6 a Reggio Emilia.

Info e programma dettagliato: http://www.reggiofilmfestival.it/.

Reggio Film Festival è diretto da Alessandro Scillitani e organizzato da Cine Club Reggio - FEDIC con il contributo di Regione Emilia Romagna e Comune di Reggio Emilia. In collaborazione con Ufficio Cinema Comune di Reggio Emilia, Centro Interculturale Mondinsieme di Reggio Emilia, Assessorato alla Città Internazionale Comune di Reggio Emilia, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Fondazione Nazionale della Danza - Aterballetto, Nuovo Teatro San Prospero di Reggio Emilia, Teatro dell'Orsa, Punto Einaudi di Reggio Emilia, Associazione Iniziativa Laica di Reggio Emilia, Oratorio Regina Pacis - Capitol Spritz di Reggio Emilia, Liceo Artistico "G. Chierici" di Reggio Emilia. Sponsor: Grissin Bon, Blueshape, RCF, Energee3. Sponsor tecnico: TR Media.


Ufficio stampa Michele Pascarella
346 4076164 michelepascarellateatro@gmail.com
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Giancarlo Garoia
 RETERICERCA (Leggi tutti i comunicati)
47122 (Bologna) Italia
rete.ricerca@libero.it