Teatro classico e teatro in musica per il gran finale de “Il viaggio continua”

Gran finale per “Il viaggio continua” tra teatro tradizionale e teatro in musica, tra teatro “Pietro Aretino” e area archeologica di Castelsecco. La rassegna di saggi-spettacolo della Libera Accademia del Teatro volge alla conclusione con l’ultima settimana di appuntamenti che vedranno per protagonisti decine di allievi-attori in un programma particolarmente ricco e variegato.
arezzo, (informazione.it - comunicati stampa - spettacolo)

Gran finale per “Il viaggio continua” tra teatro tradizionale e teatro in musica, tra teatro “Pietro Aretino” e area archeologica di Castelsecco. La rassegna di saggi-spettacolo della Libera Accademia del Teatro volge alla conclusione con l’ultima settimana di appuntamenti che, a partire da martedì 28 giugno, vedranno per protagonisti decine di allievi-attori in un programma particolarmente ricco e variegato. Il calendario, inserito nel circuito della Rete Teatrale Aretina, proporrà sei diversi spettacoli che permetteranno di vivere un percorso nell’arte teatrale nelle sue diverse forme con omaggi ai grandi autori del passato e con produzioni originali frutto di un lavoro di interpretazione e di scrittura direttamente dei gruppi e dei maestri della scuola aretina.

I primi saggi saranno ospitati dal teatro “Pietro Aretino” di via Bicchieraia e proporranno un connubio tra recitazione, canto e danza per due serate dedicate al teatro in musica in cui saranno presentate produzioni nate dalla regia di Amina Kovacevich, con il contributo per le coreografie di Stefania Pace e per la direzione musicale di Alessandra Cartocci e Stefano Graverini. Martedì 28 giugno alle 19.00 e mercoledì 29 giugno alle 21.30 è previsto “Sognando La La Land” del corso Musical Avanzato in cui verrà proposta una riflessione sull’importanza di nutrire la propria vita con i sogni e un invito a mettersi in gioco per realizzarli; martedì 28 giugno alle 21.30 e mercoledì 29 giugno alle 19.00, invece, sarà la volta di “Aladin” con il corso Musical Junior che metterà in scena la celebre storia tratta da “Le mille e una notte”. Nei due giorni successivi è in programma “I prossimi sposi” del gruppo Junior di Uberto Kovacevich che, giovedì 30 giugno alle 21.30 e venerdì 1 luglio alle 19.00, presenterà una divertente riscrittura del capolavoro manzoniano in un turbinio di gag, giochi di parole, battute e intrusioni irriverenti.

“Il viaggio continua” proseguirà poi nell’area archeologica di San Cornelio con tre spettacoli di ispirazione classica che ben si calano nel suggestivo contesto circostante e che, alle 19.00 in attesa del tramonto del sole, apriranno la stagione estiva di Castelsecco. Questi ultimi tre saggi sono curati dalla regia di Andrea Biagiotti e vedranno alternarsi sul palco tre gruppi di adulti dei corsi Ostinati. Sabato 2 luglio e domenica 3 luglio è previsto un doppio omaggio alle commedie greche di Aristofane con “Le donne al Parlamento” e “Le Rane - Aristofane cabaret”: il primo spettacolo tratterà i temi della disparità di genere attraverso la difficoltà delle donne a farsi spazio nella sfera politica e amministrativa, poi il secondo vedrà personaggi estremi e esilaranti ripercorrere il viaggio di Dioniso fino agli inferi con l’obiettivo di trovare un tragediografo in grado di salvare Atene dal declino vissuto a causa della perdita dell’arte e del teatro. Per la conclusione della rassegna della Libera Accademia del Teatro sarà poi necessario attendere un’ulteriore settimana e arrivare fino a sabato 9 luglio con “Carmina Vini” in cui verrà proposta una parabola sul vino nella doppia accezione di oggetto sacro e oggetto sacrilego, con un percorso che parte dalla mitologia, passa dalle nozze di Cana e arriva fino ai racconti della tradizione toscana degli anni ‘50.

Il programma completo de “Il viaggio continua” è disponibile sul sito www.liberaccademia.com o sulla pagina facebook “Libera Accademia del Teatro”; per informazioni è possibile telefonare allo 0575/266.86 o scrivere a [email protected].

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr