IMU. La CTP di Lecce annulla avviso di autotutela parziale notificato oltre il termine di cinque anni

eccezioni di diritto e di merito formulate dall’avvocato Maurizio Villani
lecce, (informazione.it - comunicati stampa - economia)

La Commissione Tributaria Provinciale di Lecce – Sez. 2 – con la sentenza n. 1154/2021 resa a seguito dell’udienza del 14 luglio u.s., in accoglimento delle eccezioni di diritto e di merito formulate dall’avvocato Maurizio Villani, ha totalmente annullato l’avviso di autotutela parziale per l’IMU anno 2014 perché notificato oltre il termine di decadenza di cinque anni. Il principio stabilito dai giudici di merito per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è a dir poco significativo. Infatti, sembra logico far derivare da quanto riportato che, mentre l'integrazione o la modificazione in aumento dell'accertamento originario deve necessariamente formalizzarsi nell'adozione di un nuovo avviso di accertamento - specificamente motivato a garanzia del contribuente che ne è destinatario - il quale si aggiunge a, ovvero sostituisce, quello originario; l'integrazione o la modificazione in diminuzione, non integrando una "nuova" pretesa tributaria, ma soltanto una pretesa "minore", non necessita di una forma o di una motivazione particolari. Al netto dell’indicazione di forma dell’atto, nulla si esplicita con riferimento alla possibilità, per l’Amministrazione, di derogare agli ordinari termini decadenziali, non potendosi dedurre questa circostanza in via implicita e in assenza di una inequivocabile statuizione in tal senso (come pare aver illegittimamente ipotizzato, senza ulteriori esitazioni, il Comune resistente).

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
giovanni d'agata
 provincia di lecce (Leggi tutti i comunicati)
via belluno
73100 lecce
[email protected]
3889411240
Allegati