Preti sposati, proposta al Papa per il 2018: rivedere le norme sul celibato

Il Movimento internazionale dei sacerdoti lavoratori sposati rilancia la riforma della teologia del sacerdozio per una riforma della Chiesa.
Roma, (informazione.it - comunicati stampa - varie) Il teologo Andrea Grillo, che nella scorsa doppia assise del 2014 e 2015 ha appoggiato le tesi della corrente novatrice circa la morale familiare, ha una proposta: un Sinodo sul ministero ordinato nella chiesa. Che, tradotto, significa “la formazione dei presbiteri e la possibilità di ordinazione di uomini sposati”. Questione delicatissima, quella del celibato, che lo stesso Francesco ha più volte toccato in interviste e interventi ufficiali, sempre ribadendo che il celibato è una buona cosa e non lasciando presagire cambiamenti imminenti su tale prassi. In particolare, tornando dal viaggio in Terrasanta, nella primavera del 2014, a domanda di un giornalista rispose: “La chiesa cattolica ha preti sposati, nel rito orientale. Perché il celibato non è un dogma di fede, è una regola di vita che io apprezzo tanto e credo che sia un dono per la chiesa. Non essendo un dogma di fede, sempre c’è la porta aperta”.
Preti sposati, proposta al Papa per il 2018: rivedere le norme sul celibato

La proposta di Grillo si rifà al discorso tenuto al Sinodo del 1999 dal cardinale Carlo Maria Martini, che descriveva alcuni “sogni” che lo accompagnavano. Il terzo di questi ruotava attorno alla speranza di poter “sciogliere qualcuno di quei nodi disciplinari e dottrinali” che hanno a che fare con “la carenza in qualche luogo già drammatica di ministri ordinati e alla crescente difficoltà per un vescovo di provvedere alla cura d’anime nel suo territorio con sufficiente numero di ministri del Vangelo e dell’eucaristia”. Carenza che ormai inizia a vedersi bene anche in Italia, con i vescovi tramutati in alchimisti per assicurare almeno la celebrazione della messa domenicale nelle parrocchie (spesso, senza riuscirci): per citare un caso, l’arcidiocesi di Udine, erede diretta del Patriarcato di Aquileia, è in procinto di ridurre le foranie (gruppi di parrocchie) dalle ventiquattro di oggi a dieci. Carenza acclaratada ancora più tempo in intere regioni del pianeta care a Francesco, come l’America meridionale.

fonte: ilfoglio.it
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Sacerdoti Sposati
 Sacerdoti Lavoratori Sposati (Leggi tutti i comunicati)
(Roma) Italia
sacerdotisposati@alice.it
+39 342 351 9619
Allegati
Preti sposati: Movimento dei sacerdoti lavoratori sposati rilancia il dibattito sul celibato dei preti Preti sposati: Movimento dei sacerdoti lavoratori sposati rilancia il dibattito sul celibato dei preti  -  Papa Bergoglio recentemente ha dichiarato: “Non è un dogma, quindi può essere cambiata… E’ nella mia agenda”. Giuridicamente è una legge invalida, perché il diritto canonico non può andare contro al diritto divino: il sacramento del…
Preti sposati: le scuse di Papa Francesco dovrebbero avviare riforme nella chiesa Preti sposati: le scuse di Papa Francesco dovrebbero avviare riforme nella chiesa  -  Questo progressismo tanto pubblicizzato non si dovrebbe manifestare in azioni concrete nei confronti minoranze emarginate nella Chiesa. "Non sarebbe finalmente ora di aprire un dibattito diretto e pubblico con gli altri prelati che esprimono posizioni…
Preti sposati, Papa Francesco e Card. Müller stravolgono la teologia dei carismi con errori sul celibato Preti sposati, Papa Francesco e Card. Müller stravolgono la teologia dei carismi con errori sul celibato  -  Davanti alle “tensioni” che spesso nella Chiesa accompagnano il processo di riconoscimento della validità di un nuovo Movimento, cioè ai “momenti di prova nel discernimento dei carismi”, la Congregazione della Dottrina della Fede “intende…
Papa Francesco stravolge la teologia del Giubileo sui sacerdoti: preti sposati emarginati Papa Francesco stravolge la teologia del Giubileo sui sacerdoti: preti sposati emarginati  -  Le origini del Giubileo risalgono all'Antico Testamento. Infatti la parola "giubileo" deriva da Jubilaeum che a sua volta deriva dalle tre parole ebraiche Jobel (ariete), Jobil (richiamo) e Jobal (remissione). Nel capitolo XXV del Levitico, infatti,…
Se la Chiesa vuole sopravvivere, la vera riforma da fare è quella del celibato dei preti e la riammissione dei preti sposati Se la Chiesa vuole sopravvivere, la vera riforma da fare è quella del celibato dei preti e la riammissione dei preti sposati  -  Il rapporto tra sacerdoti e pedofilia purtroppo ricorre nella storia . La Commissione di psichiatri incaricata dal Vaticano di far luce sullo scandalo dei preti pedofili è arrivata a un risultato straordinario e semplicissimo.…
Loading....